Islam / Migranti / Opinioni / Politica

Emmour: la Francia ha bisogno di un referendum nazionale sull’immigrazione e di togliere il potere a giudici irresponsabili

Emmour: la Francia ha bisogno di un referendum nazionale sull’immigrazione e di togliere il potere a giudici irresponsabili

Per ripristinare la sovranità rubata al popolo francese, è imperativo che il potere delle istituzioni giudiziarie venga rimosso in modo che si possano tenere referendum su questioni critiche come l’immigrazione, LO ha recentemente sostenuto il presidente e un importante intellettuale francese.

Durante i commenti fatti sul programma CNews Face à Face, l’autore di The French Suicide ha detto che l’unico modo per fermare gli attacchi terroristici è quello di trasferire l’immenso potere detenuto da giudici irresponsabili alla cittadinanza francese, in modo che essi stessi possano decidere su questioni politiche chiave come l’immigrazione. Fonte: Valeurs Actuelles

Il commentatore politico che ha l’in dice di ascolto più alto voti nei telegiorri francesi, ha criticato lo Stato francese per aver permesso agli stranieri provenienti da culture aliene di fare la guerra contro la popolazione nativa del paese.

Il polemista francese propone poi due modi in cui i francesi possono riconquistare la loro sovranità.

“In primo luogo, dobbiamo abbattere il potere dei giudici. Sono loro, i giudici, che hanno rapito la sovranità del popolo con tutte le corti supreme che abbiamo: il Consiglio costituzionale, il Consiglio di Stato, la Corte di Cassazione, la Corte europea dei diritti dell’uomo e la Corte di giustizia delle Comunità europee. Queste sono le persone che decidono sulla politica francese al posto del governo francese, e al posto del popolo”, ha sostenuto .

“In secondo luogo, l’unico modo per ripristinare la sovranità del popolo è attraverso il referendum, in particolare sull’immigrazione. Ci sono misure drastiche che devono essere prese che i giudici non ci permetteranno mai di prendere. Sono solo le persone che devono essere convocate per dire se sono a sostegno o contro [dell’immigrazione]”.

La Francia avrà circa 400.000 migranti all’anno. Una piccola minoranza, come quelle qui raffigurate, tenta di viaggiare in Gran Bretagna dai campi di migranti di Calais.

Interrogato dal giornalista sulla rappresentanza del famoso leader francese Charles de Gaulle ai giorni nostri, Emmour ha risposto che il presidente Emmanuel Macron e le sue politiche sono diametralmente opposte al golllismo.

Per tornare alla “politica gaulliana oggi”, è di fondamentale importanza che l’indipendenza della nazione francese, la sovranità del suo popolo, e l’autorità dello stato siano ripristinate del tutto. Poi ha sbattuto la devozione di Macron al multiculturalismo e al globalismo.

Con i sondaggi in Francia che mostrano che i cittadini sono in gran parte contrari a una maggiore immigrazione, non è l’unica figura di alto profilo nel paese ad esprimere profonda preoccupazione per i chiari legami tra immigrazione di massa e terrorismo.

Venerdì, l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy ha affrontato l’argomento durante un’intervista con BFMTV, sostenendo che lo stato dovrebbe “anteporre il diritto alla sicurezza al dovere di generosità”.

“Credo che dobbiamo rinnovare completamente la nostra legge sull’immigrazione per adattarci al nuovo contesto”, ha detto.

“Sarebbe saggio pensare a una breve moratoria, usare questo tempo per consultarsi con tutte le forze politiche, perché è un argomento che riguarda tutti, e inviare il messaggio ai francesi che comprendiamo la loro preoccupazione”.

La Francia, che ha la più grande popolazione di migranti musulmani in Europa, ha sperimentato un rapido cambiamento demografico negli ultimi decenni che potrebbe far diventare l’etnia francese una minoranza fra 40 anni. Attualmente, circa 400.000 migranti arrivano nel paese ogni anno.

È sempre più una voce che incanala il disagio dei francesi sulla migrazione di massa, suscitando la preoccupazione dei francesi per la sua crescente popolarità. Per esempio, la sua apparizione su CNews ha attirato un record di 600.000 spettatori il 5 ottobre, rispetto agli 80.000 spettatori che lo show ha ricevuto un anno prima.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento