Islam

Conduttrice televisiva saudita dice di essere stata molestata sessualmente alla Mecca

Conduttrice televisiva saudita dice di essere stata molestata sessualmente alla Mecca

La conduttrice dei media sauditi Narjis al-Awami ha rivelato di essere stata molestata sessualmente alla Mecca sei anni fa, durante un pellegrinaggio umrah.

Awami, una conduttrice dell’emittente privata MBC,ha detto via Snapchat di essere stata aggredita mentre aspettava il suo turno per baciare la Pietra Nera alla Kaaba,il sito più sacro dell’Islam.

“Stavamo andando a suonare Umrah. Mi sono fermato verso la Pietra Nera, dove c’era una fila di donne e uomini, ma c’erano uomini nella coda delle donne e il loro scopo [di essere in coda] era disonorevole; volevano molestare le donne”, ha detto al-Awami in un video, che è stato condiviso su altre piattaforme social da giovedì.

“Qualcuno è venuto dietro di me, poi si è spostato accanto a me e mi ha toccato la coscia. Mi sono girato e l’ho colpito come se non avevo mai colpito qualcuno prima. La polizia lo ha poi arrestato”.

Ha detto che sperava che raccontare la sua storia avrebbe dimostrato che le donne possono essere sottoposte a molestie ovunque, dai pellegrinaggi religiosi ai festival musicali.

“Non accetto [questo tipo di] cose, che si tratti della Mecca, o di Sayahed, o di MDLBeast, o di qualsiasi altra parte del mondo”, ha detto al-Awami.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento