Politica / World News

Deputato di sinistra norvegese: C’è tanto estremismo nelle chiese quanto nelle moschee

Deputato di sinistra norvegese: C’è tanto estremismo nelle chiese quanto nelle moschee

Trond Giske, un membro del parlamento norvegese per il partito laburista, ha recentemente scioccato l’opinione pubblica norvegese quando ha affermato che l’estremismo e l’oppressione dell’uguaglianza di genere erano tanto prevalenti nelle chiese quanto nelle moschee norvegesi.

Martedì scorso, durante un dibattito parlamentare su una nuova legge proposta chiamata Religious Society Act, Christian Tybring-Gjeddemember, un noto deputato islamico e membro del Fremskrittspartiet di destra, e Trond Giske hanno avito uno scontro sul tema dell’Islam in Norvegia.

Mentre Tybring-Gjeddemember ha sostenuto che i valori e la cultura norvegesi sono diventati meno rilevanti a causa dell’espansione islamica nella società norvegese, Giske ha risposto, dicendo: “Sì, ci sono credenze religiose musulmane estreme, ma ci sono sette cristiane che non consentono ai membri di votare, ci sono fedi cristiane che rifiutano l’uguaglianza di genere, e ci sono sette cristiane che rifiutano di accettare il divorzio, ecc. Credo che troviamo questo fanatismo e l’estremismo in più comunità religiose che nell’Islam”.


Hege Storhaug alla Fiera del libro di Varsavia nel 2017 – Nata il 21 maggio 1962 (57 anni) – Arendal, Aust-Agder, Norvegia – Direttore delle informazioni sull’occupazione di Human Rights Service – nazionalità norvegese – Soggetto Diritti delle donne, Islam, immigrazione, multiculturalismo – Notevoli riconoscimenti Premio letterario della Norvegia meridionale, 2007

 

La giornalista islamica Hege Storhaug (critica dell’islam) ha scritto sul suo blog che vorrebbe porre a Trond Giske le seguenti domande:

“Abbiamo delle preghiere che hanno terroristi come membri? Quanti? Dove sono?”

“Abbiamo delle case di preghiera con slogan simili ai Fratelli Musulmani; “Dio è il nostro scopo, il messaggero è il nostro leader, la Bibbia è la nostra legge, la guerra santa è la nostra via, la morte per la causa di Dio è la nostra più alta speranza”?

“Abbiamo case di preghiera e sacerdoti che approvano i matrimoni con i bambini?”

“Abbiamo case di preghiera che sostengono e promuovono la mutilazione genitale delle ragazze?”

“Abbiamo delle case di preghiera che vogliono reintrodurre la Legge Mosaica?”
(La legge mosaica o legge di Mosè è la legge degli antichi Israeliti registrata nei primi cinque libri del Tanakh, che insieme compongono la Torah. Viene citata per la prima volta in un passo del libro di Giosuè 8,31-32, dove l’omonimo protagonista incide le parole della Legge di Mosè sull’altare del monte Ebal. Il termine viene citato altre 15 volte nella Bibbia ebraica, 7 nel Nuovo Testamento, e ripetutamente nella letteratura rabbinica, del periodo del Secondo Tempio e patristica.)

Hege ha fatto notare che aveva inviato il suo popolare libro “Islam – l’undicesima peste” a Trond Giske nel 2016 e che lui, con ogni probabilità, non si era preoccupato di leggerlo.

Tuttavia, se Giske ha letto il libro, è ancora peggio perché sa quali enormi problemi ci troviamo ad affrontare, e che li ignora perché vuole voti dai musulmani religiosi.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento