Politica

IMMIGRATI DALLA PELLE SCURA STUPRANO DONNE A MILANO: “NOI ITALIANE DOBBIAMO SOLO TENERE LA TESTA BASSA”

Ancora stupri a Milano. Uno degli ultimi casi è accaduto nei giorni scorsi a Niguarda, dove una barista trentenne è stata violentata da un immigrato sui 20-25 anni, straniero dalla pelle scura, come ha riferito la stessa vittima: presa alle spalle e schiacciata contro un muro mentre tornava a casa dopo aver finito il proprio turno di lavoro. Da giorni è una vera e propria caccia all’immigrato, inutilmente. Appena poche settimane fa un caso fotocopia: una giovane infermiera violentata mentre si recava a lavorare al San Raffaele. In quel caso però era stato arrestato il solito immigrato, un richiedente asilo ventenne. Africano sbarcato a Lampedusa appena il mese precedente. A Milano, dopo gli ultimi fatti, è aumentata la paura da parte delle donne che hanno timore ad uscire di casa la sera: ...

APPENA SBARCATI MOLESTANO TRE RAGAZZINI AD AGRIGENTO: NIENTE ARRESTO, MESSI IN RESORT DI LUSSO

Scappano da Villa Sikania, il resort di lusso che accoglie i clandestini infetti appena sbarcati da Siculiana raggiungono piazzale Rosselli ad Agrigento e, trovando tre ragazzini in attesa del bus, iniziano a molestarli. Le due sorelle, di 15 e 18 anni, e l’adolescente di 14 anni hanno chiesto “aiuto” al numero unico d’emergenza: il 112. Ma hanno chiesto anche, affinché quei due immigrati si dessero una calmata, l’intervento del conducente dell’autobus e le ragazzine hanno avvisato – sempre telefonicamente – il papà. A cercarli, assieme ai carabinieri, c’era anche il papà delle due ragazze che è stato invece ‘calmato’ e convinto a recarsi alla stazione dell’Arma per formalizzare denuncia. Certo, servirà a molto la denuncia. I militari del Nor ci hanno messo davvero pochissimo a rintracciar...

NO GO ZONE ITALIANE: SASSI CONTRO IL BUS, AUTISTA PESTATO A ROMA

Nel primo pomeriggio di ieri, un autista dell’ATAC è stato ancora una volta vittima di un’aggressione da parte di un folle. L’uomo che ha assalito il conducente del bus “016”, che stava transitando su via di Acilia, forse era stato intercettato nel tentativo di lanciare sassi contro il bus per danneggiarlo. L’autista secondo le testimonianze, è sceso dal gabbiotto del mezzo, e si è diretto verso l’uomo che era in strada. Da lì è partita una colluttazione con quest’ultimo, che ha malmenato con forza il conducente e successivamente gli ha lanciato dei sassi, prima di scappare a piedi per le vie limitrofe e proseguire verso la zona di San Giorgio di Acilia.

TRAFFICANTI ESSERI UMANI: «ABBIAMO I NOSTRI UOMINI SU NAVI ONG»

I trafficanti assicurano ai loro clienti che le organizzazioni non governative collaborano con loro. E queste testimonianze si stanno moltiplicando. Così Abu Ajela Abdelbari, comandante della Guardia Costiera libica, spiegava gli intrecci tra scafisti e Ong: «Avevano riferimenti sulle navi delle ong, spesso li contattavano per telefono prima di partire, quando ancora erano sulle spiagge, per coordinarsi sul punto d’incontro dove ci sarebbero stati immigrati da recuperare». I trafficanti nella «pubblicità» online sono espliciti. Scrive, per esempio, lo scafista Imad Algari: «Offriamo un comodo passaggio per l’Italia per 2.000 dinari (circa 450 euro, ndr). In 6 ore siete dall’altra parte. Il rischio di morire annegati è del 10 per cento.». La barzelletta dei ‘disperati in fuga dalla guerra’ ...

Cina: George Soros è un “terrorista economico globale”

Uno dei principali media statali cinesi ha bollato l’investitore progressista George Soros come un “terrorista economico globale” dopo che Soros si è espresso contro un investimento multimiliardario in Cina da parte di BlackRock, con sede a New York, con Soros che lo ha definito un “tragico errore” che probabilmente farà perdere denaro ai clienti della società di investimento. L’articolo dalla Cina, pubblicato dal Global Times all’inizio di questo mese, accusa lo speculatore miliardario e donatore ultra-liberale di fornire ingenti somme di denaro al proprietario del giornale jimmy Lai incarcerato per sostenere le proteste anti-Pechino di Hong Kong nel 2019, e arriva nel bel mezzo di uno scambio tit-for-tat tra Soros e il governo cinese, ha riferito...

Il Regno Unito voleva respingere i migranti, costringendo la Francia a cooperare

Nelle ultime settimane, il numero di persone che cercano di salire sulle barche dalla Francia al Regno Unito ha raggiunto livelli record. Tuttavia, secondo la stazione ITV, la Guardia costiera britannica è riuscita a ridurre questo numero nei giorni successivi a una disputa diplomatica tra Londra e Parigi. Secondo il Daily Mail,la volontà della Francia di collaborare con il Regno Unito per fermare i migranti è alla base del miglioramento. Presumibilmente è aumentato dopo che il ministro degli Interni britannico Priti Patel voleva fermare i contributi al programma anti-contrabbando. Prima di allora, ha minacciato Parigi che la Guardia costiera britannica avrebbe trattenuto le barche con i migranti e li avrebbe respinti verso le coste francesi. Negli ultimi dieci giorni, un totale di 2.292 p...

ROMA COME KABUL: DONNE IN BURQA E SEGREGATE NEL QUARTIERE ISLAMICO (video)

I difensori dei ‘diritti umani’ hanno evacuato gli afghani da Kabul. Intanto i talebani sono già in Italia da anni. Si stanno prendendo le nostre città quartiere per quartiere. Segregando le donne e cacciando gli italiani. Questa è la situazione a Torpignattara, il quartiere più multietnico d’Italia:

SPACCIATORI AFRICANI PESTANO VIGILESSE PER IMPEDIRE ARRESTO, PRESE A BOTTIGLIATE: “LASCIATECI SPACCIARE”

È successo ieri 19 settembre alle 15:30, quando, in via Pré, all’altezza dell’incrocio con via delle Fontane, la squadra ha notato la cessione di stupefacente tra due individui extracomunitari. Gli agenti sono intervenuti e sono riusciti ad acciuffarne uno, ma i presenti, connazionali del pusher, li hanno fatti oggetti di un fitto lancio di bottiglie, ferendone tre. Gli agenti, per sottrarsi ai lanci e portare a termine l’arresto, hanno fatto uso di spray urticante. L’IMMIGRATO ha ingerito ovuli e sarà piantonato in ospedale fino a quando non li espellerà. L’arrestato è un senegalese di 39 anni, irregolare sul territorio nazionale, colpito da decreto di espulsione della Questura di Sassari, pregiudicato per spaccio e resistenza a pubblico ufficiale. Identificato e ricercato l’uomo che ha c...

È MORTO L’ITALIANO SGOZZATO DA ISLAMICO A MILANO: COSÌ I TUNISINI AMMAZZANO GLI ITALIANI NELLA CITTÀ DI SALA

È morto l’uomo di 36 anni, Luigi Danesi, che nel pomeriggio di ieri è stato accoltellato alla gola a Cesano Boscone, nel Milanese, sotto il palazzo dove abita l’ex moglie con la madre. L’omicida, un tunisino attuale compagno della donna, si è dato alla fuga. Una profonda coltellata alla gola. La vittima, un italiano di 36 anni (ne avrebbe compiuti 37 a novembre), fa solo in tempo a spostarsi di qualche metro. Poi crolla al suolo. L’immigrato che lo ha accoltellato, un tunisino, scappa dall’altra parte del cortile. La vittima è stata soccorsa da alcuni inquilini del palazzo ma è morta durante il trasporto all’ospedale Niguarda. «Abbiamo sentito gridare, persone che litigavano. Io e mia mamma siamo scese con alcune salviette e una bottiglia d’acqua per cercare di fermare l’emorragia», raccon...

VELIERO ISLAMICO SCORTATO A TERRA

Nel video si vede il veliero con a bordo 52 clandestini, a poche decine di metri dal litorale di Lido Marini. L’imbarcazione da lì è stata scortata dalla guardia di finanza a Santa Maria di Leuca. Intanto, nelle campagne ugentine, sarebbero stati acciuffati i due presunti scafisti. L’invasione islamica prosegue senza sosta. Velieri e barconi. E anche in marcia a Trieste.

UN’ALTRA RAGAZZINA VIOLENTATA SUL TRENO DA UN MIGRANTE

Una ragazzina di 15 anni, che venerdì sera era a bordo del treno Roma-Civitavecchia, è stata molestata sessualmente da un indiano di 34 anni senza fissa dimora. Anche questo, secondo Lamorgese, può accadere ovunque. Ma avviene sotto ai suoi occhi, in Italia. Ormai è quotidiano: stuprano, sgozzano e macellano. L’immigrato le è prima saltato addosso e ha poi provato a baciarla e palpeggiarla. La minorenne è riuscita a divincolarsi ed è fuggita su un altro vagone chiamando al telefono la mamma. La donna ha avvisato subito i carabinieri che alla stazione di Campo di Mare hanno soccorso la ragazza e fermato il 34enne. Sottoposto a fermo di indiziato di delitto dai carabinieri di Santa Severa, l’indiano è stato portato nel carcere di Regina Coeli. Cosa ci fa un immigrato indiano in Italia che no...

LAMORGESE REGALA 250MILA EURO ALLE COOP PER AIUTARE I CLANDESTINI DURANTE IL VIAGGIO IN ITALIA

Ci sarà una nuova base per i clandestini in Valsusa ad Oulx. Lo Stato finanzia una struttura che aiuti i clandestini nel loro viaggio! Lo annunciano la Prefettura di Torino. La Fondazione Magnetto acquisterà un edificio dai salesiani vicino alla Stazione Ferroviaria e alla Caserma dei Carabinieri. I nuovi spazi saranno utilizzati da associazioni e cooperative per l’accoglienza dei clandestini da e per la Francia. A pagare il conto saranno i cittadini italiani attraverso la Prefettura sperperando, solo da qui alla fine dell’anno, ben 240mila. Il rifugio così acquista ulteriore consistenza e spazi diventando di fatto definitivo e punto di passaggio nelle rotte migratorie internazionali. Nelle prossime settimane verrà strutturata l’assistenza in attesa dell’inverno, periodo nel quale è sostan...