Opinioni

Proposta della Deutsche Bank: tassare chi può lavorare da casa per aiutare chi non può

Mettere le mani nelle tasche ai più ricchi per dare ai più poveri. Nel 2020, in piena pandemia, il motto si può tradurre così: tassare chi lavora da casa e aiutare, con questi nuovi introiti, chi il telelavoro proprio non può farlo. La proposta “Robin Hood” arriva dallo studio di una banca, la tedesca Deutsche Bank, ed è contenuta nel report “Cosa dobbiamo fare per ricostruire” dopo la catastrofe Covid. L’autore, Luke Templeman, scrive che, quando la marea sarà passata, chi sceglierà di lavorare da casa pur potendosi recare in ufficio dovrebbe pagare di tasca sua una tassa pari al 5% dello stipendio giornaliero. Se l’azienda invece non fosse in grado di fornire una postazione di telelavoro, toccherà a lei farsi carico del versamento dell’obolo. L&#...

Chi sono i barbari adesso?

Mentre i liberali opinion-mongers denunciano le norme anti-aborto della Polonia come barbare, non si preoccupano davvero del terrorismo islamico, scrive l’editorialista di Magyar H’rlap Péter G. Fehér . Recentemente, l’eurodeputato Fidesz-KDNP, Balzs Hidvéghi, con il sostegno di tre fazioni di destra nella commissione per le libertà civili, la giustizia e gli affari interni del Parlamento europeo (LIBE), ha avviato una sessione sulla lotta al terrorismo islamico in Europa. Ma i partiti di sinistra del Parlamento europeo hanno spazzato via la proposta. Sembra quasi che l’estremista jihadista non avesse recentemente decapitato un insegnante a Parigi, o un altro pazzo non avesse appena ucciso quattro persone innocenti a Vienna, ferendo gravemente altre quattordici pers...

L’Islam è un islamismo paziente, discreto e metodico

L’attacco terroristico alla chiesa di Notre-Dame a Nizza giovedì scorso, in cui tre persone sono state uccise da un giovane tunisino, è stato oltraggioso e triste, ma per niente sorprendente, dice il filosofo francese Rémi Brague in una lunga intervista a Le Figaro. Quando ci sono cause come l’immigrazione incontrollata, le società parallele e i predicatori d’odio, come possiamo stupirci che le cause creano effetti? Lo dice Brague al giornalista francese Alexandre Devecchio. Nella politica francese, un coro di persone recita che è la “repubblica” che è sotto attacco, una posizione che è stata pesantemente criticata, tra gli altri, dallo scrittore e giornalista Eric Eemur: è la Francia che è sotto attacco, sia la Francia cristiana che laica, dice. Brague, ex pr...

Macron chiede riforme all’UE su frontiera e immigrazione dopo gli attacchi terroristici, ma è vero?

A seguito di un’ondata di attacchi terroristici islamici in Francia, tra cui la decapitazione di un insegnante di storia a Parigi, il presidente francese Emmanuel Macron ha annunciato che proporrà una riforma fondamentale dello spazio Schengen, che garantisce la libera circolazione nell’Unione europea. Egli presenterà il suo piano al vertice dell’UE di dicembre. La proposta di Macron è molto dura, con il leader francese che ha detto in visita al confine francese con la Spagna che “sono a favore di una profonda revisione di Schengen per ripensare la sua organizzazione e rafforzare la nostra sicurezza comune alle frontiere con una forza di frontiera adeguata”. L’appello di Macron per una maggiore sicurezza delle frontiere arriva in un momento in cui è sott...

Cosa ci vuole per essere “bannati” sui social media? Semplice: Di’ la verità!

Cosa ci vuole perché qualcuno sia bannato sui social media? Oggi, basta semplicemente dire la verità. La personalità dei media britannici Katie Hopkins si unisce a Candace per discutere la strada oscura che annulla la cultura e il discorso politicamente corretto, e perché l’America dovrebbe fare maggiore attenzione agli avvertimenti provenienti da tendenze inquietanti nel Regno Unito.

Siamo in una guerra di religione: se non scegli, l’Islam sceglierà per te.

Canadian Imam Younus Kathrada: Samuel Paty was a Cursed, Evil-Spirited, Filthy Excuse for a Human-Being pic.twitter.com/i9DiZ5ZOs7 — MEMRI (@MEMRIReports) October 30, 2020 Ecco un imam canadese che chiama Samuel Paty spazzatura. Marie Hoegh scrive senza ombra di dubbio: siamo in una guerra di religione. Ecco perché i credenti vengono attaccati all’interno delle chiese. Ma l’attacco al cristianesimo non avviene direttamente. È un attacco alla visione cristiana dell’umanità. Gli attacchi terroristici si snodono nello stesso spirito del male, che non crede nella santità della vita umana e non vede uno scorcio di Dio o d’amore nell’uomo per cui prende la vita in nome di Allah. E gli attacchi terroristici sono stati condotti con lo stesso motivo delle persecu...

Papa Francesco è “nemico dell’Europa”, dice il filosofo francese

In una mossa calcolata, Papa Francesco sta sacrificando l’Europa in una scelta geostrategica, ha detto il filosofo francese , Eric Emmour, sul canale televisivo francese CNews. “Penso che abbia capito qualcosa che affliggeva i suoi predecessori, ed è che l’Europa sta de-cristianizzandosi a una velocità fenomenale. Quindi considera, come molte persone intorno a lui, che l’Europa senza cristianesimo sta per morire”, ha detto . “E che, in ogni caso, è meglio lasciarlo morire, o almeno è meglio lasciarlo agli altri. Soprattutto all’Islam.” Nella sua ultima enciclica sulla fraternità e l’amicizia sociale, Fratelli Tutti (“Fratelli e Sorella Tutti”), pubblicata il 3 ottobre, il Papa sostiene l’immigrazione, il globalismo e i...

Macron non capisce come l’Islam minaccia la Francia

Forse non sarebbe così terribilmente difficile difendere la civiltà europea, purchè l’élite di potere smettesse di combattere coloro che partecipano alle forze armate. Il presidente francese Emmanuel Macron ha suscitato scalpore quando, in un discorso fuori Parigi il 2 ottobre, ha preso una linea dura contro quello che lui chiama separatismo islamista nel paese. E il discorso è stato davvero degno di nota, perché solo affermando che la Francia ha un problema con l’Islam politico, Macron ha attraversato una linea che nessun altro leader dello stato dell’Europa occidentale ha avvicinato. Il discorso solleva due importanti interrogativi: Macron ha fatto un’adeguata analisi della situazione? E sarà in grado di agire in modo efficace? Uno che dubita fortemente di entramb...

POLITICO AUSTRIACO: “ABBIAMO COMMESSO UN SUICIDIO COLLETTIVO… È TEMPO DI DICHIARARE LA PANDEMIA FINITA’ (video)

Mentre i politici di tutta l’Austria e dell’Europa occidentale dichiarano una “seconda ondata” del Coronavirus cinese, l’ex membro del parlamento austriaco e presidente del partito, Gerald Grosz sbatte queste dichiarazioni politicamente motivate. L’ex leader ammonisce la decisione letale e irresponsabile del governo di forzare un altro giro di misure di blocco “incostituzionali e caotiche”. “Come se la prima ondata pubblicitaria non avesse fatto abbastanza danni” dichiara Grosz. Le conseguenze del blocco della “seconda ondata” distruggeranno tutte le “imprese rimanenti” e devasteranno finanziariamente le generazioni a venire: Per paura dell’imminente morte di Corona, ci siamo suicidati collettivamente...

L’ntegrazione nella pratica giornaliera

Ecco come appare l’integrazione e la diversità quando tre adorabili signore attaccano una ragazza bianca in un ascensore della scuola. This is what it looks like when three lovely ladies attack a white girl in a school elevator. Laughing. Always laughing. pic.twitter.com/dnsKPtgOvl — ColinFlaherty (@colinflaherty) October 20, 2018

“Sono ladri, assassini e stupratori” – Emmour di nuovo in acque agitate per i commenti sui cosiddetti minori non accompagnati

Il filosofo e saggista francese, si è ritrovato ancora una volta bersaglio del comitato etico di Canal , proprietario della rete di CNews, per i commenti che ha recentemente fatto sui cosiddetti “minori non accompagnati” durante una delle sue frequenti apparizioni in TV. Cinque membri del comitato etico parleranno con Christine Kelly, una giornalista francese che è spesso presente negli stessi programmi di Emmour, così come il capo di CNews Serge Nedjar e diversi magistrati per determinare se verrà concesso ulteriore tempo di trasmissione allo scrittore e polemista. La revisione del posto di Emmour nel programma CNews e un’indagine aperta dalla procura di Parigi per “incitamento all’odio razziale” e “insulti pubblici razzisti” arrivano pochi ...

Eric Emmour : “PAPA FRANCESCO È UN NEMICO D’EUROPA – HA TRASFORMATO IL VATICANO IN UNA ONG” (video)

In questo video il filosofo e giornalista francese Eric Emmour è apparso nel programma Face à l’Info per discutere della terza enciclica di sinistra recentemente svelata da Papa Francesco, che a suo dire è stata ispirata dal grande Imam del Cairo, Ahmad al-Tayyeb. L’Imam sostiene il pestaggio della moglie,la pena di morte per gli apostati, gli attacchi suicidi contro gli ebrei, l’esecuzione di gay e la Sharia. Nell’enciclica del Papa intitolata “Fratelli Tutti” (“Fratelli e Sorelle Tutti”) dipinge un quadro molto cupo e oscuro del mondo contemporaneo. Sostiene l’immigrazione, il globalismo e il socialismo sotto la premessa che faranno un mondo migliore. “Il Papa sta facendo politica. Abbiamo un papa post-cattolico. Non è più catto...