Islam

Bangladesh: condannati a morte per aver bruciato una ragazza di 18 anni.

Bangladesh: condannati a morte per aver bruciato una ragazza di 18 anni.

Mercoledì 29 maggio 2019
(Sonagazi Model Thana) Il 27 marzo di quest’anno, la 18enne Nusrat Jahan ha denunciato Sonagazi Islamia Fazil, preside della sua scuola islamica, per aver tentato di violentarla. A differenza di molte ragazze dei paesi islamici, Nusrat ha denunciato il tentativo di stupro alla polizia che ha arrestato il colpevole..

Sfortunatamente per Nusrat, il poliziotto che l’ha interrogata, l’ha filmata in segreto durante la sua dichiarazione e per ragioni note solo a se stesso, ha caricato il video clip sui social media.
Il video ha offeso molti maschi sessualmente repressi che hanno protestato contro Nusrat e hanno sostenuto il violentatore.
Nel frattempo, in prigione, Sonagazi Islamia Fazil ha incontrato alcuni dei suoi sostenitori e ha dato istruzioni affinché la ragazza e la sua famiglia ritirassero la denuncia.

Il 6 aprile, 11 giorni dopo l’attacco sessuale, Nusrat è andata a scuola per sostenere gli esami finali. ma un gruppo di ragazzi sostenitori del preside l’hanno costretta a salire sul tetto dove 5 ragazze vestite con burkas l’hanno legata e le hanno versato paraffina su tutto il corpo nel tentativo di inscenare un suicidio.
La povera ragazza sopravvissuta abbastanza a lungo è riuscita a denunciare i suoi aggressori prima di morire.

16 persone condannate morte per aver perseguitato e uccideso una ragazza

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento