World News

Bosnia Erzegovina: Il ministro della sicurezza chiede che gli immigrati clandestini vengano rimossi dalle strade

Bosnia Erzegovina: Il ministro della sicurezza chiede che gli immigrati clandestini vengano rimossi dalle strade

Mentre il coronavirus continua a diffondersi rapidamente in tutta Europa, il ministro della sicurezza bosniaco ha chiesto che i migranti economici illegali vengano rimossi dalle strade in modo da impedire il loro movimento incontrollato.

Fahrudin Radončić, ministro della sicurezza della Bosnia, ha invitato i commissari di polizia dei vari comuni del paese a ordinare ai loro agenti di polizia di rimuovere i migranti clandestini dalle strade e trasferirli in ex strutture militari o campi migratori di nuova creazione. Fonte: Sarajevo Times

“Ciò significa che tutti coloro che hanno documenti rilasciati dai centri per i migranti devono restituirli e il loro movimento deve essere limitato”, ha dichiarato il Ministero della Sicurezza bosniaco.

Sempre più migranti economici sono diventati una spina nel fianco del governo della Bosnia ed Erzegovina.

Meno di una settimana fa, le autorità della Bosnia ed Erzegovina hanno arrestato sei migranti economici illegali provenienti dall’Afghanistan e dal Pakistan con l’accusa di aver violentato minori non accompagnati che vivevano nello stesso campo di immigrazione.

Durante la stessa operazione di polizia, altri quattro migranti economici illegali che stavano nello stesso campo sono stati arrestati con l’accusa di possesso di droga e traffico.

Giorni prima, era scoppiata una violenta rissa tra gruppi di migranti a Velika Kladusa vicino al centro di accoglienza Miral.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento