Islam

Donna musulmana che indossa il velo devasta il memoriale per le vittime viennesi dell’attacco terroristico islamista – sicuramente la donna è “malata di mente” (VIDEO)

Donna musulmana che indossa il velo devasta il memoriale per le vittime viennesi dell’attacco terroristico islamista – sicuramente la donna è “malata di mente” (VIDEO)

Tutta l’Europa ha pianto le vittime dell’attacco terroristico islamista a Vienna. Centinaia di persone hanno espresso questo lutto posando candele per le vittime sul posto, lasciando un vero e proprio mare di luci. Ma una donna turca è stata probabilmente colpita da sentimenti completamente diversi: domenica si è rivolta attraverso il memoriale e ha semplicemente preso a calci le candele amorevolmente posizionate dei lutti!

Domenica la polizia viennese è stata chiamata in via Seitenstettengasse a Vienna per un incidente inquietante. Indossando un cappotto lungo, una maschera facciale e un velo, la donna turca di 56 anni ha preso d’assalto il mare di luci, che centinaia di persone in lutto hanno posto per commemorare le quattro vittime del terrorista islamico.
I video mostrano la donna turca che da calci alle candele, sbattendo le candele in segno di rivolta nel triste luogo dell’attacco terroristico.

Lunedì mattina, un attento personale di sicurezza dell’aeroporto internazionale di Vienna è venuto a conoscenza della donna turca e l’ha identificata come la sospetta rivoltosa della Seitenstettengasse di Vienna, nel luogo del terrore. Non si sa dove si è attualmente recata la violenta donna turca.

Secondo un messaggio su Twitter della polizia di Vienna, si dice che la donna abbia fornito informazioni confuse durante il primo interrogatorio e che aveva confermato di aver dato calci alle candele.

Stranamente, la polizia ha anche dichiarato nel loro tweet che la donna “probabilmente soffre di compromissione psicologica”. Un’adeguata valutazione psicologica sarà disponibile poche ore dopo che la donna è stata fermata?

Il rapido riferimento allo stato mentale della donna con background musulmano causa regolarmente accesi dibattiti. Ad esempio, la rapida esclusione di un background islamista a favore di un deterioramento psicologico nel caso dell’autista amok di Graz Alen R. ha causato accesi dibattiti. Molti non volevano credere alla versione ufficiale del “malato di mente”.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento