World News

Adolescente danese assalito nel sobborgo islamizzato da nove uomini che hanno cercato di buttarlo sui binari del treno

Adolescente danese assalito nel sobborgo islamizzato da nove uomini che hanno cercato di buttarlo sui binari del treno

Gli attacchi non provocati e motivati ​​dal punto di vista razziale contro gli adolescenti nativi europei da parte di bande di migranti sono un problema crescente che i tradizionali partiti di centro-sinistra e di centro-destra continuano a ignorare.

Lo scorso venerdì sera, il diciassettenne Marcus Aroli, un danese, era con sua sorella alla stazione ferroviaria di Tåstrup, nella parte occidentale di Copenaghen, quando decisero di prendere un treno per la stazione di Albertslund per comprare una bibita al 7/11 poiché non c’era un negozio di quel tipo a Tåstrup. Fonte: Dcument.no.

Non appena sono sceso dal treno, mia sorella e una delle sue amiche ci indicano alcune persone che stavano aspettando in fondo all’ingresso della piattaforma“, ha detto Marcus Aroli.

Successivamente, ho chiesto cosa volessero dire, ma prima di rendermene conto, un ragazzo di circa 15 anni con i capelli neri ricci mi è venuto incontro senza motivo e mi ha dato un pugno in faccia, facendo sì che il labbro superiore si aprisse e iniziasse a sanguinare“.

Ho tentato di fuggire, ma un altro uomo del gruppo mi fece inciampare in modo che cadessi a terra.

Il gruppo di uomini mi ha circondato e hanno fatto molti altri tentativi per spingermi giù sui binari del treno.

Secondo Aroli, fecero l’ultimo tentativo di spingerlo sui binari proprio mentre il treno stava arrivando sul binario.

Ho corso quindi fino a quando non sono arrivato alla fine della piattaforma dove c’erano solo binari. Da lì ho saputo che dovevo tornare indietro e superarli, quindi ovviamente mi hanno colpito di nuovo e mia sorella ha iniziato a piangere ”.

Alla fine sono caduto, e ho visto che stavano per colpirmi in testa, quindi preso dal panico ho preso un confezione di 4 birre e le ho lanciate alla testa di una nella banda in modo che le lattine si rompessero.

Mi sono alzato rapidamente e sono corso verso l’uscita dalla piattaforma. Sono quindi corso di nuovo verso la piattaforma e fuori sui binari.

Fortunatamente, la banda non ha toccato mia sorella o le sue amiche. La loro completa attenzione era rivolta a me. ““C’erano circa 30 persone presenti durante l’attacco, ma solo 9 di loro hanno preso parte all’attacco.

Se qualcuno ha visto o sentito qualcosa di questa sera, contatti la polizia il prima possibile, in quanto potrebbero decidere di farlo di nuovo “.

Marcus ha avvertito i suoi amici su Facebook:

STAI LONTANO DALLA STAZIONE ALBERTSLUND DI SERA! – Sono malati di testa e non li conoscevo nemmeno! POTREI ESSERE MORTO!

Secondo le statistiche danesi del 2017, il 23,2 percento dei residenti nel comune di Albertslund sono “immigrati non occidentali“, che significa musulmano o africano.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento