World News

Dystopia svedese crimini sessuali triplicati in quattro anni

Dystopia svedese crimini sessuali triplicati in quattro anni

In soli quattro anni, la Svezia ha visto il numero di crimini sessuali triplicarsi.

Nonostante questa tendenza preoccupante, la stampa e i mainstream in Svezia ha plaudito la diminuzione delle aggressioni sessuali tra il 2017-2018 come uno sviluppo positivo, ignorando la massiccia ondata di crimini sessuali lungo una linea temporale di quattro anni.

I dati provengono da un nuovo studio della National Security Survey e da una relazione annuale sui crimini del Consiglio nazionale svedese per la prevenzione della criminalità (BRA).

Il rapporto ha rivelato che il sei per cento della popolazione svedese aveva riferito di essere stato oggetto di reati sessuali nel 2018, rispetto al 6,4 del 2017.

Naturalmente, l’ala sinistra dei media globalista in Svezia si avventa su questo lieve calo che viene propagandato come un successo glorioso. Hanno fallito su tutta la linea.

Basta guardare un po ‘più indietro per vedere che i crimini sessuali si sono moltiplicati drasticamente negli ultimi anni. Ad esempio, nel 2014, solo il 2 per cento della popolazione svedese ha riferito di essere stata violentata.

Non ci vuole un matematico per capire che in meno di quattro anni i crimini sessuali in Svezia sono aumentati di tre volte – uno sviluppo estremamente negativo che dovrebbe essere motivo di preoccupazione.

Joakim Lamotte, un giornalista svedese, è una delle poche voci della stampa ufficiale del paese che racconta i fatti così come in realtà sono.

In risposta alla propaganda di sinistra imperturbabile, Lamotte ha scritto su Twitter: “Secondo i rapporti propagandistici della sinistra globalista, tutti i reati tranne i reati sessuali sono notevolmente aumentati.

Ma per quanto concerne i crimini sessuali, abbiamo visto un aumento vertiginose dal 2014 ad oggi, e sarebbe assurdo se tale cifra dovesse continuare ad aumentare. Ora, la percentuale di crimini sessuali è del 6 per cento. Nel 2014, è stato del 2 per cento. In quattro anni, i crimini sessuali in Svezia sono triplicati, ed è un disastro.”

Un titolo più appropriato dovrebbe essere: ‘Nuovo rapporto mostra che la criminalità e l’insicurezza in Svezia ha stabilito nuovi record,‘”, ha aggiunto.

L’anno scorso, sono stati segnalati in Svezia circa 22.500 reati sessuali , 7.960 dei quali sono stati classificati come stupro.

L’emittente svedese SVT ha segnalato l’anno scorso che il 58 per cento degli stupratori condannati in Svezia sono nati al di fuori dell’Europa.

Il nuovo rapporto ha anche rivelato che tutti i tipi di criminalità sono in aumento in tutto il paese, con il 26,4 per cento della popolazione esposta a un crimine nel 2018.

Una nuova indagine ha rivelato che un donna su quattro ha paura di lasciare casa durante la notte per paura di essere minacciata o aggredita.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento