Islam / Italia / Migranti

AUMENTA LA PAURA DEGLI IMMIGRATI IN ITALIA: “STUPRANO E SONO TROPPO DIVERSI

AUMENTA LA PAURA DEGLI IMMIGRATI IN ITALIA: “STUPRANO E SONO TROPPO DIVERSI

Lo rivela una ricerca secondo cui sono i pakistani gli stranieri dei quali, del tutto razionalmente, si ha più paura in Italia, seguiti dagli arabi, in particolar modo i nordafricani: marocchini, tunisini ed egiziani. Sono, del resto, le etnie in testa alle classifiche dei crimini degli immigrati.

È questo il risultato di uno studio effettuato su un campione di 650 uomini e donne italiani tra i 18 e 55 anni. Un dato interessante.

Dopo le vicende della giovane Saman Abbas, pakistana, scomparsa dopo aver rifiutato un matrimonio forzato, sembra quindi essersi svegliato da parte dei nostri connazionali un certo senso di xenofobia nei confronti dei pakistani che vivono nel nostro Paese. Etnia responsabile di migliaia di stupri etnici nel Regno Unito.

E quali sono le principali cause di questa paura? La “diversità religiosa” (51% delle preferenze), “diversità culturale” (49%), “maltrattamento delle donne” (44%), “stile di vita e alimentazione diversi” (31%), “maltrattamento dei gay” (17%) e qui ecco il cortocircuito.

Secondo i dati Istat 2019, per il reato di “stalking” gli stranieri denunciati sono 2.409, per la violenza sessuale sono 2.079; gli italiani denunciati sono invece 12.951 per gli atti persecutori, mentre per le violenze sessuali si parla di 2.903 persone.

In pratica una popolazione di circa 5 milioni di immigrati commette quasi lo stesso numero di stupri di 55 milioni di italiani. La xenofobia è insomma ben riposta.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento