World News

Bambina di 11 anni violentata in Svezia – I violentatori sono liberi e le ridono in faccia

Bambina di 11 anni violentata in Svezia – I violentatori sono liberi e le ridono in faccia

La giornalista indipendente svedese Joakim Lamotte ha parlato con una madre la cui figlia di 11 anni è stata violentata da due uomini.
La ragazza è stata costretta a fare sesso sia anale che orale. I giovani furono arrestati, ma rilasciati poco dopo. Più volte la figlia ha incontrato i ragazzi quando va a scuola e loro Le ridono in faccia
La madre è appena stata informata che le indagini sono state chiuse e che sua figlia non otterrà giustizia.
La vita di sua figlia è stata distrutta, dice, e l’unica soluzione che vedono è trasferirsi in un’altra città.
È fortemente critica su come la polizia ha gestito il caso. Allo stesso tempo, lo sviluppo politico in Svezia è preoccupante per non dire altro.
Mentre i bambini vengono violentati e la polizia non riesce a risolvere i casi, i politici di Stoccolma non possono nemmeno formare un governo. La situazione è acuta e invece di parlarsi, i leader del partito si comportano come bambini.
A causa di questa confusione, non è ancora stata varata la finanziaria, il che significa che la polizia non riceverà nuove risorse. “È incomprensibile. Pensavo che i politici avrebbero lavorato per il meglio della gente. Ora lavorano solo per il loro tornaconto “, scrive Lamotte.“A loro non importa che quelli che soffrono di questo pasticcio politico siano persone comuni. Fintanto che non sono esposti in prima persona, non è importante assumersi la responsabilità della Svezia. “Quante ragazze devono essere violentate in Svezia prima che i politici agiscano vigorosamente? “È giunto il momento di porre fine alla sandbox politica“, conclude.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento