Islam / World News

Coronavirus lockdown : Aumentano gli episodi di violenza domestica

Coronavirus lockdown : Aumentano gli episodi di violenza domestica

Il 30% delle chiamate alla linea dedicata ai bambini riguardano abusi o violenze

Harleen Walia (Vicedirettore della CHILDLINE India Foundation
Nuova Delhi, India) ha inoltre aggiunto che il numero di chiamate alla linea del è aumentato del 50% dopo l’annuncio del blocco obbligatorio di 21 giorni fatto il 24 marzo.

Il numero di assistenza per bambini in India ha ricevuto ben 92.000 chiamate di soccorso e chiedevano protezione contro la violenza domestica e gli abusi nei primi 11 giorni del periodo di lockdown a livello nazionale.

I dati sono stati condivisi in un evento di sensibilizzazione online organizzato dal Ministero delle donne e del benessere dei bambini, guidato da Smriti Irani (Ministro delle Donne e dello Sviluppo infantile). Il programma di sensibilizzazione è stato organizzato per orientare i funzionari e gli organizzatori che lavorano con gruppi vulnerabili.

Harleen Walia, vice direttrice di Childline India, ha rivelato che la linea di assistenza CHILDLINE 1098 per i bambini ha ricevuto 370000 chiamate tra il 20 e il 31 marzo, la prima settimana di blocco, e il 30% di queste chiamate (92.105 chiamate in totale) hanno invocato la protezione da abusi e violenze contro i bambini.

Harleen Walia ha inoltre aggiunto che il numero di chiamate è aumentato del 50% dopo che il blocco obbligatorio di 21 giorni è stato annunciato il 24 marzo.

Questi dati sono stati condivisi martedì durante un workshop di orientamento per le unità di protezione dei minori distrettuali al quale hanno partecipato alti funzionari del ministero delle donne e dello sviluppo dei bambini.

L’India è stata messa in completo isolamento, uno sforzo di massa per salvare vite umane dall’infezione mortale, ma quello che viene visto come un aspetto negativo di questo blocco è che ha lasciato un gruppo vulnerabile a rischio.
Anche se la popolazione sembra abbia progredito, questo confinamento sta riesumendo le “reali” mentalità dei partner.

La Commissione nazionale per le donne (NCW), che riceve denunce di violenza domestica da tutto il paese, ha registrato un aumento pari al più del doppio della violenza di genere nel periodo di blocco nazionale del Coronavirus.
Il totale delle denunce delle donne è passato da 116 nella prima settimana di marzo (2-8 marzo), a 257 nell’ultima settimana (23 marzo – 2 aprile), tra cui 69 denunce di violenza domestica da parte delle donne.

“I casi di violenza domestica sono raddoppiati rispetto a quelli prima del blocco. I casi di violenza domestica sono elevati nell’Uttar Pradesh, Bihar, Haryana e nel Punjab”, afferma Rekha Sharma, capo ncW.

La ragione principale dell’aumento della violenza domestica, dice, è che gli uomini sono a casa e stanno scaricando la loro frustrazione sulle donne e si rifiutano di partecipare al lavoro domestico. Le donne sono confinate tra le quattro mura della casa e non possono condividere il loro dolore con nessuno.

Le vittime hanno paura di lamentarsi con la polizia in quanto temono rimozioni. Sharma dice: “La maggior parte delle lamentele arrivano via e-mail. Il mio team sta lavorando 24 ore su 24, 7 giorni su 7, e stiamo spostando le vittime in ostelli o li stiamo aiutando a raggiungere la casa dei loro genitori.”

Anche le denunce di stupro o tentato stupro sono aumentate drasticamente da due a 13, mentre i casi di violenza domestica sono aumentati da 30 a 69 nello stesso periodo comparativo.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento