Islam / Politica / World News

Austria: Il Vice Sindaco di Linz mette in guardia contro l’islamizzazione degli asili a Linz,

Austria:  Il Vice Sindaco di Linz mette in guardia contro l’islamizzazione degli asili a Linz,

Il vicesindaco di Linz, Markus Hein del Partito della Libertà (Fpö), ha criticato la selezione, quantomeno discutibile, del personale da parte del consiglio comunale di Linz.

Hein riferisce sulla sua pagina web:

Di 74 assistenti educativi che hanno presentato domanda per un posto di lavoro al Comune di Linz, 46 hanno una storia di migrazione.
La ricerca da parte del Partito della Libertà (Fpö) di Linz ha rivelato che alcuni di questi assistenti educativi migranti seguono pericolosi gruppi di Facebook e i loro contenuti.

Le pagine di Facebook di alcuni di loro ci ricordano parchi giochi per i gruppi islamici radicali.

Pagine come ad esempio “la Turchia Info“, “I fatti islamici“, “dell’AKP Fans” e un gruppo di lingua turca, con il logo di un lupo grigio.
Ai candidati piace (Like di FB) anche una pagina di Facebook, che chiede in arabo e tedesco: “Vieni in Germania“.

La cosa scioccante a questo proposito è che questi assistenti educativi con una comprensione discutibile della democrazia saranno utilizzati per lavori presso gli asili nel comune di Linz.

Nel settore privato, i candidati sono di solito sottoposti a screening per le loro attività su Internet. Questo non è evidentemente la pratica utilizzata dall’ufficio del comune.

Il Partito della Libertà, sosterrà lo screening dei candidati sui media. Per il Partito della Libertà di Linz e per me come vice sindaco, agli Islamisti e agli appassionati di Erdogan non deve essere permesso di insegnare ed educare nelle nostre scuole materne per il loro atteggiamento antidemocratico!

Noi membri del partito Libertà pertanto chiediamo il divieto di indossare il velo negli asili.
La questione diventa ancora più esplosiva a causa del voto del partito di sinistra e dei Verdi in consiglio comunale.

Il Partito della Libertà ha recentemente fatto una proposta di impegno per il mantenimento delle tradizioni austriache e feste nelle scuole materne. Tuttavia, questa mozione è stata respinta, con il voto contrario dei partiti di sinistra.

L’impiego di lavoratori islamici nel comparto primario scolastico, apre di nuovo la porta alla strisciante islamizzazione delle strutture per l’infanzia.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento