Islam

Cinque malesi condannati per aver fatto sesso omosessuale ai sensi della legge islamica

Cinque malesi condannati per aver fatto sesso omosessuale ai sensi della legge islamica

KUALA LUMPUR, 7 nov.2019
Cinque uomini malesi sono stati condannati a una pena detentiva da una corte islamica per aver tentato di fare sesso gay, secondo quanto riferito da un attivista.

Ci sono state crescenti preoccupazioni nel paese a maggioranza musulmana per il peggioramento delle condizioni sociali per la comunità omosessuale, il verdetti segue quello di condanna alla fustigazione dell’anno scorso di due donne per sesso lesbico.

Una corte islamica nello stato di Selangor, fuori Kuala Lumpur, ha condannato quattro degli uomini a sei mesi di prigione e sei colpi di frusta, oltre a multe per 4.800 RM. Fonte: Harian Metro.

Un altro uomo è stato condannato a sette mesi di carcere, sei colpi di frusta e una multa di 4.900 RM.

Secondo quanto riferito, il gruppo, che è stato catturato in un appartamento fuori Kuala Lumpur nel novembre dello scorso anno, è stato condannato per aver tentato di avere rapporti sessuali contro natura, un crimine secondo le leggi islamiche.

L’attivista per i diritti degli omosessuali Numan Afifi, che ha partecipato all’udienza del tribunale, ha detto all’AFP che tutto questo avrebbe creato una “cultura della paura“, aggiungendo: “È un’ingiustizia grave e terribile per il nostro paese“.

La Malesia gestisce un sistema legale a doppio binario, con tribunali islamici che trattano alcune questioni per i cittadini musulmani.

L’AFP non ha potuto contattare immediatamente i funzionari del tribunale o gli avvocati degli uomini.

I critici dicono che c’è una crescente pressione sulla comunità lesbica, gay, bisessuale e transgender (LGBT) in Malesia.

Oltre al fatto di aver fustigato le due donne l’anno scorso secondo la legge della sharia, il ministro degli affari islamici ha denunciato gli omosessuali e ha ordinato che le immagini degli attivisti LGBT fossero rimosse da una mostra pubblica.

La sodomia è un crimine secondo il normale codice penale della Malesia e secondo la legge islamica, ma è raro che le persone siano ritenute colpevoli del crimine. – AFP

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento