Islam / Migranti

ESCE CON UN IMMIGRATO A 14 ANNI: MASSACRATA E STUPRATA

ESCE CON UN IMMIGRATO A 14 ANNI: MASSACRATA E STUPRATA

Troppe pubblicità invitano le ragazzine a frequentare immigrati. E’ istigazione al suicidio.

Poco più di una bambina esce con un immigrato più grande di lei, di quattro anni, maggiorenne: scatta l’aggressione e la violenza sessuale.

È stata la stessa quattordicenne, tornata a casa sotto choc e in lacrime, a raccontare ai genitori di quella serata da incubo con un immigrato con cui era uscita per la prima volta.

E che in seguito alle indagini scaturite dalla denuncia è stato arrestato dai carabinieri di Bobbio con in mano l’ordinanza di custodia cautelare emessa dal giudice per le indagini preliminari del tribunale di Piacenza.

L’immigrato è accusato di aver picchiato e abusato della quattordicenne in un paese della bassa Val Trebbia, la scorsa settimana. Violenza sessuale aggravata su minorenne la contestazione formalizzata dall’autorità giudiziaria. Un reato che pesa come un macigno.

L’adolescente, molto provata, ha raccontato di aver cercato di opporsi all’immigrato con tutte le sue forze, per impedirgli di andare oltre, perché la smettesse di allungare le sue mani sotto i vestiti, ma cosi ha ottenuto solo di essere malmenata. Con brutalità, visto il mese di prognosi.

Quindi lo straniero ha approfittato di lei.

Visitata e curata in ospedale, la minore ne avrà un mese circa di prognosi stando ai medici.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento