Islam

Cristiana iraniana arrestata per la terza volta

Cristiana iraniana arrestata per la terza volta

23/01/2021 Iran (International Christian Concern) – Mary Mohammadi, una cristiana iraniana convertita e attivista per i diritti umani, è stata nuovamente arrestata il 18 gennaio. Mohammadi è andata in prigione per la sua identità di attivista cristiana e schietta.

Adesso è stata arrestata dalla “polizia morale”, che sostiene che indossava impropriamente il suo hijab, i suoi pantaloni erano troppo stretti e il suo cappotto era sbottonato.

I funzionari iraniani in precedenza l’avevano accusata degli stessi reati. Ha trascorso sei mesi in prigione perchò membro di una chiesa locale e ha trascorso del tempo in prigione nell’aprile 2020 dopo aver partecipato a una protesta pacifica.

Nonostante il suo buon rapporto con il suo datore di lavoro, non è stata in grado di tornare al lavoro dopo aver scontato la pena l’anno scorso. Secondo Mohammadi, è chiaro che i suoi datori di lavoro ricevono pressioni dai funzionari dell’intelligence per non riassumerla.

La sua vita è stata interrotta più volte per la sua identità di cristiana, con il governo iraniano che non le ha permesso di tornare alla sua vita normale, anche dopo aver scontato le sue immeritate pene detentive.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento