Opinioni / World News

‘Allahu Akbar!’ BBC trasmette per la prima volta la chiamata islamica alla preghiera

‘Allahu Akbar!’ BBC trasmette per la prima volta la chiamata islamica alla preghiera

Global Village Space ha riferito Mercoledì che “la BBC per prina inizia la trasmissione di preghiere musulmane sulla sua rete”.

Nella Gran Bretagna di oggi, è straordinariamente improbabile che la BBC smetterà di trasmettere l’adhan, la chiamata islamica alla preghiera, una volta che la pandemia coronavirus sarà finita.

È stata superata una linea culturale. E le implicazioni di questo, al di là delle attese osanna dei soliti sostenitori del globalismo e del multiculturalismo, sono inquietanti.

Secondo Global Village Space, “diversi imam alle 5:50 am trasmetteranno ogni settimana il Venerdì da 14 stazioni radio locali della BBC.

L’imam recita versetti del Sacro Corano e citazioni del Santo Profeta prima di pronunciare il sermone e guidare gli ascoltatori nelle preghiere. Il programma si intitola “Riflessioni islamiche”.

Gli accordi sono stati presi per facilitare la comunità musulmana al mese di Ramadan fino alla fine di aprile.”

La BBC è senza dubbio entusiasta di farlo, in quanto dimostra quanto sia “inclusiva” la mega-rete e quanto sia accogliente la società britannica.

Chris Burns, il capo della BBC Local Radio, si è compiaciuto, dicendo: “La radio locale deve collegare le comunità, e speriamo che queste riflessioni settimanali vadano in qualche modo ad aiutare i musulmani a sentire un senso di comunità mentre sono isolati”.

Phil Upton, presentatore della BBC CWR, ha aggiunto: “Ramadan è a poche settimane di distanza e apprezzo che per molti questo sia un grande vuoto da riempire con ben un’ora e mezza della giornata, soprattutto la sera, nel mese di Ramadan, trascorso nella vostra moschea locale.

Con la chiusura di molte moschee locali a causa dell’epidemia di coronavirus c’è una tristezza travolgente per la perdita della vostra connessione spirituale che può essere ottenuta dalle preghiere congregazionali, quindi stiamo cercando di riempire il vuoto in qualche modo con le riflessioni islamiche”.

Beh, è meraviglioso, ma quando la BBC trasmette la chiamata islamica alla preghiera, cosa sta trasmettendo esattamente? L’adhan, pregato in arabo, fa così:

  • Allah è più grande (Allahu akbar); intonato quattro volte.
  • Attesto che non c’è Dio se non Allah (Ashhadu anna la ila mal Allah); intonato due volte.
  • Attesto che Maometto è il Profeta di Allah (Ashhadu anna Muhammadan rasul Allah); intonato due volte.
  • Venite alla preghiera (Hayya alas salah); intonato due volte.
  • Venite alla sicurezza / salvezza (Hayya alal falah); intonato due volte.
  • Allah è più grande (Allahu akbar); intoned due volte.
  • Non c’è Dio se non Allah (La ilah malato Allah); intonato una volta.

Dr. Gavin Ashenden, ex cappellano della regina britannica, che ha rassegnato le dimissioni per protesta contro la lettura del Corano in una chiesa scozzese, ha osservato che “la chiamata musulmana alla preghiera è un pezzo drammatico di trionfalismo islamico.
Proclama la superiorità dell’Islam su tutte le altre religioni, e così facendo getta Gesù nel ruolo di un ciarlatano e di un bugiardo.
Il dio musulmano, Allah, è inconoscibile e non ha figli.
Gesù era, quindi, una frode nel rivendicare che Egli e il Padre sono uno” “.

La BBC, l’agenzia di radiodiffusione finanziata dal governo di una terra apparentemente cristiana, è davvero saggia a trasmettere una dichiarazione della superiorità di un’altra fede, che dirige i suoi aderenti a fare la guerra contro i cristiani e soggiogarli come inferiori sotto l’egemonia dei credenti (cfr Corano 9:29)?

La BBC è saggia a trasmettere il grido “Allahu akbar”, amato dai terroristi jihadisti di tutto il mondo?

Il capo dirottatore dell’11 settembre Mohammed Atta scrisse questo nella sua lettera a se stesso prima di svolgere la sua missione jihadista: “Quando inizia il confronto, colpisci come campioni che non vogliono tornare in questo mondo. Grida: ‘Allahu Akbar’, perché questo colpisce la paura nel cuore dei non credenti.”

Questo è il motivo per cui il killer della jihad di Fort Hood, Nidal Malik Hasan, ha gridato mentre sparava a tredici americani nel novembre 2009, e perché così tanti altri jihadisti l’hanno usato essenzialmente come annuncio che i non musulmani stanno per morire.

Ma in Gran Bretagna oggi, tali preoccupazioni saranno liquidate come “islamofobe”.
I funzionari della BBC, e il governo britannico, sono senza dubbio certi che le comunità musulmane del paese saranno grati che la BBC stia trasmettendo preghiere islamiche e raddoppieranno i loro sforzi per diventare cittadini britannici leali e produttivi, marciando insieme ai non musulmani in Gran Bretagna nel glorioso futuro multiculturale.
È così che andrà a finire. Non è vero? Nessun musulmano prenderà sul serio le dichiarazioni di superiorità islamica di adhane prestiterà gli appelli del Corano a fare la guerra contro i miscredenti. Lo faranno? Nella Gran Bretagna multicolturale di oggi, una tale idea è inconcepibile!

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento