World News

Fidesz auspica la creazione del Consiglio dei ministri dell’Interno della Guardia di frontiera Schengen

Fidesz auspica la creazione del Consiglio dei ministri dell’Interno della Guardia di frontiera Schengen

MH / MTI – 9 marzo 2019 15:41

Il gruppo parlamentare Fidesz (Unione Civica Ungherese) sostiene la proposta del primo ministro Viktor Orbán al Consiglio dei ministri degli affari interni della Guardia di frontiera Schengen, ha detto il capo del leader della fazione a Balatonfüred sabato.

Secondo Máté Kocsis, il comitato di Bruxelles ha fallito nella migrazione e nella protezione delle frontiere, non ha saputo e non ha voluto affrontare l’afflusso di migranti negli ultimi anni, non ha fatto nulla per la protezione delle frontiere e non ha aiutato gli Stati membri.
Mentre negli ultimi anni il Comitato di Bruxelles non ha dato un solo centesimo alla protezione delle frontiere, i migranti sono stati pagati tramite carte di credito anonime, ha sottolineato.

Pertanto, il gruppo parlamentare Fidesz sostiene la proposta del primo ministro ungherese secondo cui le questioni relative alla migrazione e alla protezione delle frontiere dovrebbero essere poste sotto la competenza degli Stati membri interessati dalla guardia di frontiera Schengen.

Máté Kocsis ha aggiunto che gli Stati membri interessati a proteggere i confini di Schengen e i loro ministri degli interni vogliono e sono in grado di difendere le frontiere dell’Europa.

Il capo del gruppo ha affermato che parte della proposta consisterebbe nel finanziare metà della spesa di tutti gli Stati membri per la protezione delle frontiere nei prossimi anni a Bruxelles.

Secondo Máté Kocsis, il futuro del Parlamento Europeo dopo lo elezioni di maggio è condizionato alla capacità del Parlamento di lavorare in futuro per proteggere l’Europa dalla migrazione delle popolazioni migranti..

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento