Politica

“La Turchia deve essere cacciata dalla NATO”

Una nuova indagine ha rivelato che ben oltre la metà della popolazione tedesca vorrebbe vedere la Turchia cacciata via dalla NATO a causa delle sue recenti incursioni militari nel nord-est della Siria. Degli intervistati, il 58 per cento ha detto che vorrebbe la Turchia espulso dalla NATO, e vorrebbe imporre sanzioni economiche e divieti di esportazione contro il governo di Erdogan. Fonte: Deutsche Welle Il sondaggio, condotto da YouGov, e commissionato dalla agenzia di stampa DPA, ha intervistato più di 2.000 tedeschi adulti tra il 25 e il 28 ottobre. Il sondaggio ha rivelato che il 58 per cento dei tedeschi vuole la Turchia estromesso dalla NATO (un’alleanza militare intergovernativa dei 29 paesi nordamericani ed europei originariamente progettato per contrastare l’espansione...

Italia: Legalizzare la migrazione di massa è suicida

Il centro di accoglienza per migranti sull’isola di Lampedusa, in prima linea nella crisi migratoria italiana, è ora in uno stato di “collasso” a causa del rapido aumento degli arrivi. “Lo stile di vita dei migranti sarà nostro”. – Laura Boldrini, ex presidente del Parlamento italiano; Il Giornale, 2015. Gli italiani si integreranno nella nuova cultura dei migranti? Con una popolazione autoctona già in calo, se l’Italia si aprirà alla legalizzazione di massa dei migranti, dovrà essere consapevole che sarà culturalmente suicida. Descrivendo l’Italia, Gerard Baker, ex redattore capo del Wall Street Journal, ha recentemente scritto: “In gran parte del paese … lo spopolamento sta avanzando. Spazi vuoti sono stati colmati dalle ondate ...

Incredibile : La Merkel dona mezzo miliardo di dollari in aiuti al presidente palestinese, di fatto pagando i terroristi che uccidono gli ebrei

Alla conferenza stampa congiunta (video incorporato qui di seguito), il cancelliere Angela Merkel ha detto: “Ora siamo i maggiori donatori bilaterali nei territori palestinesi” Secondo le notizie del giornale tedesco Bild, il governo federale ha dichiarato che nel 2018 circa 166,2 milioni di euro sono stati donati al governo palestinesie Inoltre, la Germania ha trasferito circa 173,2 milioni di euro a favore dell’UNRWA, agenzia delle Nazioni Unite per i musulmani palestinesi. In tutto i suoi anni come Cancelliere, Angela Merkel ha dato all’Autorità palestinese più di mezzo miliardo di dollari, esclusi gli aiuti esteri all’UNRWA. L’Autorità Palestinese paga apertamente gli stipendi ad ogni terrorista che ha ucciso ebrei come un atto di jihad. In documenti appena rila...

Angela Merkel: “Il multiculturalismo in Germania è completamente fallito”

Il cancelliere tedesco Angela Merkel ha detto che il suo tentativo di creare una società multiculturale è “completamente fallito”, ci sarebbe da ‘chiedersi se il partito non stia scivokando un pò a destra, nel tentativo di mantenere i conservatori dalla defezione verso l’ AfD‘. Sabato scorso, mentre si parlava in una riunione di giovani membri della suo partito (CDU) , Markel ha detto che permettere a centinaia di migliaia di persone provenienti da diversi background culturali di vivere al fianco di tedeschi senza integrarsi correttamente nella società è stato un errore. Fonte: Reuters “Questo approccio (multiculturale) è fallito, completamente fallito”, ha detto la Merkel in una riunione a Potsdam. I conservatori tedeschi continuano a defluire dal partito di centro-destr...

Il nuovo sindaco globalista di Budapest invita Soros a tornare in Ungheria

La prima azione del nuovo sindaco di sinistra globalista di Budapest da quando è stato eletto è stata quella di consentire alla Central European University di George Soros (CEU) di rimanere nella capitale ungherese. L’anno scorso, la CEU aveva previsto di spostare i propri corsi di laurea a Vienna dopo che il governo ungherese aveva approvato una legge che non consentiva più all’università di Soros di rilasciare diplomi. Domenica scorsa, i partiti di opposizione in Ungheria si sono uniti in una coalizione per sconfiggere il partito Fidesz alle elezioni comunali delle diverse città, la più importante delle quali è la capitale, Budapest. Così come in Italia, partiti ideologicamente contrari l’uno all’altro si sono riuniti in uno solo per poter sconfiggere a mala pena ...

Tensioni nella periferia di Parigi No-Go dopo che un migrante a preso a pugni un bambino di due anni

Le tensioni tra la gente del posto e i migranti sono scoppiate questa settimana nel sobborgo settentrionale di Saint-Denis a Parigi dopo che un migrante ha dato un pugno in testa a un bambino di due anni. L’attacco è avvenuto sul viale del Presidente Wilson nei pressi di un campo di immigrazione intorno alle 17:30. Un migrante si è avvicinato a caso a una donna e al figlio di due anni e ha dato un pugno in testa al bambino Fonte: Le Parisien. Mentre la donna, di nome Sandy, chiedeva spiegazioni al migrante, anche a lei veniva colpita con un pugno in faccia. Sandy afferma che l’uomo che ha attaccato suo figlio è di un vicino campo di immigrazione e che il bambino ha un bernoccolo sulla fronte e che è stato visitato in ospedale, le sue ferite non sono gravi. I residenti del distr...

Voli per il ‘reinsediamento’ dei rifugiati dell’ OIM iniziano gli sbarchi in Germania

L’Organizzazione internazionale delle Nazioni Unite per le migrazioni (OIM) ha annunciato il ‘primo volo charter” che trasporterà i migranti africani direttamente in Germania, con voli supplementari già programmati. Martedì scorso, account twitter di IOM Etiopia ha allegramente pubblicato un video che mostra 154 ‘rifugiati somali‘ che sbarcano all’aeroporto di Kassel nello stato federale di Hesse. La didascalia del Tweet dice: “E ‘successo! Il primo volo charter dall’ Etiopia delle Nazioni Unite per la migrazione internazionale , 154 profughi partiti da Addis Abeba sono sbarcati a Kassel in Germania nell’ambito del programma di reinsediamento tedesco “,‘Un secondo volo è previsto per la metà di novembre con 220 rifugiati’. It happened!🛫...

Francia: giudice anti-terrorismo sollecita il governo per rimpatriare jihadisti

Un importante giudice anti-terrorismo di Parigi ha chiesto al governo francese di rimpatriare i jihadisti francesi detenuti nelle carceri siriane, avvertendo di un significativo ‘rischio per la sicurezza pubblica’ se non riescono a farlo.’ Il Giudice David De Pas, capo dell’unità anti-terrorismo del tribunale di Parigi, nel corso di un discorso sui jihadisti francesi, ha dichiarato: “Abbiamo bisogno di della volontà politica per il loro rimpatrio”. Fonte: FranceInfo . Le parole del giudice seguono l’incursione militare della Turchia a nord della Siria, che ha portato alla fuga di jihadisti e combattenti dello stato islamico che in precedenza erano detenuti nelle carceri nella regione autonoma di Rojava. Secondo le autorità curde, circa 800 donne e bambini di j...

Ungheria ospita esercitazioni militari internazionali per la gestione di una seconda “crisi migrante”

L’Ungheria ha ospitato esercitazioni militari internazionali di cooperazione europea per la difesa dei confini finalizzate a gestire un’altra “crisi migrante“. Il ministro della Difesa Tibor Benkő ha dichiarato che l’immigrazione illegale continua ad essere una delle più grandi minacce che incombono sull’Europa. “Ciò è dimostrato dal numero dei paesi che partecipano al COOPSEC19”, ha detto Benkő. 500 ufficiali militari e forze dell’ordine provenienti da Ungheria, Austria, Repubblica Ceca, Slovacchia, Slovenia, Croazia e Polonia. Bosnia-Erzegovina, Grecia, Nord Macedonia, Montenegro, Romania, Serbia hanno partecipato all’esercitazione militare. Fonte: Budapester Zeitung Délmagyarország Figyelő Hetek. I ministri della difesa e capi di stato mag...

Relazione EASO: Gli arrivi dei migranti in Europa sono aumentati rispetto al 2018.

I timori di una seconda “crisi di migranti” continuano a crescere, considerato che i numeri fino a ora calcolati superano di gran lunga quelli del 2018. Secondo un rapporto del Ufficio europeo di sostegno per l’asilo (EASO), la quantità di immigrati che hanno cercato asilo in Europa nel 2019 ha già superato la cifra dello scorso anno del 10 per cento. Fonte: Die Welt. Nella sua relazione sulle tendenze in materia di asilo, EASO afferma: “Finora, nel 2019 più richieste sono state presentate rispetto allo scorso anno: tra gennaio e agosto 2019 sono state presentate più di 456.000 richieste nella UE, in crescita del 10% rispetto allo stesso periodo del 2018 “. La maggior parte dei migranti che cercano asilo nell’Unione europea nel 2019 provengono dalla Siria, Afghanist...

AFD-MP al governo di Merkel: “Quando la Germania riconoscerà Gerusalemme come capitale d’Israele?”

L’Alternative per la Germania (AFD) MP Petr Bystron ha chiesto al governo di Angela Merkel di riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. Nel dicembre del 2017, il presidente degli Stati Uniti Donald Trump è stato il primo capo di stato al mondo a riconoscere Gerusalemme come capitale di Israele. Da allora, nove nazioni – Russia, Brasile, Australia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Romania, Guatemala, Honduras, e Taiwan – hanno tutti seguito l’esempio. Ma per qualche motivo, la leadership della Germania ha rifiutato di firmare. Ha anche fatto pressione sul governo della Romania per non riconoscere Gerusalemme come vera capitale di Israele, secondo Bystron. In un recente comunicato stampa del partito, Bystron scrive: “Il 16 aprile 2018, ho chiesto al governo tedesc...

Orbán: “Se Erdogan apre le porte verrà utilizzata la forza per proteggere confine”

Il Primo Ministro ungherese Viktor Orbán ha dichiarato che l’Ungheria sarà costretta a “usare la forza” lungo il suo confine meridionale per proteggere l’Unione europea se il presidente turco Erdogan manetrrà la sua promessa di ‘aprire le porte‘ e ‘inondare‘ l’Europa con i migranti. “Se la Turchia scatena ulteriori centinaia di migliaia di flussi migratori, allora avremo bisogno di usare la forza e tutto quello di cui ci sarà bisogno per proteggere il confine ungherese e la frontiera serbo-ungherese“, ha detto Orbán. Nel 2015, Orbán ha costruito una barriera di acciaio sul confine meridionale dell’Ungheria con la Serbia per porre fine al percorso di migrazione dei Balcani dopo che centinaia di migliaia di migranti del terzo mondo si sono dire...