World News

Dimostrazione di pro-rifugiati ad Atene: “Aprire i confini”, “Greci e stranieri possono lavorare insieme”

Dimostrazione di pro-rifugiati ad Atene: “Aprire i confini”, “Greci e stranieri possono lavorare insieme”

Almeno duemila manifestanti hanno preso parte a una marcia tenutasi nella capitale greca di Atene giovedì sera per dimostrare la loro solidarietà con i migranti e i rifugiati.

I manifestanti si sono riuniti di fronte all’Università di Atene nel centro della città e hanno gridato slogan che criticavano la politica sui rifugiati dell’Unione europea.

Manifestazione di massa ad Atene, in solidarietà con i rifugiati e contro i fascisti e la politica statale. Oltre 7.000 persone. #refugeesgr #greece

pic.twitter.com/ezJ2hmBkOw

– Nikolas Georgiou (@mpodil) 5 marzo 2020

In risposta al tweet di Nikolas Georgiou PurrForPeace ha scritto:

Club armati pronti a combattere per l’Islam. È triste quante persone abbiano subito il lavaggio del cervello.

I manifestanti hanno poi raggiunto il palazzo del Parlamento greco in Piazza Syntagma.

Durante la marcia, hanno tenuto striscioni con scritto “Apri i confini“, “Greci e stranieri possono lavorare insiemee Morte al fascismo“.

La nazione della Turchia ha annunciato la scorsa settimana che non avrebbe più fatto alcuno sforzo per impedire ai migranti di raggiungere l’Europa. Una campagna di disinformazione sembra essere stata intrapresa dal regime turco, mostrando ai migranti che il confine greco era aperto.

Migliaia di persone si sono riversate nella provincia turca di Edirne, che confina con la Grecia e la Bulgaria per raggiungere l’Europa.

Sulla frontiera turca sono stati persino individuati autobus sospettati di aver trasportato migranti verso il confine greco.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento