World News

Belgio: Afghano accusato di aver aggredito adolescente

Belgio: Afghano accusato di aver aggredito adolescente

Un tribunale penale delle Fiandre occidentali in Belgio, ha condannato un migrante Afghano in età militare a otto mesi di carcere per aver aggredito sessualmente una ragazza adolescente sul treno.

All’inizio di questa settimana, Irfanullah M, 33 anni, è stato condannato per aver aggredito una ragazza di 16 anni sul treno tra il Roeselare e Kortrijk a gennaio del 2019. Fonte: Het Laatste Nieuws.

Irfanullah M., dopo aver realizzato che alla 16enne mancavano tre euro per pagare la tariffa, si offrì di pagare al suo posto. Ma le sue intenzioni non erano proprio pure. Poco dopo, l’afgano prese posto accanto alla ragazza iniziando a molestarla ed infine aggredendola.

Secondo la testimonianza della vittima, Irfanullah M. ha cercato di baciarla e le ha toccato i seni e le natiche con le mani in un modo sessualmente aggressivo.

Dopo ll’aggressione, l’uomo ha inviato alla ragazza una richiesta di amicizia su Facebook, permettendo alla polizia di identificarlo facilmente.

Non so nulla,” il 33enne afghano ha detto al giudice. “Ho una moglie e dei figli. Non ho mai fatto nulla di male. Posso fare ricorso?

Nonostante le dichiarazioni di M, il giudice ha avuto poca simpatia e lo ha condannato a otto mesi di carcere.

Inoltre il giudice ha condanno l’afghano a risarcire la vittima con 750 euro per il suo dolore e la sofferenza e a pagare una multa di 400 euro.

Il giudice ha anche interdetto Irfanullah M. ad avere posizioni di patria potestà sui minori per cinque anni.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento