Islam

Donna musulmana Spacca le bottiglie di Liquore del Supermercato Francese per la seconda volta

Donna musulmana Spacca le bottiglie di Liquore del Supermercato Francese per la seconda volta

Una donna musulmana nella città francese di Reims ha saccheggiato la zona di liquori di un supermercato per la seconda volta in meno di un mese, causando ancora più danni materiali rispetto al primo incidente.

Il primo attacco è avvenuto il 16 settembre in un supermercato Spar nella zona di Croix Rouge della città intorno alle 18 e ha visto la donna distruggere bottiglie di liquore prima di essere infine arrestata dalla polizia e trattenuta per una valutazione psichiatrica.

Giovedì, la donna è tornata nello stesso supermercato e ha ricominciato a distruggere centinaia di bottiglie di liquore spiegando ai testimoni che la sua religione, l’Islam, vieta l’alcol. Ha anche detto di soffrire di problemi mentali. Fonte: Union.

“Ero fuori dalla porta quando ho sentito il suono del vetro rotto”, ha detto un residente della zona..

“Mi sono voltato e ho visto questa donna lanciare bottiglie ovunque. Volevo calmarla, ma un dipendente mi ha chiesto di uscire perché potevo essere colpito.”

Un altro testimone ha aggiunto: “Ci ha anche detto che ha rotto le bottiglie perché la sua religione vieta di bere alcolici. È assurdo dirlo. Non siamo in un paese musulmano, ma non ho osato farle l’osservazione perché avevo paura che l’avrei fatta arrabbiare propio quando eravamo riusciti a calmarla”.

I due attacchi arrivano due anni dopo che un uomo e suo figlio sono stati picchiati da un gruppo di uomini nella città belga di Anversa dopo essersi seduti sulla terrazza di un ristorante Halal mentre bevevano birra. Entrambi gli uomini soto stati ricoverati in ospedale dopo l’attacco.

Nel 2016, un attacco simile ha avuto luogo in Francia quando un gruppo di uomini musulmani ha attaccato una cameriera in un ristorante per aver servito alcol durante il Ramadan, nonostante il fatto che la cameriera stessa non era musulmana.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento