Italia / Migranti / Politica

‘BASTA – SIAMO ROVINATI!’: GLI ITALIANI CHIEDONO CHE I MIGRANTI SIANO RIMANDATI INDIETRO ‘IMMEDIATAMENTE’, VOGLIONO SALVINI DI NUOVO IN CARICA (VIDEO)

‘BASTA – SIAMO ROVINATI!’: GLI ITALIANI CHIEDONO CHE I MIGRANTI SIANO RIMANDATI INDIETRO ‘IMMEDIATAMENTE’, VOGLIONO SALVINI DI NUOVO IN CARICA (VIDEO)

Pubblicato da Amy MekIl 7 settembre 2020 – RAIUR Foundation USA

Mentre l’Italia rimane in parziale blocco coronavirus, le imbarcazioni di migranti che trasportano clandestini infettati dal virus stanno invadendo i porti di Lampedusa ogni ora.
L’ultimo peschereccio che trasportava oltre 450 clandestini è stato accolto dai manifestanti sabato sera sul molo commerciale di Lampedusa.
Centinaia di cittadini hanno chiesto che i clandestini siano immediatamente rimandati indietro: “Sono tunisini! Cosa faranno qui i tunisini? Rimpatriteli immediatamente!”

Barche piene di decine o centinaia di migranti sbarcano ogni giorno in questa bellissima città costiera del Sud Italia che sopravvive grazie al turismo. I nativi italiani si sentono abbandonati dal governo “criminale” del premier socialista Giuseppe Conte e dai politici di sinistra che “hanno venduto” l’Italia e i suoi cittadini per le loro politiche di frontiere aperte. Non solo questi leader non eletti stanno volgendo un orecchio sordo ai problemi indicibili che i cittadini si trovano ad affrontare, ma infangano chiunque critichi le loro azioni.

L’ex senatrice del partito lega Angela Maraventano ha organizzato la manifestazione nel porto cercando di impedire lo sbarco di un gruppo di clanmdestini, recentemente prelevati dalle navi della Guardia Costiera italiana. Maraventano e i manifestanti hanno bloccato i minibus che trasportavano i migranti mentre si dirigevano verso l’hotspot. La tensione con la polizia è scoppiata:

‘Basta!’ e la polizia dovrebbe essere con noi – non contro – con noi! Stasera Lampedusa dice: ‘Basta’! Stasera Lampedusa dice: ‘Basta’! Governo dei complici! Hai fatto il tutto esaurito in Italia!

Solo poche settimane fa, RAIR ha riferito della visita di Salvini a Lampedusa dove ha ripreso in diretta i migranti clandestini che invadevano Lampedusa postandoli su Facebook.

Guarda il seguente video condiviso dal leader del partito della Lega Matteo Salvini sul suo account Twitter della protesta di sabato a Lampedusa:

I Lampedusani sono scesi in piazza pacificamente il giorno dopo per chiedere l’immediata chiusura di porti e hotspot. “Basta con lo sfruttamento, vogliamo Lampedusa libera, Sicilia libera, Italia libera”, gridano i manifestanti. Lampedusa si sta trasformando in un campo profughi d’ Europa grazie al governo clandestino, ha detto il leader della Lega. Gli italiani sono solidali con i cittadini che protestano, ha dichiarato Salvini.

Dopo le forti pressioni dei suoi elettori, il sindaco di sinistra di Lampedusa, Toto Martello, ha dichiarato lo “sciopero generale” sull’isola controm gli arrivi illegali di migranti. Il sindaco Martello ha sbattuto il “silenzio spaventoso” del premier Giuseppe Conte sulla questione:

“Domani mattina chiamerò i rappresentanti delle associazioni di categoria dell’isola, dichiareremo uno sciopero generale: abbassiamo le saracinesche, il governo nazionale continua a mantenere un silenzio spaventoso.
Qualcuno può ricordare a Conte che Lampedusa è italiana? Posso capire che non si vedono arrivare le barche, ma se un peschereccio di queste dimensioni con centinaia di persone arriva qui e nessuno se ne accorge, vuol dire che non c’è alcun controllo nel Mediterraneo. Ma cosa fanno le navi militari? Non siamo in guerra, perché non li usano per interventi di sicurezza marittima e per trasferire i migranti? Il centro di accoglienza è pieno oltre ogni limite di tolleranza umana, e l’esercito che è stato inviato per impedire a qualcuno di lasciare la struttura ovviamente non è sufficiente dal momento che continuano ad uscire dal il Centro violando le disposizioni di sicurezza sanitaria

Martello ha anche inviato una lettera al presidente tunisino, Kasis Saied, minacciando di riportare i clandestini nel paese nordafricano sulla sua barca. “Siamo in ginocchio”, ha esclamato Martello, “gli arrivi dei migranti superano i 1.500 ingressi”. La situazione è insostenibile. Non è possibile continuare a tollerare queste oppressioni da parte del governo”, ha dichiarato Martello.

Gli italiani vogliono Matteo Salvini di nuovo al potere

Il governo di sinistra italiano guidato da Conte ha mantenuto la promessa di invertire la posizione di Salvini in materia di immigrazione, che ha permesso all’Italia di rifiutare alle navi del traffico di esseri umani delle ONG di entrare nei loro porti marittimi.

Conte ha nominato a favore dell’immigrazione di massa Luciana Lamorgese per sostituire Matteo Salvini quando ha preso il potere. Conte ha chiarito che il suo governo di sinistra duro starà con l’Unione europea, Angela Merkel ed Emmanual Macron e non proteggerà più i confini dell’Italia.

Il Primo Ministro ha fatto bene le sue politiche di frontiera aperte e ha aumentato la quantità di clandestini che entrano nel paese ogni anno. Secondo gli ultimi dati del Ministero dell’Interno italiano, dal 1 gennaio al 28 agosto 2020, un totale di 17.985 migranti illeghali sono arrivati nel paese via mare. In confronto, il numero di clandestini che entrano nello stesso periodo nel 2019 ammontava a 4.900.

Il numero di migranti arrivati nel settembre del 2019 è stato più del doppio rispetto al numero che è arrivato nel settembre del 2018.

Considerati i cambiamenti radicali della politica di Conte e le sue alleanze con la Germania e la Francia, molti italiani non si sentono rappresentati da questo governo.

Salvini si è impegnato a creare un governo per il popolo italiano non uno “prodotto da Parigi e Berlino, nato dalla paura di rinunciare al potere, senza dignità e senza ideali, con le persone sbagliate nel posto sbagliato”.

Non a caso, un recente sondaggio condotto dal quotidiano italiano Affari Italiani, mostrache la maggioranza degli italiani si sente minacciata dal modo in cui il governo Conte sta gestendo la crisi migratoria del paese e vuole Salvini di nuovo al potere.

La maggioranza degli italiani si sente minacciata dal modo in cui il governo di sinistra del premier Giuseppe Conte sta gestendo la crisi migratoria del Paese e vuole che il leader della Lega Matteo Salvini torni al potere.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento