Islam / Migranti

Finalmente un pensiero sensato: Lo studioso islamico dice che i musulmani dovrebbero lasciare l’Occidente per fuggire dagli insegnamenti LGBT

Finalmente un pensiero sensato: Lo studioso islamico dice che i musulmani dovrebbero lasciare l’Occidente per fuggire dagli insegnamenti LGBT

Uno studioso islamico ha rilasciato un’intervista controversa durante la quale ha affermato che i musulmani dovrebbero lasciare l’occidente e tornare nei loro paesi d’origine, principalmente per evitare che ai loro figli vengano insegnati questioni LGBT.

I commenti sono stati fatti da AbdulRahman Hassam durante un’apparizione in uno show di YouTube chiamato Al Madrasatu Al Umariyyah.

“Chiunque sappia di avere la capacità di farlo, deve andare nel proprio paese d’origine da dove sono originari”, ha detto Hassam, aggiungendo che i musulmani che rimangono nei paesi occidentali stanno “peccando”.

“Stai dando i tuoi figli ai nemici che distruggeranno la mentalità e il pensiero di tuo figlio”, ha detto lo studioso, evidenziando come migliaia di bambini musulmani siano stati strappati con la forza dai loro genitori dai servizi sociali nel Regno Unito.

“Questo bambino è stato strappato ai suoi genitori, forse perché lo stavano costringendo a pregare … questo bambino… può essere curato (da) da una famiglia LGBT”, ha detto Hassam.

“In Occidente oggi, abbiamo una questione di moralità e di dignità contro, ad esempio, l’omosessualità … quindi perché stiamo dicendo alle persone di lasciare il Regno Unito, perché per quanto tu sia bravo, loro lo sono più di te, ti influenzano”, ha concluso.

Lo scontro tra l’insegnamento delle questioni LBGT e la fede musulmana è venuto a galla nel Regno Unito alla Parkfield Community School di Birmingham, dove il 98% degli studenti è musulmano.

Un curriculum implementato nel 2016 che insegnava tolleranza all’omosessualità e ad altre materie LGBT è stato contrastato con veemenza dalla comunità, con numerose proteste che si sono svolte fuori dalla scuola.

Dopo che un giudice ha affermato che la protesta era stata dirottata da gruppi estremisti che avevano mentito sul programma di normalizzazione della pedofilia, le proteste furono di fatto soffocate dalla creazione di una zona di esclusione intorno alla scuola.

Condividi questo Articolo

Lascia un Commento