Politica

Prestigiosa università francese affronta accuse di razzismo contro i bianchi

L’istituto di studi politici d’élite di Parigi, noto anche come Sciences Po Paris, sta vivendo un crescente aumento delle ideologie razziste, decoloniali e anti-bianche. Molte conferenze, documenti di ricerca e corsi sono sotto l’influenza e la supervisione di piccoli ma aggressivi gruppi militanti ideologici. Sebbene le discussioni su questo argomento siano per lo più ai margini del mainstream mediatico francese, il tradizionale quotidiano Le Figaro ora mette in guardia dalla situazione. Science Po Paris è una prestigiosa università con diverse filiali in altre città dove i futuri studi di élite politica ed economica francese. “Negli ultimi mesi abbiamo superato un traguardo molto preoccupante”, ha detto uno degli studenti di Sciences Po, che non nasconde le ...

Consiglio danese per i rifugiati : “Non devi lavorare. Puoi stare a casa e ottenere soldi …”

“… Siamo venuti in Danimarca nel 1988 e fin dall’inizio siamo stati accolti come deboli di risorse per essere avvolti in un involucro dorato. Non abbiamo incontrato la macchina dell’integrazione. Inoltre abbiamo usufruto degli sforzi comunali compiuti per l’etnia minoritaria. Ciò che abbiamo incontrato sono stati gli umanisti esperti che ci hanno visti come la loro vocazione a proteggere i nuovi arrivati dalla legge e dal dovere. Quando mio padre venne in Danimarca, era abituato a lavorare. Anche se sapeva di dover fuggire da persecuzioni politiche, violenze e alla fine agli arresti domiciliari. Pertanto, non sapeva nient’altro quando “sbarcò” in un centro di asilo e successivamente nel comune di Helsingør. La sua prima domanda era anche R...

SCOPPIANO LE PROTESTE: “LIBERTÀ PER LA DANIMARCA, NE ABBIAMO ABBASTANZA”

Danimarca: Domenica i cittadini hanno protestato in diverse città contro i duri blocchi imposti dal governo di sinistra. I danesi chiedono il ripristino delle loro libertà e dei loro diritti. I manifestanti hanno gridato: “Libertà per la Danimarca, ne abbiamo abbastanza”. La violenza è scoppiata nella capitale del paese, Copenaghen, e nella città di Aalborg, dopo che il governo ha annunciato misure ancora più severe oltre al blocco parziale in vigore dal 25 dicembre. Inizialmente, il blocco avrebbe dovuto durare fino al 3 gennaio, ma è stato provvisoriamente esteso fino al 17 gennaio. I cittadini hanno espresso le loro frustrazioni al primo ministro Mette Frederiksen e hanno affermato che le restrizioni non hanno nulla a che fare con il coronavirus, ma servono a controllare la ...

Francia: migrante afghano condannato per aver aggredito il personale ospedaliero e minacciato di ucciderli con L’AK-47

Il Tribunale penale di Rennes, nel dipartimento francese di Ille-et-Vilaine, ha emesso una pena sospesa di sei mesi a un migrante afghano dopo averlo giudicato colpevole di aver aggredito gli operatori sanitari dell’ospedale della città e aver minacciato di ucciderli con un AK-47. Il 19enne afghano, prelevato dai Gendarmi davanti a una discoteca gravemente intossicato, ha aggredito quattro operatori sanitari dell’ospedale universitario di Rennes prima di essere trattenuto. Secondo quanto riportato dall’agenzia di stampa francese Actu, l’afghano, arrivato al pronto soccorso dell’ospedale, ha immediatamente iniziato ad agire in modo aggressivo e fuori controllo nei confronti del personale ospedaliero. Anthonin, un’infermiera con 16 anni di esperienza, ha d...

Ex ammiraglio italiano punta il dito sul caso delle migrazioni di massa creato dalle “navi schiaviste” delle Ong che violano il diritto internazionale

Il contrammiraglio Nicola De Felice è stato a capo del comando navale italiano in Sicilia negli anni 2015-2018 al culmine della crisi dei migranti. Tra gli altri compiti, ha dovuto coordinare il salvataggio di 700 migranti da un barcone naufragato al largo delle coste libiche nell’aprile 2015. In precedenza, è stato addetto alla difesa italiano in Tunisia dal 2007 al 2010. Si è ritirato dal servizio attivo nel 2018, Ora De Felice è senior fellow presso il Centro Studi Machiavelli dove ha denunciato le Ong europee per aver collaborato con i trafficanti di esseri umani e per aver infranto il diritto internazionale in mare. Nel suo ultimo articolo pubblicato il 5 gennaio 2021, De Felice ha reagito all’arrivo di 265 “vittime del naufragio pagante” a bordo della nave ong...

JOE BIDEN: “LA NOSTRA PRIORITÀ: CONCEDERE AIUTI FINANZIARI ALLE IMPRESE DI PROPRIETÀ DI NERI, LATINI, ASIATICI, INDIANI E DONNE”

In un annuncio altamente controverso e discriminatorio domenica, il democratico Joe Biden ha proclamato che la sua amministrazione darà la priorità agli aiuti economici finanziati dai pagatori fiscali per le imprese in base alla razza e al genere. “Il nostro focus sarà sulle piccole imprese di Main Street che non sono ricche e ben collegate, che stanno affrontando reali difficoltà economiche senza colpa propria”, ha detto Biden in un video discorso sceneggiato dai suoi gestori che è stato pubblicato sull’account Twitter di transizione ufficiale della sua amministrazione. “La nostra priorità saranno le piccole imprese di proprietà di neri, latino, asiatici e nativi americani, le imprese di proprietà femminile e infine l’accesso paritario alle risorse necessarie...

La vita nera è importante? 8 altri bambini africani uccisi …

Bambini tra i civili uccisi nell’attacco nel nord del Camerun Una dozzina di persone provenienti da un villaggio nel nord del Camerun uccise in un attacco di Boko Haram. Almeno una dozzina di civili, tra cui otto bambini, sono stati uccisi venerdì in un villaggio nel nord del Camerun quando una donna kamikaze si è fatta saltare in aria in un attacco armato di Boko Haram. Mahamat Chetima Abba, il tradizionale capo del villaggio di Mozogo, ha detto all’agenzia di stampa AFP che gli aggressori sono arrivati nel cuore della notte brandendo machete. Gli abitanti del villaggio in preda al panico hanno cercato di scappare nella foresta vicina quando, durante la fuga, l’attentatore suicida ha fatto esplodere il suo ordignio. Il resoconto è stato confermato da un membro del comita...

Jihadista dello Stato Islamico ha comprato schiavi sessuali con soldi ottenuti in Francia

Signore, che stupidi sono questi Infedeli. I non musulmani che pagano per il benessere dei musulmani è un dettato coranico: “Combattete coloro che non credono in Allah né nell’Ultimo Giorno, né tenete quel proibito che è stato proibito da Allah e dal Suo Messaggero, né riconoscete la religione della Verità,(anche se lo sono) del Popolo del Libro, finché non pagano la Jizya con volenterosa sottomissione, e si sentono sottomessi” (Corano 9:29). Il califfo Umar disse che i pagamenti jizya dai dhimmi erano la fonte del sostentamento dei musulmani: “Narrato Juwairiya bin Qudama at-Tamimi: Abbiamo detto a ‘Umar bin Al-Khattab, ‘O Capo dei credenti! Avvisaci. Egli disse: ‘Vi consiglio di adempiere alla Convenzione di Allah (fatta con i Dhimmi) in quanto è...

Scuola francese ripristina il maiale: i genitori musulmani ululano …

Il municipio di Béziers ha rimosso i menu sostitutivi senza maiale nella mensa. D’ora in poi, ogni giorno vengono offerti un menu classico e un menu vegetariano. SOS Racisme chiede al municipio di Robert Ménard di riconsiderare la sua posizione. Da lunedì, il municipio di Béziers (Hérault) ha rimosso i menu di sostituzione senza maiale dalle mense scolastiche. I bambini ora hanno la possibilità di scegliere tra un menu classico e un menu vegetariano, offerto tutti i giorni della settimana. Questa decisione di Robert Ménard è stata presa quando è stato scelto un nuovo fornitore, ha suscitato l’agitazione di diverse associazioni, tra cui SOS Racisme, che deplora la mancanza di consultazione con le famiglie degli studenti. SOS Racisme chiede al comune di “riconsiderare la su...

Nuove tensioni nel Mediterraneo orientale dopo che le imbarcazioni della guardia costiera greca e turca si sono scontrate

Le tensioni sono nuovamente aumentate nel Mediterraneo orientale dopo che le navi della guardia costiera greca e turca si sono scontrate. Le due motovedette si sono scontrate nelle prime ore di mercoledì mattina nel Mar Egeo vicino agli isolotti rocciosi di Imia, noti anche come Kardak in turco. Nessun ferito è stato segnalato da entrambe le parti. In un comunicato, la guardia costiera greca ha detto che una nave dell’autorità portuale di Kos è stata “disturbata” da un’imbarcazione turca, con conseguenti “lievi danni materiali”. Nel frattempo, la guardia costiera turca ha accusato due navi greche di violare le loro acque territoriali. “Con le manovre preventive effettuate da quattro imbarcazioni della guardia costiera turca, sono stati rimossi due ...

Un pericoloso Islamista potrà rimanere in Germania, anche se il tribunale che ha impedito la sua deportazione ha confermato che è una persona pericolosa

Da quasi un anno lo Stato tedesco della Bassa Sassonia cerca di sbarazzarsi di un sospetto terrorista. Ma Ahmet K. (30 anni) di Gottinga ha sconfitto le autorità una dopo l’altra. Recentemente, il tribunale amministrativo di Gottinga ha interrotto la sua deportazione. L’elenco degli errori: Ahmet K. vive a Gottinga dall’estate 2018. Poiché apparentemente si radicalizzava, simpatizzava con i salafiti e voleva comprare un’arma, è stato messo sotto intercettazione. Nel corso di un’operazione di polizia, ha minacciato gli agenti: “Posso uccidere anche te”. Arrestato, è stato trasferito nel carcere di Langenhagen. Questa volta, Ahmet K. viene rilasciato e immediatamente gli viene ordinato di lasciare il paese. Nuova giustificazione: la sua è una presunt...

I democratici dell’Illinois si allineano per aiutare la raccolta fondi CAIR legata al terrorismo

In un altro esempio di opportunità politica che supera un giudizio migliore, il governatore dell’Illinois J.B. Pritzker, il senatore degli Stati Uniti Dick Durbin, il sindaco di Chicago Lori Lightfoot e altri democratici di alto livello sono tutti uniti per parlare il 17 gennaio per aiutare il capitolo di Chicago del Council on American-Islamic Relations( CAIR) a raccogliere fondi durante il banchetto annuale. Il CAIR, come abbiamo riferito più volte, affonda le sue radici in una rete di sostegno di Hamas con sede negli Stati Uniti, una conclusione raggiunta dall’FBI e sostenuta da un giudice federale. CAIR è stato “un partecipante a una cospirazione in corso e alla fine illegale per sostenere un’organizzazione terroristica designata”, hanno scritto i procurat...