Migranti / World News

Coronavirus: L’affolltato campo profughi greco messo in quarantena dopo il caso COVID-19

Coronavirus:  L’affolltato campo profughi greco messo in quarantena  dopo il caso COVID-19

Mercoledì, le autorità greche hanno imposto una quarantena di 14 giorni su uno dei campi di migranti sovraffollato sull’isola di Lesbo, dopo che un migranyr che viveva fuori dal campo ufficiale è risultato positivo al coronavirus.

Il 40enne somalo è il primo caso di coronavirus confermato nel campo di Moria, che al 31 agosto ospitava 12.714 persone, ben oltre la sua capacità di 2.757.

Il ministero greco dell’immigrazione ha detto che all’uomo infetto è stato concesso lo status di rifugiato e un permesso di soggiorno per vivere in Grecia e aveva lasciato il campo il 17 luglio.

Tuttavia, era tornato nei giorni scorsi e viveva in una tenda fuori dalla recinzione del campo. Attualmente è ricoverato in isolamento a Lesbo.

Il ministero dell’immigrazione ha detto che nessun ingresso o uscita dal campo sarebbe stato consentito fino al 15 settembre e che la presenza della polizia sarebbe stata aumentata intorno al campo per garantire che il blocco non venga violato.

Solo il personale essenziale sarà autorizzato ad entrare nel campo dopo aver fatto i controlli della temperatura.

Le autorità sanitarie hanno detto che i contatti dell’uomo somalo sono stati rintracciati e tutti sono stati messi in quarantena, mentre sono stati condotti ampi test coronavirus sui residenti del campo.

Più di 27.000 migranti e richiedenti asilo vivono in campi sulle isole greche, dopo essere arrivati dalla vicina costa turca. Moria, di gran lunga il più grande dei campi, in precedenza era stato privo di casi confermati DI COVID-19.

Dall’inizio della pandemia, le autorità greche hanno registrato 10.524 casi confermati di COVID-19 e 271 decessi.

Secondo il Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie (ECDC), il tasso di incidenza di 14 giorni nel paese si attesta attualmente a 28,5 casi ogni 100.000 abitanti, al di sotto della media europea di 34,5.

Con oltre 470.900 casi, la Spagna è il paese più colpito dell’UE. Il suo tasso di incidenza di 14 giorni è attualmente stimato a 227 casi ogni 100.000 abitanti.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento