Politica / World News

Anche in Francia come in Italia i politici di sinistra chiedono l’amnistia per i migranti illegali per “aiutare” la lotta al COVID-19

Anche in Francia come in Italia i politici di sinistra chiedono l’amnistia per i migranti illegali per “aiutare” la lotta al COVID-19

Più di 100 legislatori francesi hanno firmato una lettera in cui si invita il primo ministro Edouard Philipp a dare l’amnistia a tutti i migranti illegali che vivono in Francia.

I firmatari della lettera – un blocco di 104 legislatori di sinistra – sostengono che l’azione drastica aiuterebbe il paese a combattere il virus COVID-19.

I deputati francesi che hanno firmato la lettera hanno tratto ispirazione da una decisione presa alla fine del mese scorso dal governo portoghese di sinistra che di fatto ha donato l’amnistia agli immigrati clandestini.

Il governo portoghese di sinistra ha concesso pieni diritti di cittadinanza a tutti i richiedenti asilo e migranti illegali, dando loro accesso al servizio sanitario nazionale del paese, prestazioni sociali e sistema di sicurezza sociale durante la pandemia.

La mossa è stata presumibilmente presa per “ridurre i rischi per la salute pubblica” e durerà solo fino a quando la pandemia di COVID-19 sarà finita, secondo i funzionari governativi.

Nella loro lettera, tuttavia, i legislatori francesi non hanno menzionato se l’amnistia che chiedono è temporanea.

“Chiediamo solennemente al governo francese di adottare le stesse misure del governo portoghese. La catastrofe sanitaria che stiamo vivendo ci costringe ad agire responsabilmente e senza indugio, come hanno fatto i nostri amici portoghesi”, afferma la lettera che è stata pubblicata dal Le Journal du Dimache.

I firmatari della lettera sostengono che fornire amnistia agli immigrati clandestini ridurrebbe i rischi per la salute pubblica, poiché i migranti avrebbero accesso all’assistenza sanitaria se venissero infettati da COVID-19.

La mossa arriva un paio di settimane dopo che la commissaria per i diritti umani del Consiglio d’Europa Dunja Mijatovic ha esortato gli Stati membri dell’UE a rilasciare i migranti dai centri di detenzione per impedire la diffusione del virus COVID-19.

Svezia, Belgio, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito hanno già rilasciato i migranti a causa della pandemia.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento