Migranti / Politica / World News

Capodanno: i migranti hanno sfidato la città e sequestrato l’area intorno alla piazza del municipio di Copenaghen

Capodanno: i migranti hanno sfidato la città e sequestrato l’area intorno alla piazza del municipio di Copenaghen

Le autorità avevano isolato la piazza del municipio di Copenaghen e avevano detto al pubblico di stare lontano a causa della crisi del coronavirus in corso.

Un gran numero di migranti provenienti da origine mediorientale e africana hanno sfidato le disposizioni della polizia e sono entrati nell’area intorno a Piazza del Municipio a inizio anno.

C’erano arabi agitati e donne che indossavano le sciarpe della sharia. Diversi migranti tenevano in mano tubi esplosivi e patardi.

Il 2021 era appena iniziato da solo tre minuti quando gli agenti di polizia hanno dovuto allontanare una grande folla di migranti da Piazza del Municipio lungo la via dello shopping Strøget.

Mentre gli agenti tornavano verso piazza del Municipio, il gruppo di immigrati ha cercato di sfidare la polizia per riprendere possesso della piazza. Dopo di che, la polizia di Copenaghen ha dovuto di nuovo allontanare gli immigrati da Piazza del Municipio.

Il gruppo di migranti in questione ha apertamente sfidato il divieto di riunione di 10 persone, ma la polizia di Copenaghen apparentemente non ha inflitti multe in questo caso.

Due persone sono state arrestate per aver sparato petardi e bombe carta contro altre persone nella piazza del municipio di Copenaghen. Il rapporto è stato stilato dalla polizia alle 00:26. La polizia multiculturale ha scelto di nascondere il background etnico delle persone coinvolte.

La vigilia di Capodanno nella piazza nazionale danese è stata la prova visibile che le popolazioni immigrate, provenienti principalmente da paesi musulmani, hanno difficoltà a rispettare semplici ordini da parte delle autorità.
La fine del 2020 e, l’inizio del 2021 è diventata un vero capodanno multiculturale in Danimarca.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento