World News

Due cristiani uccisi e migliaia sfollati in un’azione militare turca nel nord-est della Siria

Due cristiani uccisi e migliaia sfollati in un’azione militare turca nel nord-est della Siria

Due cristiani sono stati uccisi e altri feriti a seguito d un’offensiva militare turca nella Siria nord-orientale.
I due cristiani sono morti durante il bombardamento di un quartiere cristiano nella città di confine di Qamishli.

Nel quartiere cristiano della città di Bashiria, una coppia e i loro due bambini sono rimasti feriti quando una granata ha colpito il loro negozio e la loro casa.

Le Nazioni Unite hanno dichiarato che decine di migliaia di civili sono fuggiti dai combattimenti, tra cui oltre 70.000 sfollati dalle città settentrionali di Ras al-Ain e Tal Abiad.
La regione ha una consistente popolazione cristiana, che è spesso considerata un “cuscinetto” di mantenimento della pace tra le comunità arabe e curde.

L’esercito turco sta prendendo di mira anche i silos di stoccaggio del grano e le fonti d’acqua.
Le preoccupazioni crescono a livello internazionale sul fatto che circa due milioni di persone potrebbero essere colpite dalla carenza di acqua e cibo.

L’operazione turca si concentra sulla regione nord-orientale della Siria che è rimasta relativamente sicura e stabile durante la guerra civile, dove molti degli sfollati durante il conflitto, che dura da otto anni, avevano cercato rifugio.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento