Islam / Politica / World News

Eurodeputata ungherese: l’immigrazione clandestina di massa alimenta l’antisemitismo in Europa occidentale

Eurodeputata ungherese: l’immigrazione clandestina di massa alimenta l’antisemitismo in Europa occidentale

Una delle principali forze che alimentano l’antisemitismo nell’Europa occidentale è l’enorme numero di immigrati clandestini provenienti da paesi musulmani che hanno invaso luoghi come Regno Unito, Germania, Svezia e Francia, ha affermato un deputato ungherese all’inizio di questa settimana.

Balázs Hidvéghi, un eurodeputato del partito ungherese Fidesz, ha dichiarato mercoledì durante una sessione del Parlamento europeo sulla lotta all’antisemitismo e al razzismo, che la migrazione illegale di massa dai paesi musulmani è uno dei principali fattori che hanno contribuito alla tendenza inquietante della crescita dell’anti -Semitismo nella parte occidentale del continente. Fonte: Remix News.

Gli attacchi contro gli ebrei supportano anche la [posizione secondo cui] l’immigrazione clandestina in Europa non può essere consentita“, ha affermato Hidvéghi durante la discussione.

L’eurodeputato Fidesz ha inoltre sostenuto che, sostenendo il movimento di massa di persone dal Medio Oriente verso l’Europa, l’UE sta effettivamente importando inutilmente conflitti mediorientali in Europa.

Hidvéghi ha affermato che mentre gli incidenti antisemiti sono aumentati in tutta l’Europa occidentale, in Ungheria – che ospita una diaspora ebraica di circa 100.000 unità – la comunità ebraica non deve preoccuparsi di essere attaccata in luoghi pubblici.

L’unico possibile approccio all’antisemitismo è la tolleranza zero“, ha dichiarato Hidvéghi, aggiungendo che “l’opinione pubblica e i politici ungheresi sono pienamente d’accordo su questo punto“.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento