Islam / Opinioni

East London sta gradualmente diventando un altro Afghanistan

East London sta gradualmente diventando un altro Afghanistan


Il 1o febbraio 2013, la CNN ha pubblicato un documentario che mostra i musulmani radicali che cercano di imporre la legge della Sharia nell’East London. Ha mostrato, un gruppo di musulmani radicali che pattugliano le strade per far rispettare il dominio della Sharia. I membri di questo gruppo si rivolgono a prostitute, persone che bevono alcol, coppie che si tengono per mano, donne che considerano vestite in modo immodesto, e molestano altri che percepiscono come gay.
All’inizio del gennaio 2013, nell’ambito di un’indagine sulla banda, cinque uomini sono stati arrestati e nel dicembre tre di loro si sono dichiarati colpevoli di rissa e sono stati successivamente incarcerati.
Un video caricato su YouTube dalla banda, “The Truth About Saturday Night“, è stato visto più di 42.000 volte. In esso, la banda si confronta con la gente, gridando “questa è una zona musulmana“.
Gli uomini incappucciati costringono le persone a svuotare le loro bevande alcoliche , e istruiscono un gruppo di donne che “hanno bisogno di imparare a non vestirsi in questo modo e di esporsi fuori dalla moschea“.
Un secondo video, che inizia con un logo che dice “L’Islam prenderà il sopravvento sul mondo“,  mostra la banda gridare abusi omofobi a un uomo che cammina a Whitechapel. La banda grida a un uomo “sei in una zona musulmana vestito come un frocio e devi andare via” .
Un membro della banda ordina all’uomo: “Esci di questa zona in fretta. Sei un essere sporco“.
Alla vittima, che è omosessuale, viene ripetutamente intimato di dire che è “sporco“.
Nellultimo video la banda dice: “Stiamo arrivando per implementare l’Islam sul vostro collo. Le pattuglie musulmane non possono mai essere fermate“.

Anjem Choudary Al-Muhajiroun

I pattugliatori arrestati sono membri del Progetto Shariah. Il cofondatore dell’organizzazione, Abu Rumaysah, ha detto alla stampa che gli uomini arrestati sarebbero stati accolti di nuovo nonostante fossero stati condannati dalla Corte penale centrale.
Un funzionario della moschea di East London, parlando delle pattuglie, ha identificato il progetto Shariah come “fortemente legato” al gruppo di Anjem Choudary Al-Muhajiroun. Da allora diversi media hanno identificato le pattuglie della Sharia come parte di una rete di seguaci di Anjem Choudary.

Il pattugliamento si è fermato?
La risposta sfortunatamente è negativa. Negli ultimi anni, ognuna delle famiglie nella Londra Est già islamizzata è sorvegliata da un gruppo di musulmani radicali, che avvertirebbero immediatamente il capo delle famiglie una volta che qualcuno dei membri femminili indossasse abiti “indecenti” non mettesse l’ hijab e burqa. Temendo tale ira sociale, la maggior parte delle femmine nell’East London possiede burqa o almeno l’hijab e alla fine ha accettato la pratica come consuetudine per vivere all’interno di quella zona pesantemente islamizzata.
Nonostante l’incarcerazione della banda di pattugliamenti della Sharia nel dicembre 2013, Lama Hasan di ABC News e Alex Miller di Vice News hanno prodotto due documentari nel 2014 sulle Pattuglie della Sharia in corso.

Vendita di carne di maiale vietata a East London

Tower Hamlet

Il “Tower Hamlet” di East London è diventato il quartier generale della promozione dell’Islam radicale, la Sharia e la polizia britannica ha persino paura di entrare in questa zona. Non dimentichiamo che la maggior parte dell’industria finanziaria londinese è attualmente controllata dalla Sharia.
Il 29 agosto 2018 Andy Ngo nel suo rapporto intitolato ‘Una visita all’Inghilterra islamica” ha scritto, “… Poi ho visitato Leyton, un altro quartiere nell’East London dove prevalgono alcune norme sociali musulmane. Un caffè arabo vicino alla stazione della metropolitana era pieno di uomini; nessuna donna all’interno. Una libreria islamica vendeva bambole che indossavano hijab per bambini. Le bambole avevano volti vuoti e senza caratteristiche poiché le rappresentazioni umane sono proibite nell’Islam conservatore“.
Andy scrisse: “In pochi minuti, siamo andati in altre tre moschee, che erano vivaci e piene di giovani che andavano e venivano. Passammo davanti a una chiesa, che era chiusa e decrepita, con una finestra che era stata vandalizzata con le uova. Ragazze in hijabsi si sono riunite intorno ai tavoli per dipingere disegni di henné sulle loro mani. Tutte le aziende avevano un tocco religioso: i ristoranti erano halal, il centro fitness era proibito al sesso femminile, e le boutique mostravano abiti “modesti” su manichini. Bandiere pakistane svolazzavano alto e orgogliose. Non ho mai visto un Union Jack“.

Londra è già sta conquistata dall’Islam?

La maggior parte dei media musulmani risponderebbe a questa domanda negativamente in quanto non soddisfatti nel vedere che solo East London si è già trasformato in un altro Afghanistan. Vogliono di più … tutta Londra almeno ora e la Gran Bretagna nel prossimo futuro. Le loro ambizioni non sono meramente selvagge alcune delle nazioni arabe come il Qatar stanno inviando almeno 300-500 milioni di sterline dal fondo zakat [carità islamica] alla comunità musulmana britannica per l’ulteriore diffusione dell’Islam radicale, nonché per l’acquisto dei media britannici a favore della sharia.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento