Islam

Dopo la Convenzione di Istanbul, gli islamisti chiedono l’annullamento del diritto interno che protegge le donne

Gli islamisti hanno scritto su Twitter il 12 aprile chiedendo che la legge numero 6284 che ha lo scopo di prevenire la violenza contro le donne fosse cancellata. L’hashtag “6284KanunIptalEdilmeli” (La legge n. 6284 deve essere annullata) era di tendenza n. 2 in Turchia alla fine dell’11 aprile come parte di questo movimento di massa. Gli utenti di Twitter, tra i quali governavano anche troll del Partito per la Giustizia e lo Sviluppo (AKP), hanno detto che la legge veniva utilizzata dalle donne per “calunniare gli uomini” e “allontanare i loro mariti da casa”. Il movimento di massa ha anche attaccato il diritto delle donne di ottenere il pagamento degli alimenti dopo il divorzio, affermando che la legge rende questa attuazione molto più sempl...

Svezia: L’assassino sfugge alla giustizia e prende in giro le vittime, “lode ad Allah …”

Issa El Chaer, 22 anni, ha ucciso un giovane svedese ad Ånge e poi è fuggito a casa nel suo mondo arabo. Nei post su Flashback, si vanta dell’attacco dal Libano, prende in giro la polizia svedese e loda il dio musulmano Allah. Issa El Chaer è sfuggita alla giustizia dopo il brutale omicidio di Alexander ad Ånge, nel Västernorrland. Il 20enne svedese è morto soffocato con del nastro adesivo nel suo appartamento nel dicembre 2019. “Sono un assassino glaciale e ne sono orgoglioso, volevo derubare Alexander ora mi rilasso in Libano senza che nessuna puttana mi disturbi, vedi, mi fotto ogni paese ogni giorno, tutti gli altri sono i peggiori, mi rilasso qui sulla spiaggia e rido di tutti voi stronzi di mamma”. Così scrive un utente su Flashback che la polizia secondo Wanted cre...

Germania: donna musulmana uccide il figlio di quattro anni perché temeva che le sarebbero stati negati i diritti dei genitori e che sarebbe cresciuto come cristiano

Quante volte accade che un’intera aula si senta dispiaciuta per l’imputato? La donna di 40 anni con il velo di seta vuole testimoniare, ma è intimidita e agitata, piange in silenzio e difficilmente riesce a far uscire una parola. Si dice che la madre abbia ucciso suo figlio di quattro anni: l’ha deliberatamente gettato da un ponte nel fiume Wümme a Rotenburg, ha detto martedì il procuratore Pia Geisler all’inizio del processo presso il Tribunale regionale verden. Il bambino è annegato nel fiume. L’accusa è omicidio colposo (Rif. Ks 101/21). L’imputato aveva “ucciso un essere umano senza essere un assassino”, ha detto Geisler. A tal fine, l’articolo 212.1 del codice penale prevede pene detentive tra i cinque anni e la vita. Il ragazzo er...

Due infermiere cristiane pakistane accusate di “blasfemia” salvate dalla folla inferocita

Due infermiere cristiane pakistane sono state salvate dalla polizia da una folla inferocita il 9 aprile dopo essere state accusate di “blasfemia” dal personale ospedaliero di Faisalabad. L’infermiera Maryam Lal è stata aggredita e ferita con un coltello prima che la polizia arrivasse all’ospedale civile di Faisalabad per portare via lei e la studentessa Newsh Arooj dall’edificio. Le donne sono state successivamente accusate di “blasfemia” ai sensi dell’articolo 295-B del codice penale pakistano (PPC), che si riferisce al danno deliberato, alla profanazione o alla profanazione del Corano e comporta una pena detentiva obbligatoria. I colleghi musulmani hanno accusato le donne di aver commesso “bestemmia” rimuovendo un adesivo con sc...

Appena 14 anni di carcere per un jihadista francese coinvolto negli attentati del 13 novembre, è sfuggito alla pena massima.

“Anche nei miei sogni più sfrenati, non avrei potuto crederci”, dice il suo avvocato « Anche nei miei sogni più sfrenati, non potevo crederci Lo ha detto venerdì l’avvocato di Reda Hame, il jihadista francese reclutato in Siria dal presunto coordinatore degli attentati del 13 novembre a Parigi e Saint-Denis, Abdelhamid Abaaoud, all’annuncio del verdetto di 14 anni di carcere emesso in appello al suo cliente. Pur sottolineando che i fatti contestati all’imputato “sono estremamente gravi”, la corte, presieduta da David Hill, ha riconosciuto che le ultime relazioni in carcere nel 2020 e nel 2021 hanno trovato uno “sviluppo positivo” nel comportamento dell’imputato. Il verdetto è stato un duro colpo per la Procura nazionale antiterror...

MILITARE EGIZIANO STUPRA RAGAZZA ITALIANA E POI SCAPPA

Un militare egiziano è accusato di stupro dopo che una ragazza di La Spezia lo ha denunciato. La procura ha ordinato il suo arresto ma quando la polizia si è presentata nell’albergo dove l’uomo alloggiava ha trovato la stanza vuota: il suo comando lo aveva richiamato d’urgenza in patria. Una situazione che sta diventando un incidente politico visto che in Parlamento è stato chiesto l’intervento del governo italiano. Il militare si trovava a La Spezia perché assieme al suo reparto era in attesa della consegna di una delle Fremm vendute dall’Italia all’Egitto. Dalla fine di marzo era entrato nel mirino di carabinieri e procura per una tentata violenza sessuale ai danni di una ragazza, commessa in un solarium della città. Quando i militari dell’Arma si sono recati nell’hotel in cui alloggiava...

NAPOLI: MIGRANTE STACCA LABBRO A MORSI A POLIZIOTTO

Nuova aggressione contro il personale medico sanitario a Napoli. A denunciare l’episodio è l’associazione Nessuno tocchi Ippocrate attraverso un post su Facebook. Nella mattinata di lunedì nei pressi di piazza Nazionale un’africana in evidente stato confusionale ha prima aggredito una infermiera della Asl, poi si è scagliata contro una guardia giurata che era intervenuta per bloccarla. Sul posto è intervenuta la Polizia e un agente nel tentativo di prelevarla sarebbe stato ferito dalla donna, riportando ferite lacero contuse al volto e al labbro, provocate da un morso. “Ieri mattina una donna extracomunitaria in evidente stato confusionale ha dapprima aggredito una infermiera dell’Asl distrettuale di Piazza nazionale violentemente e poi la guardia giurata intervenuta che è riuscita a blocc...

Criticato in Italia e in Europa. Erdoğan cerca e trova alleati: nuovi accordi con la Libia

Mentre in Italia e in tutta Europa si continua a parlare di lui, il presidente turco Recep Tayyp Erdoğan va avanti per la sua strada. Ha incontrato il primo ministro libico Abdulhamid Dbeibah, per la prima volta in visita ufficiale ad Ankara. Un alleato fidato e bisognoso: la Libia Turchia e Libia, lunedì, hanno rinnovato il loro accordo marittimo firmato nel 2019. “Tra di noi c’à una relazione speciale”, ha dichiarato Erdoğan. In totale, sono stati firmati cinque nuovi accordi di cooperazione in diversi settori economici. Ma anche accordi di reciproco sostegno militare. Italia nel mirino In base all’accordo marittimo concordato due anni fa da Ankara e dal governo di accordo nazionale (GNA) con base a Tripoli, la Turchia ha rivendicato maggiori diritti su vaste aree...

Aspra tempesta mediatica dopo che l’ex ministro francese pro-migrazione è stato aggredito in casa

È stato riferito che l’importante uomo d’affari ed ex politico francese Bernard Tapie è stato attaccato nella sua casa da quattro rapinatori, tre dei quali africani e uno di origine nordafricana. Tapie, l’ex proprietario di Adidas e di altre aziende di alto profilo, stava dormendo nella sua villa parigina quando gli aggressori hanno colpito, legando sia lui che sua moglie con cavi elettrici e torturati dagli assalitori che hanno chiesto di sapere dove erano nascosti gli oggetti di valore della coppia. Il tycoon 78enne, sottoposto a trattamento oncologico, ha ricevuto un colpo alla testa con un manganello. Gli aggressori sono scappati con gioielli, orologi e alcuni telefoni cellulari. Anche la moglie di Tapie, Dominique, è stata aggredita, ma alla fine è riuscitab a fuggir...

Rajasthan: Maulvi stupra una ragazza di 14 anni ad Alwar, la spinge in un pozzo quando la famiglia arriva in moschea a cercarla

Il chierico ha portato la minorenne 14enne dalla sua casa alla moschea la notte del 1° aprile, dove l’ha violentata. La polizia di Bhiwadi ha registrato un caso contro un Maulvi di nome Zafru dopo che è stato accusato di aver violentato una ragazza minorenne e di averle poi gettata in un pozzo e di essere fuggito. L’incidente avvenuto nel distretto di Bhiwadi ad Alwar, nel Rajasthan, è venuto alla luce quando la famiglia della vittima 14enne si è avvicinata alla stazione di polizia, sette giorni dopo l’incidente, riferisce il quotidiano hindi Dainik Bhaskar. Parlando dell’incidente, l’ufficiale del Circolo Bhiwadi Hariram Kumawat ha detto che l’accusato Maulvi, originario del villaggio di Bisaru nella città di Punhana nel distretto di Nuh, Haryana, vivev...

Donna cristiana copta e figlio di 6 anni uccisi

I media egiziani minimizzano la notizia e la vulnerabilità delle vittime come cristiani International Christian Concern (ICC) ha appreso che il 3 aprile 2021, una donna cristiana copta e suo figlio di 6 anni sono stati uccisi da un autista di tok-tok. La vittima, Maryam Sa’ad, aveva anche una figlia di 4 anni che è scappata. Il crimine è avvenuto nel governatorato di Minya e il nome dell’assassino è Abu Muhammad al-Harami. I media statali egiziani hanno avvertito la società di non concludere che l’incidente è dovuto all’identità cristiana copta di Maryam e che si è trattato di un tentativo di rapina che si è trasformato in omicidio. Tuttavia, le autorità egiziane hanno una registrazione consolidata del silenziamento dei cristiani e della loro costrizione a non parla...

ITALIA: RIVOLTA NEL RESORT DI LUSSO, I CLANDESTINI ESIGONO TRASFERIMENTO: “VOGLIAMO CAMBIARE”

Disordini nel resort di lusso trasformato in centro d’accoglienza Villa Sikania di Siculiana. A protestare, in modo violento, chiedendo d’essere trasferiti in un’altra struttura un gruppo di clandestini, tutti presunti “minorenni non accompagnati”. I disordini sono rientrati solo quando al gruppo di facinorosi è stato garantito che la “macchina” dei trasferimenti è al lavoro e che, presto, verranno dislocati in altre strutture più di loro gradimento. E’ l’ennesima violenta protesta nel resort di lusso. Gli ospiti, per lo più positivi, che passano lì la quarantena vogliono avvicinarsi a zone più adatte al loro ‘lavoro’.