Migranti / World News

Dramma Covid: Cameriere francese PUGNALATO per aver allontanato un afghano che non voleva indossare la mascherina

Dramma Covid: Cameriere francese PUGNALATO per aver allontanato un afghano che non voleva indossare la mascherina

Una violenta aggressione ha scosso la francese Le Havre, dove un cameriere di un ristorante ha subitoo una grave ferita da taglio per aver chiesto a un cliente di indossare la sua maschera facciale obbligatoria prima di entrare in un ristorante sulla spiaggia.

Indossare una mascherina di protezione è obbligatorio nei luoghi pubblici in tutta la Francia, ma difendere la regola, o ricordarlo, può scatenare un dramma come quello che si è verificato nella città portuale di Le Havre questo mercoledì.

Nel tardo pomeriggio, un afghano di 29 anni ha fatto irruzione in un ristorante locale con vista su una tranquilla spiaggia sul mare. Il visitatore – ubriaco e non con indosso una maschera – è stato accolto da un cameriere che “gli ha chiesto di indossarne una”, hanno riferito i media locali, citando la polizia.

Il breve alterco era apparentemente un preludio alla violenza. L’uomo ha lasciato il ristorante per un po ‘ prima di tornare e colpire il cameriere con un coltello.

Un membro fuori servizio del CRS, la polizia ausiliaria francese, è intervenuto e ha arrestato l’assalitore armato di coltello, ma è stato anche lui ferito nello scontro. Entrambe le vittime sono state portate d’urgenza in ospedale, la polizia che ha detto che la ferita del cameriere era “grave” ma non in pericolo di vita. Il migrante è stato arrestato dalla polizia che ha avviato un’indagine penale.

Non è il solo ad aver usato la violenza per sfidare l’ordine della Francia di indossare la maschera. All’inizio di questo mese, un parigino che usava una lavanderia ha detto di essere stato picchiato da una coppia di migranti con mazze da baseball dopo aver chiesto a un cliente di indossare una maschera.

Nel mese di luglio, un autista di autobus nella città francese di Bayonne è stato aggredito da una folla di migranti dopo che, secondo quanto riferito, ha chiesto che si coprissero il volto e che mostrassero i loro biglietti prima di salire sull’autobus. L’autista è morto cerebralmente, spingendo alcuni dei suoi colleghi a rifiutare di andare a lavorare in segno di protesta per il brutale attacco.

Ristoranti francesi: attenersi alla regola ‘no mask, no service’ © REUTERS/Charles Platiau

La Francia si è recentemente rivolta alla polizia antisommossa per far rispettare le disposizioni anti-covid, dopo che a Marsiglia è stato segnalato un picco locale dei casi di Covid-19. La notizia antisommossa e stata all’ertata allorquando il numero di coronavirus del paese ha superato i 291.000, e oltre 30.500 persone hanno finora perso la vita a causa della pandemia.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento