Islam

Donna iraniana arrestata per essere andata in bici senza hijab, è accusata di ‘insultare’ il velo islamico

Donna iraniana arrestata per essere andata in bici senza hijab, è accusata di ‘insultare’ il velo islamico

Le autorità iraniane hanno arrestato una donna per aver “insultato l’hijab islamico”, dopo che un video del suo ciclismo senza velo è diventato virale sui social media. Fonte: agenzia di stampa Agence France-Presse (AFP).

“Una persona che aveva recentemente violato le norme e insultato il velo islamico in questa regione, è stata arrestata”, ha detto l’agenzia di stampa ufficiale della Repubblica islamica (IRNA) iraniana citando il governatore di Najafabad Mojatabai Raei.

Raei ha inoltre detto che il “motivo” per cui la donna ha commesso tale azione è oggetto di indagine. Egli, tuttavia, non ha rivelato la sua identità. ”
I residenti di questa città stanno organizzando una manifestazione di protesta dopo la violazione senza precedenti delle norme”, ha aggiunto il governatore.

L’incidente è avvenuto nella città di Najafabad. Nel video, girato con un cellulare, la donna viene vista andare in bicicletta davanti a una moschea. Può anche essere vista ripetutamente alzare la mano destra in aria.

IRNA ha inoltre detto che il video della donna, che la mostra “andare in bicicletta senza velo nella piazza principale” e “di fronte a una grande moschea”, aveva scatenato proteste da parte di residenti e religiosi a Najafabad.

Secondo la legge islamica iraniana, in vigore dalla rivoluzione del 1979, le donne devono indossare un hijab che copra la testa e il collo e nasconda i capelli.

Tuttavia, negli ultimi tempi, le donne iraniane hanno contestato questo decreto permettendo ai loro veli di rivelare più capelli, soprattutto nella capitale Teheran e in altre grandi città.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento