Politica / World News

Dieci Traghetti ONG per migranti nel Mediterraneo in attesa che in Italia la coalizione di sinistra riapra i porti

Dieci Traghetti ONG per migranti nel Mediterraneo in attesa che in Italia la coalizione di sinistra riapra i porti

[Fonte: Voice of Europe]

Un totale di dieci traghetti ONG per migranti stanno effettuando operazioni nel Mediterraneo, dato che la sinistra globalista del Partito Democratico (PD) sembra voglia riaprire i porti italiani per il terzo mondo.

Nicola Zingaretti, il leader della sinistra establishment del partito d’Italia (PD), ha dichiararto le sue intenzioni di azzerare il decreto sulla sicurezza e la migrazione di Matteo Salvini che di fatto ha chiuso i porti italiani ai traghetti per migranti delle ONG .

Le navi ONG trafficanti di umani, in attesa della nuova politica, hanno notevolmente aumentato le loro operazioni di ricerca nella zona di salvataggio (SAR) al largo della costa libica.

Il Giornale ha riferito che un totale di dieci navi da trasporto di migranti ONG operano attualmente nella zona SAR, di cui solo una italiana.

Lunedi ‘, al ‘Mare Jonio‘, una nave gestita dalla ONG Mediterranea è stato dato il permesso di attraccare in Italia per scaricare 31 migranti .

L’ ONG Tedesca ‘Eleonore’, nonostante il divieto di ingresso nelle acque italiane, ha scaricato 104 migranti, analogamente ad altre navi delle ONG i cui comandanti non hanno alcun riguardo per la legge.

L’Eleonore è entrata in acque italiane prima che fosse intercettata dalla polizia italiana che la ha poi scortata fino al porto di Pozzallo.

Dopo aver dichiarato lo ‘stato d’emergenza‘, il capitano della Eleonore Klaus Peter Reisch ha ignorato il divieto ed entrato in acque italiane ed ha forzato il blocco.

L’invasione dell’Europa attraverso l’Italia sembra ricominciata

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento