Islam

Pakistan: Stazione di polizia presa in ostaggio dai maiali randagi. Poliziotti terrorizzati

Il 12 gennaio, alcuni maiali randagi sono entati nella stazione di polizia nella città del distretto di Naushahro Feroze nel sindh. L’improvviso ingresso di maiali ha terrorizzato i poliziotti presenti in questura che presi dal panico sono scappati. In un bizzarro incidente avvenuto a Sindh, in Pakistan, una stazione di polizia è stata “terrorizzata” da un paio di maiali. A quanto pare, i poliziotti pakistani hanno avuto problemi ad affrontare gli animali impuri. I poliziotti hanno aspettato fuori dalla stazione di polizia Secondo quanto riferito, i poliziotti non sono stati in grado di trovare il coraggio di entrare nell’edificio della stazione di polizia fino a quando i maiali sono rimasti all’interno e quindi hanno aspettato fuori dall’edificio della ...

Il Marocco avverte il ministro belga di non fare accuse infonde sulle infiltrazioni nella moschea

Il rappresentante del Marocco in Belgio chiede al ministro belga di evitare accuse “infondate” che possono portare a inutili tensioni con un alleato strategico. Rabat – Il Marocco ha risposto al ministro della Giustizia belga Vincent Van Quickneborne che ha accusato l’intelligence marocchina di infiltrazioni nelle moschee. Van Quickenborne, che sostiene che il Marocco si è infiltrato nella moschea nel parco del Cinquantenario a Bruxelles, ha descritto il direttore della moschea e altri due dipendenti dell’amministrazione della moschea come “spie marocchine”. In risposta, l’ambasciatore marocchino in Belgio, Mohamed Ameur, ha detto che le accuse contro il Marocco sono “infondate, incomprensibili, inaccettabili e insensate”. Ameur, ...

Congo Orientale: Uccisi quarantasei civili in un attacco islamista

KINSHASA (Reuters) Quarantasei civili sarebbero stati uccisi in un attacco da militanti islamisti in un villaggio nella Repubblica Democratica del Congo orientale. Le forze di sicurezza locali sono state inviate nel villaggio in territorio Irumu per indagare, ha detto telefonicamente il ministro dell’Interno provinciale Adjio Gidi. “Il bilancio delle vittime di questo pomeriggio è di 46 persone”, ha detto Gidi. Le Forze Democratiche Alleate (ADF) sono dietro il raid. Si ritiene che il gruppo armato ugandese abbia effettuato una serie di massacri nel Congo orientale, uccidendo più di 1.000 civili dall’inizio del 2019, secondo i dati delle Nazioni Unite. Dopo essere state allertate per le ultime violenze, le truppe si sono recate nel villaggio e stanno recuperando i c...

MIGRANTE BEN NOTO ALLA POLIZIA SPINGE UNA DONNA TEDESCA SULLE ROTAIE

Un latitante nigeriano ha spinto una donna tedesca di 60 anni sui binari del treno. Il nigeriano ha cercato di sfuggire all’arresto ma è stato catturato dalla polizia federale. Le politiche migratorie aperte della cancelliera tedesca Angela Merkel continuano ad avere effetti pericolosi e spesso mortali sui cittadini tedeschi. Queste stesse politiche globalost saranno presto implementate sotto l’amministrazione di sinistra di Joe Biden. Mentre fuggiva dai controllori della stazione ferroviaria regionale dell’aeroporto di Francoforte, un nigeriano di 46 anni, noto alla polizia, ha spinto una viaggiatrice non coinvolta sui binari ferroviari. . Gli investigatori della polizia federale hanno inseguito l’autore e lo hanno arrestato poco dopo davanti al Terminal. Secondo q...

I belgi sono ora una minoranza nella loro Bruxelles

Per la prima volta, i belgi sono diventati una minoranza nella loro capitale, Bruxelles, che tra l’altro è anche la capitale de facto dell’Unione europea, lo riferisce la Pmagazine belga sulla base dei dati dell’ufficio statistico del paese. Il termine politicamente corretto per questo sviluppo è chiamato “diversità”, ma il termine meno “corretto”, ma quello che può essere altrettanto appropriato, è “colonizzazione”. A Bruxelles-City, dove i dati sul coronavirus sono alle stelle, quasi l’80% della popolazione è di origine straniera. È la prima volta che Statbel, l’agenzia di statistica belga, mappa l’origine della popolazione belga. Il censimento è stato effettuato non solo contando le nazionalità attuali, ma anche que...

Nel 2020 sono stati perseguitati 309 milioni di cristiani

Secondo il nuovo rapporto di Open Doors, quattro nuovi sono stati aggiunti all’elenco dei paesi in cui i cristiani sono più perseguitati: Comore, Mozambico, Repubblica Democratica del Congo e Messico. Inoltre, l’attivista di Open Doors Leszek Osieczko ha dichiarato che le principali fonti di persecuzione sono il comunismo e l’Islam radicale negli stati dell’Africa sub-sahariana. “L’intensità di queste persecuzioni, la spietatezza, la violenza fisica, gli stupri, il saccheggio delle case e la distruzione delle chiese : queste sono le cose con cui devono lottare, compresi i rapimenti e le ferite che rimangono a lungo. I cristiani hanno davvero bisogno di sostegno mentale oggi, che permetterà loro di superare questi traumi”, ha detto. Osieczko ha spie...

Germania: profugo libico con foglio di via uccide una studentessa

Victoria L. aveva solo 20 anni, aveva ancora tutta la vita davanti a sé. Ma il suo corpo giace fracassato tra biciclette parcheggiate, attrezzi e spazzatura nella rimessa delle biciclette. Il rapporto dell’autopsia dirà “violenza massiccia alla testa”. Sharif A., un 22enne, è l’autore dell’efferato omicidio. Il libico ha pedinato la giovane in passato e gli era stato ordinato dalla polizia di stare lontano dalla zona in cui viveva Victoria. Gli investigatori hanno scoperto che già nel giugno 2016 Sharif S. è arrivato ad Amburgo con il nome di Sharif A. (22) ed è stato successivamente trasferito come rifugiato a Plauen (Vogtlandkreis). Sharif A. ha il permesso di rimanere fino al 6 aprile 2021 sarebbe stato quindi costretto a lasciare la Germania.

Ragazza cristiana pakistana violentata da musulmani ma riesce a salvare la sorella minore dall’aggressione

Una ragazza cristiana pakistana di 16 anni, brutalmente violentata da una banda di musulmani a causa della sua fede, ha agito con altruismo per salvare la sorella minore da attacchi sessuali. “Non fare niente a mia sorella, qualunque cosa tu faccia, fallo a me”, disse la sorella maggiore agli uomini mentre le due ragazze venivano allontanate. Il bambino più piccolo, di 14 anni, era fisicamente illeso ma è estremamente angosciato. Sua sorella maggiore è scioccata e traumatizzata. L’attacco è avvenuto dopo che tre rapinatori hanno rapinato un risciò in cui le ragazze viaggiavano con il padre e altri tre familiari la notte del 28 dicembre nel distretto di Sheikhupura, nel Punjab. La polizia ha poi arrestato gli uomini che hanno confessato di aver rapinato altre persone sulla...

“Nessuna scusa”: MMK cita la “decadenza in produzione” nella gaffe musulmana del tappetino da preghiera

La produzione di un programma televisivo di ABS-CBN si è scusata con i suoi spettatori musulmani dopo che uno dei suoi episodi ha usato un tappetino da preghiera musulmano come zerbino. In una dichiarazione dell’11 gennaio, lo spettacolo di lunga data “Maalala Mo Kaya” o “MMK” ha riconosciuto che il posizionamento del tappeto da preghiera era un “errore della produzione”. “MMK esprime profondo rammarico per una scena dell’episodio di sabato scorso che potrebbe aver offeso i suoi spettatori musulmani. È stato un errore onesto e non offriamo scuse per questo errore nella produzione”, ha detto il programma. L’episodio di sabato scorso racconta la storia della vita di JC Alcantara, attore-modella filippino emergente. È stato fam...

Cimitero ebraico di Negev vandalizzato da teppisti beduini

I “giovani” si sono filmati mentre vandalizzano lapidi nel cimitero di Moshav Nevatim, e hanno caricato il video su Tik-Tok. Gli investigatori forensi della polizia israeliana sono arrivati al cimitero Moshav Nevatim nel Negev, che è stato profanato dai teppisti beduini. Questa mattina, giovedì, Moshav Nevatim e il movimento Regavim hanno presentato denunce alla polizia, chiedendo che i vandali fossero assicurati alla giustizia. Nelle ultime settimane, la recinzione intorno al cimitero è stata dipinta a spruzzo con graffiti arabi e sezioni della recinzione sono state strappate via. Moshav Nevatim, nel Negev centrale, vicino a Be’er Sheva, è circondato da gruppi di campi illegali di beduini e ha sofferto per molti anni di criminalità, vandalismo, furti e furti agricoli. Il...

Asker H. Boye: “La voce di Lie Kaas è di un bianco?”, Rivolta dei guerrieri dell’identità di sinistra.

I guerrieri dell’identità di sinistra non esauriranno mai i combattimenti, e l’ultimo riguarda il cast danese del nuovo film Disney, che include l’insegnante di musica Joe in uno dei ruoli principali. È nero, e poi ovviamente è completamente sbagliato che la sua voce sia doppiata e sconfessata dal giglio bianco Nikolaj Lie Kaas. In un momento in cui gli attori neri ritraggono i bianchi della storia culturale occidentale, le voci bianche in un film d’animazione sono problematiche. “… “Non si tratta della parte biologica della voce, perché non si sente molta differenza, ma è simbolica nel rispetto e nel riconoscimento, e si rompe con i meccanismi strutturali che mantengono alcuni attori nei ruoli principali e altri nei ruoli di supporto”, ha de...

GUERRA IN BELGIO: L’ARRESTO DI IBRAHIM DEL COPRIFUOCO DEL CORONAVIRUS PORTA A MASSICCE RIVOLTE BLM E ISLAMICHE (video)

Violenti disordini condotti dal gruppo comunista Black Lives Matter e suprematisti islamici scoppiano nella città di Bruxelles dopo la morte di Ibrahim, un migrante in custodia della polizia. Il migrante stava filmando la polizia che imponeva misure di blocco del coronavirus in una stazione ferroviaria. Ibrahim si è rifiutato di rispettare la polizia e le loro richieste di interrompere le riprese. Ibrahim fuggì dalla scena, fu catturato e poco dopo è morto, probabilmente per un infarto a causa della droga ingerita. L’arresto di Ibrahim Ibrahima B. è stato arrestato sabato 9 gennaio poco prima delle 19 dagli ispettori della zona di polizia di Bruxelles Nord, presso la stazione ferroviaria in Belgio. La polizia dice di aver fermato per controllare un gruppo di persone che si erano radu...