Islam / World News

Famigerato gruppo Jihadista di nuovo attivo

Famigerato gruppo Jihadista di nuovo attivo

Mail on Sunday :

I membri di un famigerato gruppo jihadista, bandito dopo gli attentati del 7 luglio, sono di nuovo attivi online e si teme possano addestrare una nuova generazione di terroristi.

Almeno 11 estremisti legati alla rete illegale Al-Muhajiro un (ALM) hanno usato i social media nelle ultime settimane.
Il gruppo è stato collegato con gli attentati di Londra del 7 luglio nel 2005, che hanno ucciso 52 persone, l’uccisione del soldato Lee Rigby nel 2013 e l’attacco del London Bridge, due anni fa, che ne ha uccise otto.

L’attività online coincide con la recente uscita di prigione del leader unico del gruppo nel Regno Unito, Anjem Choudary, 52 anni, sotto sorveglianza nella sua casa di East London.

L’ex portavoce ALM Omar Brooks, 43 anni – noto anche come Abu Izzadeen – è tornato a predicare su Facebook a settembre e dieci giorni fa è stato filmato mentre urlava ai membri di un gruppo anti-estremista musulmano nell’East London.

È stato condannato due volte per reati legati al terrorismo ed è stato incarcerato per aver sostenuto il terrorismo.

Un altro luminare ALM, Mohammed Shamsuddin, è apparso in un documentario di Channel 4 “The Jihadis Next Door” al fianco di Khuram Butt, l’uomo che ha preso parte all’attacco terroristico del London Bridge.

Shamsuddin, che usa lo pseudonimo ‘Abu Saalihah’, è apparso su Facebook il 19 marzo. I suoi post su Facebook hanno incluso un invito a liberare il fondatore di ALM, Omar Bakri Mohammed, fuggito in Libano sulla scia degli attentati del 7 luglio

Un gruppo chiuso di Facebook, apprezzato da Shamsuddin e seguito da altri 1.508, tra cui dozzine di sospetti membri e sostenitori dell’ALM, si chiama Pure Tawheed.

Il logo del gruppo è costituito da un dito indice teso – il cosiddetto “saluto Tawheed” un marchio di fabbrica dei combattenti dell’Is.

Un altro estremista di Choudary, Abu Haleema, è apparso nella trasmissione di Channel 4. È riapparso su Facebook a febbraio dopo un’assenza di tre anni e ha accumulato rapidamente un seguito di 3.854 persone prima che il suo account venisse sospeso.

Ben presto ne ha aperto uno nuovo e attualmente ha 2.756 amici. Haleema gestisce anche un account Twitter ed uno su Instagram.

L’esperto di ALM Michael Kenney ha detto che “la liberazione di Choudary ha incoraggiato i suoi ex soci“.

Sembra che molti dei suoi seguaci stiano testando le acque ora, per vedere cosa possono fare e come farla franca“, ha detto Kenney, un accademico statunitense e autore di Stato Islamico in Gran Bretagna.

Alcuni attivisti stanno andando sui social media, o usano app crittografate, mentre altri sono andati a Speakers ‘Corner a Hyde Park.”

L’ex detective dell’antiterrorismo David Videcette, che ha indagato sugli attentati del 7 Luglio, ha detto di ALM: “Ora sono rinvigoriti. Potrebbero pubblicare materiale online per incoraggiare le persone a unirsi a loro. Ma per radicalizzare le loro reclute fanno affidamento su riunioni segrete, messaggi personali, passaparola – questo è il tipo di tradecraft che usano.”
Non ho dubbi che torneranno a quel tipo di attività.’

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento