World News

Lettore furioso scrive lettera a Macron

La seguente lettera al presidente francese Macron è stata pubblicata sul quotidiano online francese Riposte Laàque il 18 ottobre. Riposte Laque pubblica articoli quotidiani e relazioni sui crescenti disordini in Francia. Poiché nessuno può sapere se questi disordini si stanno diffondendo in Europa e quando la Danimarca, dove il governo e il parlamento o la stampa tradizionale non possono comprendere i pericolosi sviluppi in Europa – potrebbe anche menzionare la situazione in Germania e in Italia – trovo rilevante rendere i lettori consapevoli della situazione tesa in Francia. La lettera, che è una traduzione diretta, è uno dei molti messagi dello stesso calibro. Al presidente Emmanuel Macron Il popolo francese non è né razzista né xenofobo, ma lo sarà per sua stessa natura, se non lo ha gi...

La Francia è il campo di battaglia in una “guerra tra due civiltà”

L’Islam come movimento politico sta conducendo una guerra contro l’Europa e la Francia nel nostro territorio, ha detto il filosofo e scrittore francese , in un talk show politico sul canale di notizie francese CNews. “Questa è una guerra tra due civiltà, e abbiamo fatto la follia di accogliere milioni di persone, e il risultato è che ora abbiamo un confronto di due civiltà sul nostro suolo”. Ha aggiunto che lo stile di vita occidentale è una fonte quotidiana di frustrazione e risentimento per coloro che propagano l’islamismo. “Per chi vive nella sfera islamica – che ha dominato il mondo per la maggior parte del Medioevo – è un’umiliazione quotidiana… Tutti i servizi moderni del nostro tempo come il telefono e l’automobile so...

Patrioti polacchi e tifosi di calcio difendono la chiesa di Sant’Alessandro a Varsavia dagli attacchi di sinistra (video)

I membri della fede cattolica conosciuta come la “Guardia Nazionale” insieme ai tifosi del club di calcio hanno difeso la chiesa di Sant’Alessandro nella Piazza delle Tre Croce di Varsavia dai manifestanti pro-aborto e di sinistra che ieri hanno attaccato il luogo di culto. Sulla scia della storica sentenza della Corte costituzionale polacca secondo cui l’aborto eugenetico è incompatibile con la costituzione,le proteste sono diventate violente in molte zone della Polonia. I manifestanti hanno bloccato diverse strade in molte città polacche, ma Varsavia ha vissuto le battaglie più accese. Secondo il portale di notizie polacco Niezalezna, le persone che pregavano nella chiesa sono state brutalmente attaccate con petardi e bottiglie, con i video delle proteste e dei co...

Patrioti e gruppi di destra creano la “Guardia Nazionale” per difendere le chiese: “Distruggeremo questa rivoluzione”

Nel fine settimana, la Polonia ha visto diversi attacchi feroci contro le chiese e molestie nei confronti dei cattolici che frequentano la messa, ma ora i patrioti polacchi e i gruppi di destra hanno creato un gruppo di difesa per difendere i cattolici dall’aggressione di sinistra. In una conferenza stampa organizzata di fronte alla Chiesa della Santa Croce di Varsavia, Robert Bąkiewicz, il capo di “Independence March Association”, ha annunciato che la Polonia sta attualmente affrontando una rivoluzione neo-bolscevica. Fonte: Interia.pl. Ha dichiarato che i gruppi patriottici non permetteranno a coloro che “contro la civiltà” di attaccare i cattolici. Ha detto che lui e i gruppi con cui è allineato stanno istituendo un gruppo di autodifesa “cattolico e c...

Lituania, vince il centrodestra

Col secondo turno delle elezioni politiche, in Lituania il partito di centro-destra finora all’opposizione ha conquistato 50 dei 141 seggi in parlamento, diventando la forza politica di maggioranza relativa. L’Unione nazionale conservatrice di Gabrielius Landsbergis, al primo turno aveva conquistato il 25 per cento dei voti. Gabrielius Landsbergis, leader della UNC: “La gente ha chiesto un diverso approccio alla politica, diverso da quello finora seguito. Puntiamo a una coalizione con altri due partiti liberali per una maggioranza in parlamento”. In corsa per la guida del governo c’è Ingrida Simonyte, ex ministra delle Finanze, e nell’alleanza di governo anche il Partito della Libertà. Ausrine Armonaite: “Lavoreremo a una legge per permettere ai pa...

Paweo Lisicki: Le Chiese attaccate in Polonia per la nuova sentenza sull’aborto sono “una nuova forma di barbarie”

Giovedì, la Corte costituzionale polacca ha decretato che l’aborto eugenetico è incompatibile con la costituzione polacca. Dopo il verdetto, si sono svolte in tutto il paese molteplici proteste contro l’aborto e i sostenitori della sinistra, in alcuni casi, hanno attaccato le chiese, vandalizzato le statue e interrotto i servizi ecclesiastici. I manifestanti hanno mostrato la volontà di violenza e hanno attaccato la polizia con sassi, distrutto un veicolo della polizia e vandalizzato la statua di Ronald Reagan a Varsavia. Ora, le femministe hanno anche condotto proteste contro le chiese. Domenica, in diverse città polacche, le proteste si sono susseguite sia davanti che all’interno delle chiese. Gravi incidenti si sono verificati con vandalismi delle facciate delle chiese...

Donna il cui aggressore è ancora latitante: “Temo che il pedofilo che ha abusato di me lo stia facendo ad altri”

Donna il cui aggressore è ancora latitante: “Temo che il pedofilo che ha abusato di me lo stia facendo ad altri” L’imam del “Paese nero” Hafiz Rahman è stato giudicato colpevole di cinque capi di imputazione per aggressione indecente, ma ha evitato la prigione fuggendo in Bangladesh e non è mai tornato a scontare la pena. La vittima di un pedofilo abusato quasi quotidianamente per quattro anni dice che teme che il suo aggressore possa fare lo stesso con gli altri perché è ancora latitante. L’imam Hafiz Rahman è stato condannato per cinque capi di imputazione per aggressione indecente a Nabila Sharma – non il suo vero nome – e un’altra ragazza in una moschea nel “Paese Nero” ed è stata condannata a 11 anni e mezzo di carcere....

Germania: Pastore Jakob Tscharntke: “le élite globali stanno conducendo la terza guerra mondiale contro i cittadini di tutti i paesi utilizzando la tirannia del coronavirus”

In un sermone tenutosi l’11 ottobre, il pastore Jakob Tscharntke ha detto ai parrocchiani che le élite globali stanno conducendo la terza guerra mondiale contro i cittadini di tutti i paesi e che utilizzano la tirannia coronavirus come loro veicolo. Egli spiega che, a differenza di altre guerre globali, “questa terza guerra mondiale non è combattuta da popoli diversi l’uno contro l’altro”. Piuttosto, continua, “è guidato da un’élite globale che a quanto pare, in qualsiasi modo, ha quasi TUTTI i governi nelle loro mani, per usarli e condurre la guerra contro i propri popoli.” I funzionari tedeschi sono stati particolarmente offensivi nei confronti dei cittadini, imponendo mandati arbitrari e utilizzando regole contraddittorie per perseguitare ...

Amnesty International e altre ONG sostenuto da Soros accusano Orbàn di omofobia e odio

Amnesty International e altre sette ONG hanno presentato una denuncia al difensore civico costituzionale ungherese contro il primo ministro ungherese Viktor Orbàn accusandolo di escludere la comunità LMBTQI dalla società, umiliandola e violando la loro dignità umana garantita dalla costituzione. Secondo queste organizzazioni, l’Orbàn rafforza alcuni stereotipi negativi che possono essere trovati nella società ungherese contro le minoranze sessuali. La denuncia arriva come reazione alle parole del primo ministro durante un’intervista radiofonica in cui ha commentato la pubblicazione di un libro di fiabe per bambini pubblicato dalla Labrisz Lesbian Society. Orbàn ha osservato che la legislazione ungherese sull’omosessualità si basa su “un approccio molto tollerante e ...

Germania: rifugiati iracheni infettati da Covid19 sputano sul personale di sicurezza in un centro per rifugiati

È apparso un video, che mostra un confronto fisico tra le forze di sicurezza e i residenti dell’alloggio per rifugiati nel distretto di Niederzwehren di Kassel. Il presunto motivo dello scontro: quattro residenti del centro di accoglienza infettati dal coronavirus hanno sputato su tre uomini delle forze di sicurezza venerdì pomeriggio. Pertanto, una donna di 44 anni, un uomo di 22 anni e un residente di 13 e 16 anni, tutti provenienti dall’Iraq, sono indagati con l’accusa di lesioni personali pericolose, ha detto il portavoce della polizia Matthias Mànz quando gli è stato chiesto. Una prima operazione di polizia era già stata effettuata venerdì mattina, come riportato dal quotidiano HNA. La polizia era stata chiamata a causa di una rissa tra le forze di sicurezza e i resi...

Le chiese stanno bruciando in Cile, e la guerra culturale può spiegarci perché

C’è una teoria tra gli intellettuali di sinistra, che ha anche il sostegno di alcuni conservatori, che il termine “guerra culturale” è solo un termine usato dai manipolatori di destra. Secondo questa teoria, non c’è guerra di culture e non esiste. Al contrario, c’è semplicemente tensione culturale che esiste da tempo nella dinamica civiltà occidentale. Il resto è stato costituito dalla destra e utilizzato per costruire un clima di paura e per guadagnare punti politici. A tutti coloro che credono a questa teoria dovrebbe essere mostrate foto e video realizzati domenica nella capitale cilena di Santiago. Attacchi contro due chiese sono stati condotti nella capitale del Cile, la Chiesa dell’Assunzione della Beata Vergine Maria e la Chiesa di San Francesco B...

Giorgia Meloni: “La destra ungherese e italiana, unita dall’amore per la libertà europea”

“Con il Primo Ministro Viktor Orbàn condividiamo le stesse opinioni sul futuro e sulla missione dell’Europa, che sono rappresentate anche dalla festa nazionale del 23 ottobre”, lo ha detto giovedì la leader di Fratelli d’Italia Giorgia Meloni all’agenzia di stampa nazionale MTI. “Insieme a Viktor Orbàn, crediamo che abbiamo bisogno di popoli coraggiosi come gli eroi ungheresi del 1956 che lottarono per la libertà, che ricordano all’Europa la sua vera identità, perché questo è l’unico modo per costruire un futuro”. Meloni era presente all’assegnazione del premio Pier Francesco Pingitore, autore della canzone italiana “Avanti ragazzi di Buda”, che si traduce in “Go, boys of Buda”. La canzone, che divenne l...