Migranti / World News

5 migranti afghani illegali arrestati dalla polizia ceca con l’aiuto del K9

5 migranti afghani illegali arrestati dalla polizia ceca con l’aiuto del K9

La polizia ceca ha arrestato cinque migranti afghani privi di documenti che sono entrati nella Repubblica Ceca nascosti in un camion bulgaro, tre dei quali catturati con l’aiuto di un cane poliziotto.

Alla fermata di sosta dell’autostrada D1, l’autista ha notato i migranti nel semirimorchio. Fonte: notiziario ceco Idnes.cz.

Il dispatcher della società di logistica ha poi contattato la polizia ceca intorno alle otto e mezza di sera e ha detto loro del sospetto del camionista.

L’autista stava dormendo nella cabina del camion quando un movimento sospetto nel semirimorchio lo ha svegliato.

“Quando ha aperto il semirimorchio, cinque persone sconosciute sono saltate fuori e sono fuggite”, ha dichiarato la portavoce della polizia Dana ‘rtkov.

L’autista ha detto alla polizia che non sapeva quando e dove i migranti erano entrati nel semirimorchio.

Tutte le pattuglie della polizia disponibili si sono unite immediatamente alla ricerca dei fuggitivi. Un ufficiale ha poi trovato due migranti nella vicina città di Màn poco prima delle 22:00.

“Non avevano alcun documento con loro, così la polizia li ha arrestati e consegnati ai loro colleghi del Dipartimento di Polizia Estera”, ha detto il portavoce della polizia.

Circa 45 minuti dopo, la polizia è riuscita anche a rintracciare gli altri tre stranieri con l’aiuto di un K9 della polizia. Il cane ha guidato gli ufficiali lungo i binari e sotto un ponte autostradale dove i tre migranti hanno cercato di nascondersi. Anche questo gruppo di migranti clandestini era privo di documenti.

Gli investigatori hanno stabilito che tutti e cinque i migranti provengono dall’Afghanistan. Solo uno di loro è un adulto, mentre gli altri quattro sono presumibilmente adolescenti, tuttavia, nessuno di loro è stato in grado di dimostrare la loro identità ed età.

Dopo aver eseguito tutte le procedure necessarie, tra cui una visita medica e un test per COVID-19, sono stati collocati in strutture specializzate.

Mentre i migranti minorenni sono stati portati in una struttura per stranieri minori, l’adulto è stato collocato in una struttura per stranieri adulti detenuti. Allo stesso tempo, è stato avviato un procedimento di espulsione.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento