World News

Dystopia svedese: quasi una donna su quattro ha paura di uscire di casa la notte

Dystopia svedese: quasi una donna su quattro ha paura di uscire di casa la notte

Un sondaggio condotto da un ente governativo ha rivelato che quasi un quarto delle donne svedesi preferisce non uscire di casa durante la notte per paura di essere minacciata o aggredita.

L’ indagine ha rivelato che il 15 per cento degli individui a partire dall’età di 16 anni, si trattenne dall’uscire da casa durante la notte per paura di essere aggredita o minacciata. Tra le donne intervistate, la cifra è quasi una su quattro.

Dal momento che il regime globalista ha deciso di prendere un gran numero di immigrati dal terzo mondo, la Svezia è diventata un luogo particolarmente infernale per gli europei autoctoni.

La violenza sessuale contro le donne, la violenza delle armi, crimini di odio anti-bianchi, la disoccupazione, i bombardamenti e gli incendi di automobili sono tutti aumentati drammaticamente da quando è iniziata la crisi immigrati nel 2015.

Solo pochi giorni fa, le statistiche del governo hanno rivelato che il 90 per cento degli immigrati appena arrivati in Svezia sono disoccupati.
Grazie alla migrazione di massa senza restrizioni dal terzo mondo, la Svezia ora gode di uno dei più alti tassi di disoccupazione di tutta l’Europa – qualcosa di impensabile anni fa.

La violenza armata è in aumento in tutta la Svezia. Nel 2018, il paese ha avuto un aumento del 20 per cento del numero delle vittime in cura per le ferite da arma da fuoco.

Le biblioteche pubbliche , ex santuari tranquilli della conoscenza, sono ormai diventati cloache per le molestie sessuali, spaccio di droga, e violenza.

I parchi giochi sono diventati pericolosi per i bambini svedesi.
Un recente video mostra un gruppo di migranti picchiare selvaggiamente un ragazzo svedese sul cortile della scuola. Nessuno è intervenuto in suo aiuto. La stampa svedese ufficiale non ha nemmeno pensato di parlarne.

L’anno scorso, la Svezia ha avuto un aumento di attentati esplosivi del 45 per cento.

Ma almeno l’economia dello spray al pepe è in forte espansione! le donne corrono a comprare lo spray autodifesa come mezzo per proteggersi contro gli stupratori migranti.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento