Politica

Orbán: “Se Erdogan apre le porte verrà utilizzata la forza per proteggere confine”

Il Primo Ministro ungherese Viktor Orbán ha dichiarato che l’Ungheria sarà costretta a “usare la forza” lungo il suo confine meridionale per proteggere l’Unione europea se il presidente turco Erdogan manetrrà la sua promessa di ‘aprire le porte‘ e ‘inondare‘ l’Europa con i migranti. “Se la Turchia scatena ulteriori centinaia di migliaia di flussi migratori, allora avremo bisogno di usare la forza e tutto quello di cui ci sarà bisogno per proteggere il confine ungherese e la frontiera serbo-ungherese“, ha detto Orbán. Nel 2015, Orbán ha costruito una barriera di acciaio sul confine meridionale dell’Ungheria con la Serbia per porre fine al percorso di migrazione dei Balcani dopo che centinaia di migliaia di migranti del terzo mondo si sono dire...

Dopo Matteo Salvini l’Italia torna ad essere un campo di rifugiati

Fonte: Breitpart.com – Chris Tomlinson 14 Oct 2019 Un immigrato tunisino illegale, che era stato espulso dall’Italia, ha deriso l’ex Ministro Matteo Salvini dopo essere tornato nel paese, dicendo che era contento che se ne fosse andato. Il tunisino è uno dei circa 2.000 migranti che sono sbarcati in Italia a settembre ed è stato intervistato dai media italiani sull’isola di Lampedusa la scorsa settimana. “Sono arrivato nel 2011. Mi hanno espulso nel 2019. Avevo un permesso di soggiorno. Poi ho partecipato a una rissa e mi hanno denunciato. Perché a quel tempo c’era Salvini ”, ha detto il tunisino. “So che non c’è più e ne sono felice“, ha aggiunto. Il migrante ha confermato che molti in Tunisia sapevano che Salvini non faceva più parte del go...

Germania: Il partito politico AfD tedesco invita Berlino e Bruxelles a congelare tutti i fondi in uscita verso la Turchia

A seguito di notizie di forze filo-turchi che hanno ucciso nove civili curdi durante il fine settimana, il politico di primo piano tedesco, deputato e portavoce per la politica estera dell’AfD Petr Bystron ha esortato Berlino e Bruxelles a congelare tutti i fondi in uscita verso la Turchia. “L’Unione europea dà alla Turchia € 3 miliardi ogni anno per il cosiddetto Patto per i rifugiati, mentre Recep Tayyip Erdogan manda ancora migliaia di migranti illegali sulle isole greche e minaccia di sommergere l’Europa con ancora di più migranti. Inoltre, l’UE verserà alla Turchia € 9 miliardi entro il 2020 per farla aderire all’UE, adesione che nessuno vuole, visto che la Turchia si allontana sempre di più dalla comunità europea e dai valori occidentali “, ha detto Byst...

La Grecia interpella la NATO a seguito delle minacce turche di invadere l’Europa con i migranti

Il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis ha esortato la NATO ad aumentare le pattuglie navali nel Mar Egeo in seguito alle minacce fatte dal presidente turco Erdogan di inondare l’Europa con più di tre milioni di migranti. “Ho chiesto al Segretario generale e all’Alleanza, e a tutti gli Stati membri di rafforzare la loro presenza nel Mar Egeo con più navi”, ha detto Mitsotakis nel corso di una conferenza stampa dopo aver parlato con il capo della NATO Jens Stoltenberg ad Atene Giovedi. Fonte : City Times . “Chiediamo che la missione a sud del Mar Egeo sia ampliata in modo che si possa coprire l’intero ambito delle frontiere marittime del nostro paese”, ha aggiunto Mitsotakis. La scorsa settimana, il presidente turco Recep Erdogan, ha minacciato di inondare l’Euro...

Svezia: 89.000 nuovi permessi di soggiorno distribuito nel 2019

Nonostante le conseguenze diffuse per aver deciso di accogliere un gran numero di migranti, l’immigrazione in Svezia non sembra rallentare. Secondo i nuovi dati statistici dal Consiglio per l’immigrazione, 89.000 permessi di soggiorno sono stati concessi dal governo svedese nei primi nove mesi del 2019. Il rapporto dice che degli 89.000 permessi di soggiorno che sono stati emessi, 13.000 sono stati dati ai cosiddetti ‘richiedenti asilo‘, tra cui 3.700 rifugiati, 2.300 per i migranti che sono arrivati grazie alla legge sull’istruzione superiore, e 2.100 a migranti con i cosiddetti ‘requisiti di protezione alternativa‘. Circa 23.000 permessi di soggiorno sono stati dati ai parenti dei migranti che già vivono in Svezia, mentre altri 34.000 permessi so...

Il leader dell’opposizione turca Canan Kaftancioglu condannata a quasi 10 anni di prigione per aver insultato il presidente

Il tribunale ha ritenuto Kaftancioglu colpevole di aver insultato Recep Tayyip Erdogan nei post sui social media tra il 2012 e il 2017 Il Partito popolare repubblicano ha affermato che le sentenze devono essere confermate da un tribunale d’appello prima che possano essere eseguite. Il capo del principale partito di opposizione turco a Istanbul è stato condannato a quasi 10 anni con una serie di accuse, tra cui la “propaganda terroristica” e l’insulto al presidente Recep Tayyip Erdogan. Le accuse riguardavano principalmente i tweet che Canan Kaftancioglu, del Partito popolare repubblicano (CHP), ha pubblicato tra il 2012 e il 2017. “Le decisioni non vengono prese in tribunale, ma nel palazzo (presidenziale)“, hanno detto a centinaia i sostenitori fuori da...

La Danimarca introdurrà controlli di frontiera dalla Svezia per “garantire la sicurezza danese”

Il governo danese ha confermato che a partire dal 12 novembre la Danimarca introdurrà controlli di frontiera dalla Svezia per garantire la sicurezza del paese. L’annuncio arriva dopo una serie di attentati dinamitardi e sparatorie a Copenaghen dei quali sono stati incolpati bande di migranti. Sembra che per il governo danese la Svezia sia diventata troppo pericolosa per non effettuare controlli lungo tutti i suoi punti di confine con il paese scandinavo. I controlli alle frontiere avverranno agli incroci dei traghetti a Rønne (Bornholm), Helsingør (Zelanda), Frederikshavn e Grenaa (entrambi nello Jutland) e al ponte Øresund e su tutti i collegamenti ferroviari tra Svezia e Danimarca “. Fonte: The Local. Mette Frederiksen, primo ministro socialdemocratico danese, ha dichiarato c...

La Danimarca rifiuta il nuovo piano di ridistribuzione dei migranti dell’UE

La Danimarca ha recentemente dichiarato che si rifiuterà di prendere parte al nuovo piano di ridistribuzione dei migranti proposto da Bruxelles e che alcuni Stati membri del blocco hanno adottato. Il ministro danese per l’immigrazione e l’integrazione, Mattias Tesfaye, ha affermato che il suo paese non prenderà parte all’accordo che avrebbe distribuito i migranti appena arrivati ​​in vari stati membri. Fonte TheLocal. Alla fine di settembre, alcuni Stati membri dell’UE durante una riunione a Malta hanno concordato di accogliere un numero maggiore di migranti nel tentativo di ridistribuirli . Ma la Danimarca non ha nessuna intenzione di aderire. “In particolare, non vogliamo prendere parte alla ridistribuzione concordata tra i paesi dell’UE, il cosiddetto...

Giornalista francese sanzionato e intimidito per aver dichiarato che gli omicidi del quartier generale della polizia di Parigi sono un atto terroristico,

Un giornalista francese è stato intimidito e sanzionato dai suoi superiori dopo aver dichiarato che l’assassino dei poliziotti del quartier generale di Parigi era probabilmente motivato dall’Islam radicale. Clement Weill-Raynal, un giornalista che lavora per il gruppo France Télévisions, afferma di essere stato minacciato di sanzioni per aver “prematuramente” menzionato il motivo dell’attacco, riferisce il settimanale francese Le Point. La Force Ouvrière (Forza dei lavoratori) – una delle cinque principali confederazioni sindacali in Francia – chiede se sia giusto incolpare il giornalista per il semplice fatto di aver fatto il suo lavoro. Weill-Raynal, che è stato uno dei primi giornalisti ad arrivare sulla scena delle ricerche nella casa dell̵...

Sindaco francese: “l’aumento della criminalità è una conseguenza della sostituzione etnica”

Nel comune francese di Puget-Théniers, il sindaco ha difeso il coprifuoco imposto di recente sui minori dicendo che ‘il cambiamento nella popolazione’ del comune ha causato un aumento dei livelli di delinquenza.’ Nel tentativo di porre fine alla crescente criminalità commessa per lo più da adolescenti arabi della zona, Robert Velay , il sindaco di Puget-Théniers ha introdotto un decreto comunale che ha vietato ai minori di anni17 non accompagnati da adulti di andare per strada dalle 22:00 alle 6 del mattino. Fonte: quotidiano regionale francese Nice-Matin. Da qualche tempo, i giovani arabi stanno terrorizzando i 2.000 abitanti del villaggio con la vendita di droghe, commettendo violenze, e con schiamazzi. Velay ha dichiarato: “Questo decreto è stato emesso per contrastare...

Il Ministro degli Interni della Germania mette in guardia l’Europa da una ‘crisi migratoria’ ancora più grande di quella del 2015

Sempre più un maggior numero di migranti si dirigono verso le isole greche provenienti dalla Turchia, e il ministro federale dell’Interno tedesco Horst Seehofer ha invitato gli Stati membri dell’UE a intensificare e a fornire maggiore sostegno alla Grecia e alla Turchia. Seehofer ha avvertito che se l’Unione europea non riesce ad affrontare la situazione della migrazione in Turchia e in Grecia, una nuova migrazione di massa nel sud Europa e in Germania – simile a quanto accaduto nel 2015 – potrebbe verificarsi. Fonte: Spiegel Online. “Dobbiamo aiutare i nostri partner europei con più controlli alle frontiere esterne dell’UE, li abbiamo lasciati soli per troppo tempo”, ha dichiarato Seehofer a Bild. “Se non lo facciamo, un’ondata di profughi forse a...

Francia: Marion Maréchal esorta i connazionali a combattere la “Grande Emergenza”.

Nel corso di una conferenza della destra lo scorso fine settimana, l’ex Raduno Nazionale (RN) MP, Marion Maréchal ha invitato i francesi a resistere alla “Grande Emergenza”. Durante il suo discorso, ha detto ai suoi sostenitori che i massicci cambiamenti demografici che sono attualmente in corso in Francia e in Europa, spesso definiti come la “Grande sostituzione“, sono un problema critico che la Francia deve affrontare. Fonte: Europa1 “La prima sfida importante, la più importante, è la grande sostituzione, questo conto alla rovescia demografico, che ci fa già rendere conto della possibilità di diventare una minoranza sulla terra dei nostri antenati”, ha detto Maréchal. L’ex deputato populista ha poi aggiunto che se la Gran sostituzione dovesse continuare produrrebb...