Islam / World News

Commentatrice TV Islamista dice che la sua famiglia può uccidere 50 persone se si tenta un colpo di stato in Turchia

Commentatrice TV Islamista dice che la sua famiglia può uccidere 50 persone se si tenta un colpo di stato in Turchia

Sevda Noyan, una commentatrice televisiva islamista, ha detto che la sua famiglia ha i mezzi “finanziari e spirituali” per uccidere 50 persone se si tenta un nuovo colpo di stato in Turchia.
“La nostra famiglia ha la capacità di prendere la vita di 50 perrsone. Siamo molto preparati a questo proposito, sia finanziariamente che spiritualmente.

Siamo al fianco del nostro leader [Presidente Recep Tayyip Erdogan]”, ha detto Noyan durante un programma televisivo trasmesso sul canale filo-governativo della TV .

Noyan ha detto che coloro che “chiedono un nuovo tentativo di colpo di stato” in Turchia dovrebbero “guardare i loro passi”, aggiungendo: “Ci sono ancora 3-5 persone nel nostro complesso residenziale [che chiedono un tentativo di colpo di stato], la mia lista è pronta.”

La conduttrice del programma, Esra Elàn, ha sorriso alle osservazioni di Noyan, concordando sul fatto che tali persone “dovrebbero badare ai loro passi”.

Le osservazioni di Noyan sono state ampiamente pubblicate sui social media, e il membro dell’Alto Consiglio Radio e Televisione (RT-K) del Partito Popolare Repubblicano dell’opposizione principale (CHP), che ha dichiarato che porterà la questione alle autorità.

“Questa trasmissione ha causato un’ampia agitazione pubblica. Sto ricevendo molte domande. Io personalmente seguo la questione con il RT – K.
L’11 maggio farò una petizione presso il Consiglio Supremo [di RT-K]. La legge di RT-K considera “l’istigazione esplicita dell’animosità e dell’odio” come un crimine”, ha scritto Taae’ sul suo account Twitter l’8 maggio.

Dopo i suoi commenti Noyan ha rilasciato una dichiarazione sul suo account Twitter, dicendo: “Lo dico esplicitamente e chiaramente. Non ho paura di nessuno di voi, zombie infidi. Se si tenta di intraprendere un colpo di stato in questo paese, sappiate che la vostra fine non sarà buona. Vi mando indietro i vostri insulti, e vi dico che non sono influenzato da loro nè da tutti gli zombie infidi .”

“Perché le mie osservazioni vi hanno infastidito? avete intenzione di intraprendere di nuovo un colpo di stato? Non vi sarà possibile trovare un buco per scappare. Attaccatemi con account falsi quanto volete; Non ne sono interessata. Sono abituata alle vostre calunnie. Il mio capo è Recep Tayyip Erdogan. Sono dalla sua parte fino alla fine”.

I commenti di Noyan hanno alimentato le speculazioni dei deputati al governo della Giustizia e dello Sviluppo (AKP) e dei media filo-governativi i quali pensano che due funzionari CHP “stiano tramando un colpo di stato”.

Le accuse riguardano le osservazioni del legislatore della CHP, e della presidente di Istanbul, Canan Kaftanc’olu, legislatore della CHP.

“La fine del regime del palazzo [presidenziale], l’ordine del palazzo sta per venire. Questo autunno porrà fine a questi incarichi e Atat’rk [il fondatore della moderna Repubblica Turca] si pentirà,” aveva detto il legislatore del CHP , il 30 aprile. Ahmet Yaramà, membro del comitato esecutivo della controversa Fondazione Ensar, si riferiva alla nomina del Prof.

Il Kaftanc’olu, d’altra parte, aveva detto che l’AKP non sarà più il partito politico al potere nel prossimo periodo a seguito di “elezioni anticipate o in altro modo”.

In seguito, i dati dell’AKP hanno preso di mira i due funzionari CHP, con persino alcune sottili minacce contro di loro.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento