Italia / Politica / World News

È possibile l’uscita dell’ Italia dall’UE? Un nuovo sondaggio suggerisce di si!

È possibile l’uscita dell’ Italia dall’UE? Un nuovo sondaggio suggerisce di si!

Potrebbe essere nel prossimo futuro dell’Unione europea? Un nuovo sondaggio suggerisce che si tratta di una possibilità reale.

Poiché a Bruxelles si è trascinata nei negoziati sugli aiuti finanziari ai paesi colpiti dal coronavirus (COVID-19), il sentimento anti-UE è in aumento in molti paesi. Ciò è particolarmente evidente in Italia, che è stato il paese più colpito del blocco durante la crisi.

Belgio, Francia, Grecia, Irlanda, Italia, Lussemburgo, Portogallo, Slovenia e Spagna hanno spinto per l’emissione dei cosiddetti “obbligazioni corona”, che distribuirebbero il debito tra tutti i paesi del blocco.
I “Frugal Four” – Austria, Finlandia, Germania e Paesi Bassi – tuttavia respingono il suggerimento e hanno chiesto l’attivazione del meccanismo europeo di stabilità, che consentirebbe agli Stati membri di contrarre prestiti sotto forma di acquisti di obbligazioni dalla Banca centrale europea.

Il sentimento di delusione nei confronti dell’UE è stata fortissimo in Italia, e nuovi sondaggi mostrano che gli italiani sono stufi di quelle che considerano le misure inadeguate dell’UE per rispondere alla crisi economica scatenata dal coronavirus.

Secondo un sondaggio condotto all’inizio di questo mese dall’Istituto Tecne, il 49% degli italiani è ora favorevole ad abbandare l’UE e ad uscire dall’Eurozona.
Un aumento del 20% rispetto a 18 mesi fa, l’ultima volta che è stato effettuato un sondaggio di questo tipo.

Un altro recente sondaggio condotto da Termometro ha rilevato che quasi il 40% degli italiani è favorevole sia all’UE che all’Eurozona, dimostrando che il sondaggio Tecne è esatto.

Il sondaggio di Tecne ha registrato che solo il 40,9% degli intervistati vuole che l’Italia rimanga nel blocco. Il restante 10% o vuole che l’Italia lasci solo l’Eurozona, o in alcuni casi che l’Italia rimanga nell’Eurozona ma lasci l’UE.

Questi numeri suggeriscono che se oggi l’Italia dovesse indire un referendum sul rimanere o meno nell’UE, gli italiani europeisti perderebbero.

L’eurodeputato della Lega Antonio Maria Rinaldi, anch’egli economista, ha suggerito la scorsa settimana che la Germania stava seguendo un “piano diabolico” facendo pressione nei Confronti dei Paesi Bassi sulle misure dei coronabond quando in realtà è la germania stessa a non volere i coronabond.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento