Islam / World News

Armenia: I soldati Azerbaijani dissacrano le chiese urlano ‘Allahu Akbar’ mentre stanno in piedi in cima a una chiesa

Armenia: I soldati Azerbaijani dissacrano le chiese urlano ‘Allahu Akbar’ mentre stanno in piedi in cima a una chiesa

Un video è emerso sulle piattaforme dei social media che mostra un soldato azero o mercenario siriano che urla ‘Allahu Akbar’ (Dio è grande) mentre si trova sulla cima di una cappella nel Karabakh in Armenia. Si ritiene che il video sia stato girato di recente. Altri sono stati sentiti ripetere Allahu Akbar dopo di lui.

Chiese armene distrutte

Appena un giorno prima che il video fosse pubblicato, le foto di una chiesa profanata in Armenia erano apparse online. La Chiesa si trova nella città strategica di Shushi nella regione del Karabakh. La leadership dell’Azerbaigian aveva promesso che avrebbe protetto il popolo armeno del Karabakh. Hanno anche dichiarato che avrebbero preservato la cultura e il patrimonio della comunità. Tuttavia, la recente profanazione delle chiese ha chiarito che l’amministrazione di Baku non è interessata a proteggere questi siti.

Secondo quanto riportato,una storica cattedrale nella città di Shusha, nel Nagorno-Karabakh, è stata bombardata dalle forze azere. la chiesta ha riportato gravi danni. La Cattedrale di Ghazanchetsots (Santo Salvatore), un luogo iconico per la Chiesa Apostolica Armena, ha subito un squarcio nel tetto creato dai bombardamenti nel mese di ottobre.

Un’altra chiesa a Baku è stata demolita dalle forze azere, ed è stata trasformata in un ristorante.

Il portavoce del ministero della difesa armeno Artsrun Hovhannisyan ha dichiarato: “L’Azerbaigian ha colpito il simbolo di Shushi, la Cattedrale di Ghazanchetsots”. un residente che vive vicino alla chiesa ha detto ad AFP: “Non c’è nessun obiettivo militare, niente di strategico qui, come si può prendere di mira una chiesa.?”

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento