Islam / World News

Due fratelli musulmani accusati dell’omicidio di un negoziante cristiano

Due fratelli musulmani accusati dell’omicidio di un negoziante cristiano

Due fratelli musulmani sono stati accusati di omicidio all’inizio di febbraio in seguito a un attacco a un negozio nel distretto di al-Wardayan, Alessandria d’Egitto, in cui il proprietario cristiano è stato ucciso e altri due feriti.

Il negoziante Ramsis Boulos Hermina, suo fratello Adel Hermina e Tareq Fawzy Shenouda sono stati pugnalati e picchiati da assalitori armati di mazze, coltelli e una spada, nel dicembre 2020. Tutti e tre gli uomini sono stati curati in ospedale, ma Ramsis Hermina è morto per le ferite riportate.

I fratelli Nasser Ahmed Muhammad (noto anche come Nasser al-Sambo) e Ali Ahmed Muhammad, negano le accuse di omicidio e aggressione. Entrambi rimangono sotto custodia della polizia. Non è ancora stata fissata una data per il processo.

La comunità cristiana si preoccupa del fatto che il tribunale sarà indulgente nella sua decisione sul caso. Nel dicembre 2020, le Corti d’Appello egiziane hanno assolto tre uomini musulmani accusati di aver spogliato nuda un’anziana donna cristiana e di averla trascinata per le strade del villaggio di al-Karm nella provincia di Minya, 250 km a sud del Cairo.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento