Politica / World News

Berlino aumenta il controllo dell’aumento degli affitti su 1,5 milioni di case

Berlino aumenta il controllo dell’aumento degli affitti su 1,5 milioni di case

BERLINO (AP)Berlino sta congelando gli affitti di 1,5 milioni di appartamenti per i prossimi cinque anni a partire da questa domenica con una controversa mossa per controllare l’esplosione dell’aumento deii costi che ha costretto molti a trasferirsi fuori dalla capitale tedesca.

Berlino è la prima città tedesca a influenzare i prezzi degli affitti in modo così diretto, la legge è stata celebrata come un passo verso una maggiore equità dai suoi sostenitori e fatta a pezzi da chi la citica come metodo socialista.

È corretto che Berlino cerchi di fermare i crescenti costi degli affitti“, ha detto all’agenzia di stampa tedesca dpa Ulrich Ropertz, capo dell’Associazione tedesca degli inquilini.La legislatura federale ha perso l’opportunità di approvare misure efficaci negli ultimi anni“.

Solo una minoranza di berlinesi possiede le proprie case o appartamenti – come nel resto del paese, la maggior parte delle persone tradizionalmente è in affitto.

La capitale tedesca era stata una mecca oer gli affitti bassi dopo che la caduta del muro di Berlino nel 1989 aveva aperto le porte agli ex comunisti economicamente depressi ad est della città.

Ciò ha dato origine a un afflusso di artisti e altri alla ricerca di uno stile di vita più bohémien. Tuttavia, negli ultimi anni, gli affitti sono saliti alle stelle nella città di oltre 3,7 milioni di abitanti, spingendo le famiglie della classe media dai quartieri residenziali centrali di Berlino come Mitte o Prenzlauer Berg alla periferia.

Perfino i quartieri tradizionalmente popolari e per iimmigrati come Neukoelln o Kreuzberg sono diventati così gentrificati che gli inquilini di lunga data non possono più permettersi gli affitti.

Inoltre, c’è una carenza di alloggi a Berlino, il che rende ancora più difficile, per i nuovi arrivati ​​o coloro che vengono spinti fuori dalle loro case a causa del picco degli affitti, di trovare nuovi alloggi a prezzi accessibili.

Il blocco degli affitti dovrebbe mantenere il costo degli appartamenti costruiti prima del 2014 ai livelli attuali per i prossimi cinque anni. I critici hanno sottolineato che il congelamento dell’affitto impedirà ai proprietari di investire denaro in ristrutturazioni perché non potranno in seguito aumentare l’affitto.

Gli inquilini, che pensano che il loro affitto sia troppo caro, sono stati incoraggiati dalle organizzazioni a favore degli inquilini a chiedere ai loro proprietari una riduzione. Tuttavia, la controversa legge è stata portata in tribunale dai suoi oppositori e alcuni esperti hanno avvertito gli inquilini di tenere tutti i soldi extra che potrebbero ora risparmiare da parte, nel caso in cui il congelamento dell’affitto venga alla fine annullato in tribunale.

Il congelamento degli affitti, che è stato attuato dal governo di coalizione di sinistra di Berlino, è stato fortemente criticato dai democratici cristiani più conservatori del cancelliere Angela Merkel, che sono all’opposizione nel governo dello stato di Berlino.

In una dichiarazione domenica, la fazione di Berlino dei Democratici Cristiani ha scritto che “la legge non è una soluzione per la continua carenza di alloggi … Il congelamento non aiuta nessuno se, alla fine, l’affitto risparmiato deve essere eventualmente rimborsato“.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento