Islam / World News

Assalto alla stazione di polizia francese al grido di ‘Allah hu Akbar’

Assalto alla stazione di polizia francese al grido di ‘Allah hu Akbar’

Un gruppo di 15 giovani del dipartimento di Eure ha attaccato una stazione di polizia locale,mentre urlava “Allah hu Akbar“.

L’attacco è avvenuto alle 2 del mattino nella stazione di polizia di Val-de-Reuil-Louviers con i 15 “giovani”, tutti con indosso felpe con cappuccio, che sparavano direttamente agli agenti, fonte Le Figaro.

Secondo i filmati della CCTV , due degli ufficiali sono stati costretti ad utilizzare scudi antisommossa per difendersi dall’attacco.

Gli agenti hanno sparato gas lacrimogeni contro gli aggressori e la polizia è stata successivamente appoggiata dai membri della Brigata anti-crimine (BAC) e dalla Direzione dipartimentale della sicurezza pubblica (DDSP).

Man With ‘Jihadi Armband’ Storms French Police Station Attacking Officers https://t.co/4gBHz8IhhO

— Breitbart London (@BreitbartLondon) March 20, 2019

Un rapporto della polizia descrive la situazione dicendo che i 15 giovani non solo gridavano “Allah hu Akbar” agli ufficiali, ma li insultavano anche come “francesi” e, secondo quanto riferito, dicevano: “Vieni fuori, ti bruceremo “In seguito sono stati trovati sulla scena 115 proiettili di vario tipo.

L’Alliance Police Nationale, un importante sindacato di polizia, ha condannato l’incidente, etichettandolo come “violenza inaudita“. Il sindacato ha aggiunto di essere preoccupato per la mancanza di risorse e di personale a disposizione, dicendo che la stessa stazione era stata presa di mira in un incidente simile nel luglio dello scorso anno.

L’incidente arriva solo pochi mesi dopo che un uomo di 34 anni a Bordeaux ha preso d’assalto una stazione di polizia indossando una fascia da jihadista urlando minacce di morte agli ufficiali in nome di Allah. Nessun ufficiale fu ferito, ma la polizia fu costretta a utilizzare i taser per fermare l’islamista.

I jihadisti hanno ripetutamente preso di mira agenti di polizia in Francia, con lo Stato islamico che ha rivendicato l’uccisione del 42enne commissario di polizia Jean-Baptiste Salvaing e sua moglie nel 2016.

Larossi Abballa, autore dei delitti, ha pugnalato la coppia nella loro casa . Abballa, 25 anni, era stato condannato per precedenti reati di terrorismo.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento