Migranti

Madame “una tantum” lo ha fatto di nuovo

“Chiunque mente non è creduto”, dice il proverbio. Non è vero, dicono i famigerati bugiardi. Perché continuano a mentire, non devono temere il dubbio. Sono come sono. . Quando il cancelliere ha fatto dire al suo portavoce che l’accoglienza di 1.553 persone dal campo bruciato “Moria” sull’isola di Lesbo e in altri campi era un'”azione una tantum”, non c’era nessuna presa in giro. Al contrario, l’alone della nobile umanità ancora una volta si è inarcata sulla testa di Merkel. Ancora una volta, a nome dei tedeschi, si è assunta la responsabilità umanitaria in una “situazione di emergenza unica”. Chi oserebbe diffidare della loro promessa di una tantum? Poche persone pensavano che prendere più di 400 famiglie, sempre più g...

SALVINI : “MI DICHIARERÒ COLPEVOLE DI DIFENDERE L’ITALIA E IL POPOLO ITALIANO” (video)

Fonte: Rair Foundation USA Nonostante il premier socialista italiano Giuseppe Conte e gli sforzi dell’Unione europea per sconfiggere il leader del partito della lega, Matteo Salvini, ha promesso di combattere la loro accusa di “sequestro” di migranti illegali e di continuare a lottare per il suo paese e i suoi cittadini. In un nuovo video pubblicato da Matteo Salvini, ha sbattuto il processo politico che dovrebbe iniziare il 3 ottobre 2020, per l’accusa di “sequestro”, che in realtà ha impedito a 164 migranti potenzialmente pericolosi e illegali di sbarcare da una nave di una ONG finanziata da Soros lo scorso anno. Nel mese di agosto, i senatori di sinistra italiani hanno votato 149 a 141 a favore del processo di Salvini per “sequestro” di mi...

I politici greci avvertono della “tattica di Moria” da parte dei migranti dopo un altro incendio doloso sull’isola di Samos

Una settimana dopo che i migranti hanno appiccato un incendio che ha distrutto il campo di migranti di Moria sull’isola greca di Lesbo, un altro incendio è scoppiato nei pressi di un campo di sull’isola di Samos. Ora, i politici greci avvertono di una “tattica di Moria” che coinvolge i migranti che bruciano i loro campi per essere ricompensati con il passaggio verso paesi europei come la Germania. Il video dell’incendio su Samos è stato pubblicato sui social media. “C’è un incendio ai margini del centro di registrazione”, ha detto Giorgos Stantzos, sindaco di Vathy, all’agenzia di stampa tedesca martedì sera. “Ancora nessuna tenda sta bruciando, ma sono preoccupato.” Secondo le agenzie di stampa internazionali, le stazioni r...

Ungheria e Cecoslovacchia rifiutano di accogliere i migranti di Moria ma accettano di inviare aiuti

La Cecoslovacchia e l’Ungheria stanno inviando aiuti al campo di migranti di Moria in Grecia dopo che un incendio ha distrutto quasi tutto il campo, lasciando 12.500 persone temporaneamente senza riparo. Entrambi i paesi dichiarano di essere disposti ad aiutare finanziariamente, ma non prenderanno alcun migrante, il che è coerente con la posizione migratoria di entrambi i paesi nel corso degli anni. Nel giugno di quest’anno, entrambi i paesi hanno firmato una lettera alla Commissione europea, insieme ad altre cinque nazionieuropee, respingendo ulteriori quote di migranti assegnati dall’Unione europea. La Cecoslovacchia darà alla Grecia quasi 97.420 euro (2,6 milioni di koruna) e l’Ungheria offrirà 60.000 euro per aiutare il campo di migranti di Moria distrutto sull&...

Migranti, stop al regolamento di Dublino: l’Ue annuncia nuove regole

Il Regolamento della discordia cadrà: le norme sulle migrazioni, relative alla convenzione di Dublino, che impone di inoltrare la richiesta di asilo nel Paese di prima accoglienza, cambieranno. Lo ha annunciato la presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, dopo gli interventi degli eurodeputati riuniti in plenaria. In pratica, l’obiettivo è ridistribuire il peso dei flussi migratori, che sinora gravava quasi interamente sui territori lungo le rotte d’arrivo, nel Mediterraneo e nella cerniera a est dell’Europa. Dice von der Leyen: “La Commissione presenterà un nuovo patto sulla migrazione. Al centro dell’intesa c’è l’impegno per un sistema più europeo. Posso annunciare che aboliremo il regolamento di Dublino e lo sostituiremo con un...

Merkel vuole la soluzione Moria entro mercoledì

La cancelliera tedesca Angela Merkel (CDU) vuole decidere sull’ammissione di più migranti entro la riunione di gabinetto di mercoledì. Fonte: welt.de. Merkel ha detto lunedì che era in coordinamento con il ministro dell’Interno Seehofer, secondo i partecipanti alla riunione del comitato esecutivo della CDU a Berlino. L’aspetto di questa “soluzione” è presente nell’ambiente di orchestrazione. Il fatto che il leader dell’SPD Saskia Esken ha chiesto una decisione sull’ammissione di un alto numero di migranti a quattro cifre dal campo di Moria lunedì è stata una delle voci meno importanti, ma probabilmente ha comunque rispecchiato l’atteggiamento del partito di governo SPD. Dall’altra parte della coalizione, il primo ministro bavarese...

Un’altra crisi dei migranti colpirà l’Europa, con la carenza di acqua e cibo che sposta 1,2 miliardi di persone

Secondo un nuovo studio dell’Istituto per l’economia e la pace (IEP), l’Europa deve prepararsi a un massiccio aumento delle domande di asilo, poiché molte minacce ambientali scompenseranno più di 1,2 miliardi di persone nei prossimi 30 anni. Lo studio riferisce che la carenza di acqua e cibo causerà migrazioni di massa da almeno 31 paesi che non riescono a far fronte alla crisi ambientale, con una notevole quantità di sfollati che cercano di stabilirsi in Europa. “Lo spostamento risultante sarà su scala molto più grande rispetto alla crisi migratoria della fine del 2015 e 2016 se non si farà nulla per affrontare il degrado ambientale”, ha detto il fondatore dell’istituto Steve Killelea a The Independent. Parti dell’Africa subsahariana, dell’A...

Studentessa francese di 20 anni violentata, strangolata e torturata per tre ore da un migrante illegale con ordini di espulsione

Un migrante illegale con diverse precedenti condanne per violenza sessuale in Francia e oggetto di due ordini di espulsione che non sono mai stati eseguiti è ora accusato di aver violentato, strangolato e torturato una studentessa di 20 anni per tre ore nella città di Angers, nella Francia occidentale. Fonte: Le Figaro . La ragazza di 20 anni è stata violentata nella sua casa lunedì 31 agosto, intorno alle 19:30, dal clandestino che è riuscito ad aprire la porta del suo appartamento quando er appena tornata dal suo primo giorno di scuola. Per quasi tre ore, la studentessa è stata tenuta prigioniera, picchiata, strangolata e violentata nel suo appartamento di Angers (Maine-et-Loire), secondo fonti citate da un quotidiano regionale. È stato quando l’aggressore se ne è andato, intorno a...

Migrante nigeriano: escalation di violenza sessuale in Germania, attacca ragazze di 7 e 14 anni

Germania: Un migrante nigeriano di 36 anni ha aggredito sessualmente una bambina di 7 anni, un assistente sociale e un adolescente tutto nel corso di 24 ore, fonte: polizia di Monaco. L’uomo avrebbe picchiato una bambina di 7 anni sulle natiche e l’avrebbe molestata sessualmente nel suo alloggio il 7 settembre, intorno alle 14. Lo stesso giorno ha aggredito sessualmente un assistente sociale nello stesso alloggio in due momenti separati. Il giorno dopo, martedì 8 settembre, intorno alle 7.15 il nigeriano ha improvvisamente afferrato una studentessa di 14 anni sotto i vestiti e ha iniziato ad accarezzarla a un semaforo nel quartiere di Monaco di Baviera di Berg-am-Laim, all’angolo di Schluesselbergstrae. La polizia, che lo stava cercando, lo ha arrestato intorno alle 14.00...

Bimbo di 9 anni aggredito dalla gang di nordafricani

Circondati e aggrediti da una baby gang. È quanto accaduto a due bambini di 9 e 11 anni domenica pomeriggio in piazza San Giovanni Battista alla Creta, in zona Inganni. Stando a quanto i due hanno raccontato alla polizia, il raid, messo in atto da otto ragazzini più grandi di loro e di origine nordafricana, è andato in scena alle 17.45: i componenti della banda hanno cercato di costringere le vittime a consegnare il marsupio che uno dei due portava con sé; alla fine, gli aggressori sono scappati a mani vuote, mentre il bambino di 9 anni è stato accompagnato al pronto soccorso del San Carlo per lo spavento e per qualche lieve ferita riportata nel parapiglia. L’episodio ricorda molto da vicino quanto accaduto la sera del 4 settembre in via Palatucci, a due passi dalla stazione Famagosta. In ...

Como: Prete ucciso a coltellate da senzatetto di origini “straniere e con problemi psichici”

(ANSA) – MILANO, 15 SET – Un prete, don Roberto Malgesini, 51 anni, è stato ucciso con una coltellata questa mattina a Como da un senzatetto con problemi psichici. Il senzatetto con “problemi psichici” è un migrante irregolare tunisino, che si è poi costituito ai carabinieri. Don Malgesini era conosciuto in città per il suo impegno a favore degli ultimi. Non aveva una parrocchia, ma la sua pastorale era quella dell’assistenza ai bisognosi. Portava la colazione ai senzatetto e ai migranti e assisteva tutte le situazioni di marginalità. Viveva nella parrocchia di San Rocco, a pochi passi dal punto dove questa mattina è stato accoltellato. Sul luogo dell’omicidio è arrivato anche il vescovo mons. Oscar Cantoni. Il quartiere di san Rocco, all’ingresso della convalle di Como, con mo...

Migranti trasferiti nel nuovo campo di Lesbo mentre il premier greco Mitsotakis chiede più aiuto all’UE

Circa 300 migranti sono stati trasferiti domenica sera in una nuova struttura, in costruzione da parte dell’esercito greco in un ex poligono di tiro militare a Kara Tepe, sull’isola di Lesbo. I soldati hanno allestito tra le 300 e le 350 tende e hanno continuato a lavorare fino a notte fonda. Ma molti dei migranti illegali sono riluttanti a trasferirsi in un nuovo campo che sarà presidiato dalla polizia. Dicono che sarà una prigione. Nel frattempo, quasi 10.000 si sono preparati a dormire un’altra notte nel tratto di strada tra Kara Tepe e la periferia di Mytilene, la capitale di Lesbo. Il primo ministro greco ha chiesto domenica che l’Unione europea si prenda la responsabilità di gestire la migrazione nel blocco, dopo che 12.000 migranti illegali sono rimasti senza...