Politica / World News

È così che ha vinto Biden; Rimaniamo alle testimonianze, non alle opinioni.

È così che ha vinto Biden; Rimaniamo alle testimonianze, non alle opinioni.

Nel gennaio 2020, il Texas si è rifiutato di utilizzare Dominion Voting Systems e Smartmatic (che viene utilizzato per il conteggio dei voti negli stati e nelle città controllati dai Democratici) perché è stato considerato inaffidabile e aperto alla manipolazione, cioè alla frode elettorale.

Sotto giuramento, un osservatore ha fatto il seguente rapporto:

“Intorno a mezzanotte sono stato convocato per aiutare in uno dei conteggi del voto… e ho notato … che un certo numero di voti erano stati contati otto volte. Questo è’successo più volte.

Altra testimonianza:
“Per quanto ne so, ci dovrebbero essere presenti sia i repubblicani che i democratici per contare i voti. Ho sentito numerosi elettori parlare di 20 macchine per il conteggio che sono state monitorate da due democratici.”

“Ero l’unico repubblicano che ha lavorato con Dominion [il sistema per il conteggio dei voti] e ci sono stati commenti terribili … sui repubblicani. Ho una famiglia a casa. E dovevo andare alla mia macchina. Se qualcuno ha una bandiera americana sulla camicia o sulla maschera, viene automaticamente condannato come sostenitore di Trump.”

Secondo Sidney Powell, uno degli avvocati di Donald Trump, il problema sta nel software. “Anche il loro manuale di istruzioni spiega come possono … cambiare i voti. Si sposta il voto Trump in una cartella separata, che si elimina.

È possibile, dice Powell, manipolare il sistema da qualsiasi luogo, ad esempio dalla Germania o dal Venezuela. “Abbiamo matematicamente identificato esattamente l’algoritmo che hanno usato … per cambiare i voti e quindi garantire che Biden vincesse.

Secondo l’avvocato personale di Trump, Rudy Giuliani, il software è stato sviluppato da una società che apparteneva al dittatore venezuelano Hugo Chavez ed è stato utilizzato per falsificare le elezioni in Sud America.
Dice anche che il team di Trump ha identificato 632.000 voti illegali in Pennsylvania, e se detratti, Trump ha vinto in quelo stato con 300.000 voti.

Un altro degli avvocati di Trump, Jenna Ellis, stima che fino a 2,7 milioni di voti per Donald Trump sono stati semplicemente spazzati via.

10 anni fa, Alex Halderman, professore di informatica all’Università del Michigan, faceva parte di un gruppo per studiare la sicurezza del voto elettronico.

“Quello che abbiamo trovato è stato inquietante. Potremmo riprogrammare la macchina in modo che… qualsiasi candidato possa vincere. Abbiamo anche creato un software maligno … che potrebbe essere diffuso da una macchina all’altro come un virus informatico e quindi cambiare tranquillamente l’esito delle elezioni.”

Infine, si sottolinea che l’ondata di testimoni che hanno denunciato frodi elettorali lo ha fatto sotto giuramento. E negli Stati Uniti, la falsa testimonianza è proibita e può portare a lunghe pene detentive.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento