World News

Ai collaboratori nazisti viene ancora pagata la pensione dalla Germania

NBCnews Feb. 20, 2019, 3:30 PM GMT+1 / Updated Feb. 20, 2019, 6:10 PM GMT+1 By Saphora Smith I legislatori belgi chiedono la revoca delle pensioni tedesche per i collaboratori nazisti All’indomani della seconda guerra mondiale, secondo gli avvocati, circa 80.000 belgi sono stati condannati per aver collaborato con le SS e per aver commesso crimini di guerra. I legislatori belgi vogliono che la Germania smetta di pagare pensioni di guerra ai collaboratori nazisti, affermando che i pagamenti sono una contraddizione dei principi fondamentali dell’Unione europea. Martedì la commissione per i rapporti con gli esteri del parlamento belga ha approvato una risoluzione chiedendo al suo governo di chiedere alla Germania di interrompere la fornitura di denaro esentasse. Ha anche sottoline...

Gli attivisti per i diritti delle donne in Arabia Saudita devono affrontare un processo

NBCnews March 2, 2019, 1:20 PM GMT+1 By Linda Givetash and Associated Press Gli attivisti per i diritti delle donne in Arabia Saudita che sono stati detenuti per quasi un anno saranno processati, ha detto il pubblico ministero il venerdì scorso, mentre il principe ereditario Mohammed bin Salman affronta un crescente controllo sulla sua leadership. Le donne sono accusate di attività di coordinamento che “mirano a minare la sicurezza del Regno, la stabilità e l’unità nazionale”, ha detto il pubblico ministero in una dichiarazione rilasciata dall’agenzia di stampa saudita. La dichiarazione non indicava gli accusati nel caso o elencava le accuse specifiche ma faceva riferimento a una versione precedente dello scorso anno che segnava gli arresti. Il pubblico ministero ha...

Canada: CBC finanziata dai contribuenti invita Omar Khadr nello spettacolo della domenica di Pasqua

(Omar Ahmed Sayid Khadr è un canadese che all’età di 15 anni è stato detenuto negli Stati Uniti a Guantanamo Bay per dieci anni, durante i quali si è dichiarato colpevole dell’assassinio del primo sergente dell’esercito statunitense Christopher Speer e di altre accuse) Il politico canadese Spencer Fernando definisce “disgustosa” scelta che non è una sorpresa. È stato chiaro per anni da che parte stanno lavorando i media. Non dalla parte dei cittadini delle nazioni in cui operano. Non dalla parte delle vittime o dei nemici del terrore jihadista. Sarebbe stato molto più sorprendente se la CBC avesse messo in scena qualcuno che si opponesse al terrore del jihad e all’oppressione della Sharia per le donne. Ma se lo avesse fatto, ci sarebbe stato molto più cl...

Germania : Stop ai religiosi musulmani che hanno legami con la Turchia

Secondo quanto riferito da Deutsche Welle.la Germania sta cercando di limitare l’influenza di alcuni paesi (ed in particolare della Turchia) sui religiosi Islamici che operano nel proprio territorio. Lo stretto rapporto tra l’Unione turco-islamica per gli affari religiosi (DITIB) e Ankara è stato recentemente al centro del dibattito politico tedesco. Il mese scorso, la Germania ha proposto una legge che rende le corretta conoscenza linguistica del tedesco un requisito necessario per i religiosi stranieri musulmani, imam; una mossa che potrebbe mettere a repentaglio le posizioni di centinaia di imam turchi nel paese. Secondo Deutsche Welle il 90% degli imam, che predicano in circa 2.500 moschee in Germania, provengono dall’estero, soprattutto dalla Turchia, DITIB (Türkisch...

Bruciata perchè si rifiuta di ritirare denuncia per abusi sessuali contro il preside.

Feni Bangladesh : La ragazza gravemente ustionata, Nusrat Jahan Rafi, 18 anni, è in trattamento presso l’Istituto Nazionale di Chirurgia Plastica nell’ospedale del Dice Medical College; arrestati un insegnate e uno studente Il 27 marzo La polizia aveva già arrestato il preside Siraj-ud-Daula dopo che la madre di Nusrat lo avevava denunciato per l’episodio di abuso sessuale ha riferito ai media il fratello di Rafi, Mahmudul Hasan Noman, subito dopo la famiglia ha ricevuto minacce di rappresaglia dai seguaci del Preside. Sabato mattina la studentessa, si è recata alla Madrasa (scuola) per sostenere una serie di esami. Alcuni studenti l’hanno attirata sul tetto della scuola e le hanno suggerito di ritirare la denuncia minacciandola di rappresaglie se non lo avesse fatt...

Francia: Lo scempio delle Chiese Cristiane

Cosa è cambiato in Francia negli ultimi 3 anni ? Forse la massiccia presenza di migranti che credono che i cristiani siano tra “i più vili degli esseri creati” (Corano 98: 6)? O sarebbe “islamofobico” considerarlo ? Negli ultimi tre anni le chiese francesi stanno subendo sempre più atti di vandalismo, con una media di quasi tre chiese al giorno vandalizzate. Un rapporto del Central Criminal Intelligence Service (SCRC) della gendarmeria ha rilevato che dal 2016 al 2018 ci sono stati migliaia di casi di vandalismo nelle chiese francesi, raggiungendo un picco nel 2017 con 1.045 casi, “ndr Le Figaro“. Secondo il Ministero dell’Interno francese, se si prendono in considerazione cimiteri e altri siti, il numero di atti di vandalismo è salito a 1.063 nel ...

Legge sul sesso, la droga e la sharia?

Published March 28, 2019 – By Shireen Qudosi su Clarionproject.org Chi ha tutto: sesso, droga e legge della sharia? Il folle e ricco sultano del Brunei, Hassanal Bolkiah, che ha emanato nuove brutali leggi della sharia per il suo paese, che entreranno in vigore la settimana prossima. Le nuove leggi consentono di lapidare e flagellare a morte persone LGBTQ nel suo piccolo regno ricco di petrolio. Dato che le nuove leggi conformi alla sharia entreranno in vigore il 3 aprile 2019, ecco alcune veloci considerazioni sul sultano del Brunei, che si stima valga 20 miliardi di dollari: Nel 2011, Vanity Fair ha soprannominato il sultano di Brunei e suo fratello, il principe Jefri, “compagni costanti nell’edonismo“. Le stravaganti feste del Brunei sono un segreto di pulcinella...

Francia: musulmano con fascia al braccio con scritto “jihad” attacca la polizia, minaccia di morte in nome di Allah

Un uomo di 34 anni a Bordeaux è stato arrestato durante il fine settimana dopo essere entrato in una stazione di polizia e aver attaccato gli agenti urlando minacce di morte in nome di Allah. L’emittente televisiva francese BFMTV riferisce che l’uomo, che non è stato identificato per nome, è entrato nella stazione di polizia intorno all’ora di pranzo, indossando una fascia al braccio con la scritta “Jihad” in caratteri arabi, l’attacco è iniziato quasi immediatamente dopo che l’uomo è entrato nell’edificio, prontamente bloccato da un ufficiale di polizia con il taser il 34enne ha continuato a urlare minacce di morte. Non è chiaro se si trovasse o meno nella watchlist del terrorismo francese, nota come S-File, che contiene almeno 25.000 indivi...

È sempre colpa di qualcun altro. Sempre !

21 Marzo 2019 Regno Unito Newcastle: musulmano emigrante fermato per aver assalito violentemente un uomo. Il richiedente asilo si difende dando la colpa all’immorilità dilagante a Newcastle. Zain Osman di 25 anni ha lasciato la sua vita come pastore in Sudan per andare nel Regno Unito e sfuggire ai problemi della sua terra natale. Incontrata la sua vittima nelle prime ore del mattino, Osman ha fatto chiaramente intendere le sue intenzioni afferrandolo e tentando di abusarne sessualmente la vittima riuscita a divincolarsi ha tentato la fuga ma raggiunto dall’aggressore ha subito abusi sessuali per circa 20 minuti, durante i quali è stato più volte morso e infine buttato in un fossato. E’ grazie all’intervento di un tassista accortosi dell’accaduto che si è potu...

Tariq Ramadan accusato di “provocazione inaccettabile” alla conferenza sulla violenza sessuale

Tariq Ramadan, sotto processo per due accuse di stupro, si è presentato ad una conferenza sulla violenza sessuale nella periferia di Parigi tentasi a Saint-Denis lunedì scorso. La presenza dello “studioso” musulmano ha provocato indignazione tra gli organizzatori e i partecipanti che gli hanno più volte chiesto di allontanarsi. Madjid Messaoudene ha dichiarato “La sua partecipazione, come spettatore, è una provocazione inaccettabile, il signor Ramadan non è stato invitato a partecipare all’evento tantomeno avremmo voluto che fosse presente, per legge non è possibile forzare fisicamente il signor Ramadan a lasciare un incontro pubblico, ma comunque gli è stato chiesto più volte di andarsene.Le sue spregevoli provocazioni devono finire e dovrebbe mostrare un minimo di...